GenomART - Comunicato stampa del primo febbraio 2007

01/feb/2007 18.20.00 GenomART Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

NOTA BENE: le istruzioni per la rimozione dalla mailing news sono in calce a questo messaggio.

 

Comunicato stampa

del primo febbraio 2007

GenomART - portale d'arte digitale comtemporanea
 

Magmart - video under vulcano 2007

MAGMART | video under volcano

international videoart festival

Seconda edizione

 

dal 10 febbraio al 10 maggio 2007

 

Inaugurazione

sabato 10 febbraio 2007, alle ore 18.30

 

A cura di:

Marco Coraggio, Antonio Manfredi e Enrico Tomaselli

 

Un progetto ideato da

Enrico Tomaselli

 

In partnership con

studio tad | Napoli

CAM_Casoria Contemporary Art Museum | Napoli

GenomART | portale d'arte digitale contemporanea | Salerno

 

Con la collaborazione di

Luca Magnoni, editor Computer Arts magazine | Milano

 

Programma inaugurazione

alle ore 18.30

- Inaugurazione del festival

dalle ore 19.00 alle 23.00

- Proiezione dei 30 video selezionati

- Music performance di dj vari

- Video performance del vj Ivano De Simone

 

I 34 video vincitori, selezionati su un totale di 220, entreranno a far parte della collezione permanente del CAM_Casoria

 


  

Incontro / dibattito

8 febbraio 2007, alle ore 16.30

Facoltà di Sociologia - Università Federico II | Napoli

La video arte nell’era digitale

- prof. Enrica Amaturo | Università di Napoli - Saluto introduttivo

- prof. Luigi Caramiello | Università di Napoli - Introduzione al dibattito

- prof. Derrik De Kerchove | Università di Napoli

- prof. Gianfranco Pecchinenda | Università di Napoli

- Antonio Manfredi, art director del CAM_Casoria Museum | festival partner

- Enrico Tomaselli, art director del Magmart festival e art director di studiotad | festival partner

- arch. Marco Coraggio, direttore responsabile di GenomART | festival partner

 


 

Concept

di Graziella Melania Geraci | addetto stampa CAM_Casoria Museum

 

"Ogni trasformazione avvenuta in questo campo sembra essere la cronistoria delle variazioni e delle sperimentazioni della ricerca artistica. Dagli anni Settanta le tecniche della video arte sono divenute flessibili, l’uso di strumenti non professionali come la video camera del cellulare sembra essere ormai la strada battuta verso l’evoluzione della video arte.

Le potenzialità narrative e discorsive di questa tecnica artistica danno vita a caleidoscopici percorsi così divergenti nei risultati da disorientare la percezione e la comprensione evidente. I suoni e i frames si sovrappongono dando vita a differenti livelli emotivi. Le immagini appaiono veloci, irreali e capaci di annullare i confini tra il tangibile e l’onirico. La luce dei pixel coinvolge lo spettatore immergendolo in un mondo non lineare e discontinuo dove creature digitali si fondono con i fotogrammi di quelle vere. Squarci percettivi, memorie collettive prendono forma, velate da ombre inquietanti, segnali di una realtà angosciante. Non manca l’ironia distruttiva o la capacità di provocare e di stimolare attraverso figure estreme.

Le opere digitali non sono avulse dall’influenza dei video-clip, dalla pubblicità o dai semplici video amatoriali ma appaiono anche come trasfigurazioni di brandelli di realtà quotidiana, riassemblaggi di materiale privato che decontestualizzato rimane privo dell’originale significato. Le ambientazioni spaziano dalle degradanti periferie ai grandi spazi naturali, dai paesaggi deserti agli interni impersonali ove aleggiano figure umane, enigmatiche presenze in un fluttuare di colori. I video sono delle “visioni”, la cui comprensione immediata tende ad avvicinare l’occhio alla mente costringendo l’osservatore alla riflessione.

Come in un video-gioco la grafica si evolve o si semplifica, passa dal disegno alla ricostruzione tridimensionale, mentre le immagini classiche, quasi estrapolate da un filmino di famiglia, focalizzano il proprio racconto sulle potenzialità gestuali, quasi uno studio antropologico filtrato dalla consapevolezza dell’umano. La video-arte si piega alle performance, alla presa in diretta, alla centralità nelle istallazioni e a quasi tutti i dispositivi tecnologici rimarcando la propria contemporaneità attraverso sempre nuove sperimentazioni."

 


 

Elenco dei 34 video vincitori

- A second before waking up, Rino Stefano Tagliafierro | Italy
- Au quart de tour, Antonin De Bemels | La Belgique

- Anima, James Grafsgaard | USA
- Bluescape, Axel & Michael Ebert | France/Germany
- Circles and rounds, Dennis Miller | USA
- Continuum, Suguru Goto | France/Japan
- Da dietro lo specchio, mi spio, Fabio Scacchioli | Italy
- Defragged, Margit Nobis |
Österreich
- Eclisse, Luca Christian Mander | Italy
- Feminin, Monoscopestudio | Hungary
- Genius Loci, Mario D’Andreta & Luca Criscuolo | Italy
- Idiot’s brew, Antonin De Bemels | La Belgique
- Innesti, Andrea Montagnani | Italy
- La pianta, Antonello Novellino | Italy
- Live pay sing bear die, Alessandro Vigo | Italy
- Low pressure, Andrea Malpede | Italy
- Selfportrait, Matteo Fato | Italy
- Sensoriale, Barbara Zenobi | Italy
- Silkworm, Iun’ichiro Ishii | Japan
- Symphonie #1 opus 9”,  Jérémy Laffon | France
- Stalker, Gabriele Pesci | Italy
- The planes, Thomas Lisle | Great Britain
- Under twilight, Jean-Gabriel Périot | France
- Urban Life, Marco Villani | Italy
- Where are you, Maya Zignone | Italy
- ZeWoRo, Gennaro Maria Cetrangolo | Italy

Exaequo

- Infinite trajectory, Christin Bolewsky | Germany
- Les amoureuses, Jimmy Owenns | France
- Location Insecure, Natalie Bookchin | USA
- New samples, Marina Landia | Germany
- Sea monsters, Ferdinando G. Tamajon | Spain
- Use condom, Franca Formenti | Italy
- Writing N.Est, Michele Pesce | Italy
- Yellow pages, Guenter Puller |
Österreich

 


 

Giuria


- Luigi Caramiello, docente di Sociologia dell'Arte e Letteratura dell'Università di Napoli

- Marco Coraggio, architetto, artista e direttore responsabile di GenomART

- Giuseppe De Marco, artista e direttore artistico di Mediavox

- Luca Magnoni, editor della rivista Computer Arts magazine

- Antonio Manfredi, artista e art director del CAM_Casoria Contemporary Art Museum

- Enrico Tomaselli, artista, designer e art director di studio tad

 


Info DVD

Durante l'evento del 10 febbraio saranno in vendita i DVD della prima edizione 2006 del Festival fino ad esaurimento scorte. Inoltre, si potrà prenotare l'acquisto del nuovo DVD dell'edizione 2007, esclusivamente su richiesta.

 

 

GenomART snc - www.genomart.org ®2001/2050 - Il portale della arte digitale - Tutti i diritti riservati

via Domenico Scaramella 15/bis - 84123 Salerno

tel. 089 2583074 - fax 178 2706433 - info@genomart.org - www.genomart.org - www.genomart.eu

 

NOTA BENE: il suo indirizzo di posta elettronica proviene dall'elenco dei nostri amici simpatizzanti, oppure è stato recuperato nel web da liste che lo hanno reso pubblico, o recuperato da email inviate da amici che abbiamo in comune o ricavato direttamente dal nostro servizio di iscrizioni alla mailing news.

questa email viene inviata in accordo con le norme in vigore sulla privacy (legge 675/1996). qualora questo messaggio fosse da Lei ricevuto per errore vogliate cortesemente darcene notizia a mezzo telefax od e-mail e distruggere il messaggio ricevuto erroneamente con il  rimborso, da parte ns. dei costi da Lei sostenuti su Sua esplicita richiesta. quanto precede ai fini del rispetto del D.Lgs 196/2003 sulla tutela dei dati personali. se non desidera ricevere le nostre email scriva a info@genomart.org chiedendo esplicitamente la cancellazione del suo indirizzo dalla mailing list di GenomART snc. a tale scopo ci invii una semplice email con Oggetto: CANCELLAMI all'indirizzo info@genomart.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl