comunicato stampa mostra personale di pittura e video d'arte

16/feb/2007 22.30.00 antonietta campilongo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con preghiera di pubblicazione
Grazie
 


 
 

In allegato  alcune  opere presenti alla mostra:
 
"Le cose esistono e ti chiedi perchè" - 60x80 - olio su tela -2006
 
"Forse lo farĂ " - olio su tela - 100x70 - 2006
 
 
Genere: Arte contemporanea - Personale di pittura e Video d'Arte

Titolo:  I segreti di Elena

Periodo: dal 24  febbraio al 3 marzo 2007

Sede:  Galleria Neoartgallery

Indirizzo: via Urbana 122

CittĂ : Roma

Inaugurazione: Sabato 24  febbraio ore 18.30

Orari :  dal martedì al sabato 15.30/19.30 

Ingresso: Libero

Artista : Antonietta Campilongo

Proiezione video d’Arte - Diretto da Giuseppe Gagliardi ed interpretato da Cristina Mantis  -Versi di Pier Maurizio Greco

A cura di Angelo Andriuolo e Giorgio Bertozzi 

Presentazione in catalogo: Francesco Giulio Farachi

Catalogo edito da Carte Segrete -  Direzione artistica Massimo Riposati - Coordinamento Cristina Di Stefano

info:

neoartgallery@neoartgallery.it

www.neoartgallery.it

tel. 06 4740795- 3394394399

 

 

"I Segreti di Elena"

Una sequenza di 14 dipinti, tutti olio su tela, dove emerge la figura di Elena, sempre nella stessa posizione, rappresentata ripetutamente e protagonista di questo viaggio nella terra segreta. Elena si trova ad affrontare questa esplorazione, vive il suo luogo intimo libera da ogni condizionamento.

“Terra di nessuno” , come luogo privato e segreto di ciascuno, incomprensibile all'altro, ma in cui può avvenire l'incontro di due soggetti. E' un luogo non rintracciabile nelle topologie dei rapporti istituzionalizzati e codificati segnati dal dovere; è un luogo che si nutre di un tempo in cui viene sospeso ogni rigido collegamento causale di eventi, di un tempo del desiderio che si muove tra l'intensità deflagrante dell'attimo e l'attesa infinita.

Ognuno di noi ha la propria no man's land, in cui è totale padrone di se stesso. C'è una vita a tutti visibile, e ce n’è un'altra che appartiene solo a noi, di cui nessuno sa nulla.

In questa “Terra di nessuno” , dove l'uomo vive nella libertà e nel mistero, possono accadere cose strane, si possono incontrare altri esseri simili, oppure nel silenzio e nella solitudine può nascere il pensiero che in seguito ti cambierà la vita, che porterà alla distruzione o alla salvezza».

 

“Nella vita di Elena lo spazio si dilata,

             il  suo corpo è sospeso, migrante,

            gli occhi, lame di luce.

 

“Elena è una donna in transito,

              nel suo destino fluttuante,

             non conosce confini”

 

“Elena attraversa mille porte,

             conosce percorsi segreti,

            il suo corpo lucente di desiderio”

 

“Ho visto Elena,

              ho visto una donna sospesa,

             in bilico sul desiderio”

  

“Elena è un corpo che fluttua,

              sospinto dal desiderio,

             la sua luce bianca riflette

             altri corpi”

             

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl