Comunicato Stampa BIO.LANDSCAPE - ENRICO T. DE PARIS - Byblos Art Gallery

14/mar/2007 16.00.00 Consolo produzioni&consulenza Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato Stampa                                                                                               Press 

                                                                     

                                                                                 

 

 

 

 

 

 

presenta   

 

Enrico T. De Paris

BIO.LANDSCAPE

    a cura di Valerio Dehò

 

 

Byblos Art Gallery - C.so Cavour, 25/27 - 37121 Verona

Tel. +39 045 8030985 - email: info@byblosartgallery.it - www.byblosartgallery.it

Date mostra: 24 Marzo- 10 Maggio 2007

Orari di visita: dal martedì al sabato 10.00/13.00 - 14.30/19.30

 

Inaugurazione: Venerdì 23 Marzo dalle ore 19.00 alle 24.00

 

 

 

Byblos Art Gallery è lieta di presentare la mostra personale del celebre artista italiano Enrico T. De Paris a cura di Valerio Dehò.

La galleria diviene ora uno spazio di riflessione sulla contemporaneità con una prospettiva incentrata sul futuro e sulla mutazione dello spazio e del pensiero.

 

Bio.Landscape raccoglie opere che Enrico T. De Paris ha dedicato al tema della ricostruzione del pianeta operata dalle biotecnologie e dall'elettronica, trasformazioni a livello micro ma di forte impatto sul futuro, destabilizzanti per il modo di pensare attuale.

L'uso di diversi linguaggi, tra cui l'installazione, il dipinto ed il digitale è funzionale a raccontare il mondo ri-costruito dall'uomo e la necessità di un approccio non lineare alla comprensione del fitto sistema di simboli che caratterizza la contemporaneità.

De Paris parla attraverso opere-mondo, il cui potenziale non si esaurisce nella descrizione della realtà ma consente loro di trasformarsi in modelli concettuali predittivi della contemporaneità in divenire.

 

L'esposizione Bio.Landscape comprende le installazioni del ciclo >Cromosoma< già presentate alla 51.Biennale di Venezia, che costituiscono una riflessione sul DNA, elemento fondante della vita. L'uso del vetro e dell'acciaio, materiali "puliti", insieme ad oggetti presi dalla quotidianità, contribuisce a rendere l'opera un percorso soprendente tra elementi luminosi e suoni che ricostruiscono il carattere attivo della struttura genetica.

Saranno presenti in mostra le strutture pulsanti della serie Genesis - con le quali De Paris ricerca un linguaggio non incentrato sull'estetica quanto sulla scientificità, attraverso cui egli analizza la trasformazione del pianeta da un punto di vista che ne evidenzi le implicazioni sociali.

Si potranno inoltre ammirare i lavori pittorici di Good News e Flussi, oltre alla serie che dà il titolo alla mostra Bio.Landscape - dove l'artista usa il moderno linguaggio del digitale per riflettere su una dimensione biologica ed organica.

 

Al centro del pensiero artistico di Enrico T De Paris c'è l'uomo, colto nella sua innata tensione al futuro, attraverso il bisogno di stabilizzare diritti, sogni e bisogni all'interno della fragile dimensione della realtà i cui confini sono ristabiliti e riscritti dalla manipolazione biologica. Il futuro è un territorio in costruzione e le mappe per decifrarlo vengono dalle stesse tecnologie che lo trasformano.

 

L'artista contemporaneo svolge la sua funzione sociale costruendo opere senza centro, che si ricostruiscono attraverso il punto di vista costituito dello spettatore.

"Il mondo, oggi più di un tempo, accellerato nel suo sviluppo - dichiara l'artista - si modifica secondo schemi sempre più complessi che lo rendono irrapresentabile, ecco perchè nasce l'esigenza di elaborare un pensiero aperto senza schemi, un pensiero senza centro come le logiche non lineari tipiche dei linguagi elettronici (flow-chart, feed-back, loop). Il messaggio vuole così stimolare la sensibilità con cui bisogna quotidianamente approcciare il mondo che ci circonda."

 

"L'artista - dichiara De Paris - deve esaltare nella sua immaginazione i contenuti della vita contemporanea e portare positività assoluta... segnali illuminanti, costruire così opere in progress, strutture configurabili otticamente e aperte all'interpretazione, non vi è inizio o fine ma una galassia di significati. Non si potrà dare una chiave di lettura univoca, definitiva, soddisfacente..."

La visione delle opere di De Paris è pertanto un'operazione creativa, perchè è l'osservatore a dare loro senso, filtrando le informazioni che riceve dal messaggio e scegliendo la propria chiave di lettura.

 

 

Il catalogo della mostra è presente in galleria.

 

 

Byblos Art Gallery - diretta da Masha Facchini con la valida collaborazione di Gaby Achilles, Beatriz Millar e Stefano Crosara - nasce con il proprosito di dare spazio a progetti di alto valore culturale che privilegino le forme e le tecniche espressive dell'avanguardia internazionale.

Lo spirito di ricerca innovativo della Byblos Art Gallery contribuisce a creare una straordinaria sinergia tra il marchio di moda Byblos, sinonimo di contemporaneità, ed il Byblos Art Hotel Villa Amistà - allestito con operedi arte contemporanea e design - che si esplica in un impegno significativo nel campo della cultura e della creatività.

questo luogo vole essere centro vivo di incontri e scambio di idee tra artisti, personalità del settore pubblico, dove nasce il desiderio di capire ed amare l'arte e attraverso questa sensibilità avvicinarsi al collezionismo.

 

 

Per informazioni contattare: 

 

Press Consolo produzioni&consulenza

Resp. Ilaria Rossi

tel. + 39 02 34938090 - 02 34938326 - fax  + 39 02 34932551

press@consoloproduzioni.it - www.consoloproduzioni.it

 

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl