Il gruppo OpenArtCode, per la prima volta in Italia, espone a Venezia a Palazzo Cavalli Franchetti

Il gruppo OpenArtCode, per la prima volta in Italia, espone a Venezia a Palazzo Cavalli Franchetti.

Persone Vito Abba, Michael Freitas Wood, Max Werner, Katerina Soroula, Claudia Söding, Susanne Sjögren, Marco Aurelio Rey, Santina Semadar Panetta, Sara Palleria, Maria Mouriadou, Dimitra Mountzouri, Niki Michailidou, Theresa Lee, Alexander Lee, Mina Kordali, Marlene Kohn, Ellen Juell, Marianne J. Jansen, David Harry, Sylvie Hamou, Joshua S. Franco, Lore Eckelberry, Andreas Devetzis, Romolo Del Deo, Joan Criscione, Mary Brilli, William Braemer, Eva Beumer, Peggy Guggenheim
Luoghi Youngsook Park, Italia, Firenze, Parigi, Venezia, Londra, Shanghai, Monte Carlo, San Marco, Isola di Santo Stefano, Canal Grande
Organizzazioni OpenArtCode, Associazione Italiana Calcolo Automatico
Argomenti urbanistica, arte, edilizia, musica

26/gen/2016 15.05.37 Fabrizio Pivari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dal 5 al 20 febbraio 2016 oltre quaranta artisti internazionali espongono dipinti, sculture, fotografie, arte digitale e installazioni

Sylvie Hamou - Linear construction IIOpenArtCode è un gruppo di artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo, che con i loro diversi stili e tecniche espongono insieme da diversi anni. Mostre di successo hanno avuto luogo al Grand Palais di Parigi, alla Oxo Gallery di Londra, alla Biblioteca Pudong di Shangai e all’Auditorium Rainier III di Montecarlo. Per la prima volta il gruppo si riunisce in Italia per un’eccezionale mostra a Venezia, nello splendido Palazzo Cavalli Franchetti sul Canal Grande. Il palazzo si trova nella zona più visitata di Venezia vicino alla Galleria dell'Accademia e alla Collezione Peggy Guggenheim, nel cuore del centro culturale dove si trovano anche il Teatro La Fenice, Palazzo Grassi, Punta della Dogana, Palazzo Fortuny e Ca' Rezzonico.

Gli artisti che espongono a Venezia sono:
Bdoor Alsudiry - Jian Jun An - Manss Aval - Trond Are Berge - Eva Beumer - William Braemer - Mary Brilli – Chacin – Pantelis Chandris - Cordero - Joan Criscione - Romolo Del Deo - Andreas Devetzis - Lore Eckelberry - Joshua S. Franco - Marybel Gallegos - Sylvie Hamou - Areum Han - David Harry - Evelyne Huet – Hv - Sumio Inoue - Marianne J. Jansen - Ellen Juell - Beanie Kaman - Rieko Karrer - Marlene Kohn - Mina Kordali - Alexander Lee - Sinae Lee - Theresa Lee - Niki Michailidou - Dimitra Mountzouri - Maria Mouriadou - Fotini Othoneou - Sara Palleria - Santina Semadar Panetta - Aspa Papalexandri - Youngsook Park - Jannis Psychopedis - Marco Aurelio Rey - Hyeon-Hwa Seo - Kensuke Shimizu - Susanne Sjögren - Claudia Söding - Katerina Soroula - Max Werner - Michael Freitas Wood.

La mostra curata da Vito Abba, coordinatore del gruppo OpenArtCode, è organizzata dallo Studio Abba di Firenze, in collaborazione con la critica d’arte Emmy Varouxaki, membro AICA e la gallerista Youngsook Park di Park Fine Arts.

5-20 febbraio 2016
Orari: tutti i giorni dalle 11 alle 19, domenica chiuso
Entrata libera
Palazzo Cavalli Franchetti, Campo Santo Stefano, San Marco 2847, Venezia
http://venice.openartcode.com/
info@studioabba.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl