Mostra personale Eloisa Gobbo Galleria d'arte Radar sabato 12 maggio 2007

Mostra personale Eloisa Gobbo Galleria d'arte Radar sabato 12 maggio 2007 ELOISA GOBBO L'ovvioe l'ottuso Acura di Chiara Canali La Galleria Radar di Mestre presentaper la prima volta un progetto site-specific dell'artista padovana Eloisa Gobbo, intitolato L'ovvio e l'ottuso.

29/apr/2007 16.49.00 Radar Arte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

ELOISA GOBBO

L’ovvioe l’ottuso

 

Acura di Chiara Canali

 

 

 

La Galleria Radar di Mestre presentaper la prima volta un progetto site-specific dell’artista padovana Eloisa Gobbo, intitolato L’ovvio e l’ottuso.

Un Wallpaintingdi grandi dimensioni ricoprirà la parete di fondo della galleria, creando unascenografica quinta decorativa giocata su motivi ornamentali di stampodifferente - geometrico, floreale, zoomorfo - che sconfinano gli uni neglialtri senza soluzione di continuità.

Questa elaboratatexture ornamentale, originata dalla progressiva sovrapposizione di livellistilistici e maschere formali, si accompagnerà alla restante serie di opere sutela che dimostrano una non comune sensibilità coloristica ecompositiva.

Tuttavia questatrama decorativa non è altro che una veste accattivante e straniante chepermette all’artista di veicolare messaggi dal forte impatto sociale, chegiocano sul ribaltamento di luoghi comuni e ovvietà.

Le opere di Eloisa Gobbo, come vieneenunciato dal titolo del progetto L’ovvio e l’ottuso,  sonoportatrici di un doppio livello di significato: da una parte il sensodell’ovvio che vieneincontro allo spettatore per la piacevolezza e l’armonia delle formevisive e l’apparente banalità delle frasi; dall’altra il sensodell’ottuso che smussa earrotonda il concetto apparentemente chiaro e diretto e suggerisce un’angolaturapiù ampia di significato, apre all’infinito il linguaggio e dischiudenuove e infinite letture al di sotto della caleidoscopica e fantasmagoricastruttura pittorica.

L’artedi Eloisa Gobborinnova la propria vocazione comunicativa e mostra interessanti legami con ildiscorso della Street Art (celebrata attualmente al Padiglioned’Arte Contemporanea di Milano con la mostra Street ArtSweet Art) proponendo una pittura murale che lascia un forte etangibile segno sociale, un segno verbo-visivo in cui si uniscono strettamenteparola e immagine, significante e significato.

 

 

ELOISA GOBBO

L’ovvio e l’ottuso

A cura di Chiara Canali

dal 13 maggio al 10 giugno 2007

inaugurazione sabato 12 maggio dalle ore 18.30

dal martedì al sabato dalle 16.00 alle 20.00

fuori orario su appuntamento

 

 

GALLERIA D'ARTE RADAR 
via Caneve 12 
30173 Venezia Mestre 
vox/fax +39 041 534 44 27 
info@arteradar.com

www.arteradar.com

 

 

Con preghiera di pubblicazione.

Grazie in anticipo per la collaborazione.

Per ulteriori informazioni e immagini: Ufficio Stampa– Galleria Radar,tel. 0415344427.

Francesca Giubilei

 

 

Radar Via Caneve 12 30173Mestre Venezia mob 338 529 30 34 vox/fax + 39  041 534 44 27 info@arteradar.com www.arteradar.com


Avvertenza Questa mailinviata (sporadicamente) in CCN o BCC a scopo informativo su eventi culturali(mostre d'arte), non contiene pubblicità né promozione commerciale. Non puòessere considerata SPAM poiché include la possibilità di essere rimossi daulteriori invii.  In ottemperanza alle norme sulla Privacy (art.7 - D.L.196 del 30-6-2003), ognuno può comunicare correzioni o l'eventuale rifiutoa ricevere ulteriori messaggi, rispondendo e scrivendo nell'oggetto "CANCELLA"o simili.Grazie. Radar

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl