comunicato stampa

Ideata e curata da Giuseppe Salerno, la manifestazione è organizzata da "Copywright" e "Iside" con il patrocinio del XV Municipio e con la collaborazione di "Studio Arte Fuori Centro", "Massenzio Arte", "La Tana Spazio dal 1999", "Gard", "Caffè Letterario Roma", "Il Granarone", "Galleria196" e "Pianeta-Arte".

25/mag/2007 02.00.00 antonietta campilongo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

Comunicato Stampa

con preghiera di pubblicazione
 
In allegato un opera presente alla mostra
Autore: Antonietta Campilongo
Titolo: Aspettando garibaldi
Tecnica: Olio su tela
Anno: 2007
Dim:50x50

 

 

 

 

 

Località:                       Roma

Galleria:                       Il Mitreo (Via Mazzacurati 61/63)

Periodo:                       2- 6 giugno 2007

Orario:                         17.00/20.00

Titolo:                          “mille artisti per l’unità”

Artisti:                          tendenti a mille

Curatore:                     Giuseppe Salerno

Vernissage:                  2 giugno alle ore 18.00

 

Organizzazione:            Copywright e Iside

 

Collaborazioni:             Studio Arte Fuori Centro

Massenzio Arte

La Tana Spazio dal 1999

Gard

Caffè Letterario Roma

Il Granarone

Galleria 196

Pianeta-Arte

 

Sabato 2 giugno alle ore 18.00 si inaugura presso il Mitreo, in Via Mazzacurati 61/63, mille artisti per l’unità”, mostra/evento fondata sulla partecipazione di un alto numero di artisti, per l’occasione in camicia rossa.

Nel rendere omaggio ai garibaldini ed a Giuseppe Garibaldi, di cui ricorre il duecentennale della nascita, gli artisti, che della propria diversità fanno una bandiera, colgono questa occasione per affermare che soltanto la condivisione e la partecipazione garantiscono il rispetto delle differenze. Un omaggio che nel realizzarsi in “periferia”, a Corviale, in un nuovo grande spazio dedicato all’arte, intende dimostrare come nella società globale ogni luogo possa vivere la propria centralità. L’evento sarà accompagnato da una affollata esposizione di opere nel formato 50x50. Differenti tra loro per materia, forma, colore, ogni opera sarà espressione di un pensiero e tutte insieme rappresenteranno la complessità di questo mondo in rapido divenire che nella trasversalità e nella tolleranza trova i suoi valori fondanti.

 

Ideata e curata da Giuseppe Salerno, la manifestazione è organizzata da “Copywright” e “Iside” con il patrocinio del XV Municipio e con la collaborazione di “Studio Arte Fuori Centro”, “Massenzio Arte”, “La Tana Spazio dal 1999”, “Gard”, “Caffè Letterario Roma”, “Il Granarone”, “Galleria196” e “Pianeta-Arte”.

 

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 6 giugno dalle 17.00 alle 20.00.

 

 

Agli artisti che hanno dato la propria adesione  si sono aggiunte numerose sigle che, nel condividere lo spirito dell’iniziativa, hanno prodotto testi critici a sostegno.

 

 

 

Mille artisti per l’unità

omaggio a Giuseppe Garibaldi

 

A  quasi 150 anni dall’avvenuta unità d’Italia, quella aspirazione all’unificazione di territori e popoli divisi da montagne e percorsi diversi, ci appare, seppur non ancora compiutamente realizzata, una storia lontana.

In un vivere globalizzato, dove il pensiero attraversa quotidianamente gli oceani e tutto interagisce con una istantaneità che ignora le distanze fisiche e mentali, ogni piccola aggregazione prelude a nuove, sempre più grandi confluenze di popoli e culture accomunate dal bisogno imprescindibile di comunicare alla ricerca di condivisioni che garantiscano la continuità della specie e la qualità della vita.

Concetti che, per quanto diversamente intesi, sempre più abbisognano per la loro affermazione di  flussi continui di comunicazione in ambiti istituzionali che mirino al progressivo superamento di ogni antica frontiera.

Quando però la continuità della specie e la qualità della vita si collocano lontano dalla naturalità delle cose e si confondono con l’affermazione e la massima diffusione di meccanismi che sottostanno a logiche astrattamente economiche, allora l’umanità resta imbrigliata in un divenire che, in nome di una errata concezione della società, rischia di appiattire le differenze e segnare la morte dell’individualità.

Con la coscienza profonda di quanto l’unità sia fondamentale ma con altrettanta coscienza dei pericoli che essa comporta, l’arte rende omaggio, nel duecentennale della nascita, ad un uomo che per l’unità si è strenuamente battuto.

Uno evento straordinario, quello di oggi, attraverso il quale mille artisti, di per sé portatori e sbandieratori di specificità individuali, insieme confermano, e a gran voce, il valore dell’unità quale momento essenziale per la difesa ed il pieno sostegno della diversità.

Giuseppe Salerno

 

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------
Informativa ai sensi della Legge n°675 del 31/12/96.


 In relazione al D.Lgs 196/2003 riguardante la 'Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali' La informiamo che questa mail circolare - inviata in CCN -  non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale  ed è stato inviato a scopo informativo a una mailing list i cui indirizzi sono stati reperiti navigando in rete, da e-mail o altre fonti che li hanno resi pubblici. Garantiamo che tali dati vengono solo da noi utilizzati con la massima riservatezza esclusivamente per l'invio gratuito di informazioni riguardanti Mostre ed Eventi Culturali. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica.
Se ciò La disturba o questo invio è stato ricevuto doppio, ne chiediamo scusa. È sua facoltà richiedere la rettifica e la cancellazione degli stessi dati. Si prega di comunicarlo a salernogiu@tiscali.it con una lettera con RIMUOVI  oppure DOPPIO  e il proprio indirizzo e-mail nella casella "Soggetto" (Subject).
Se utilizzate più account, specificate l'indirizzo esatto da rimuovere.


To remove your name from future email communications, reply to this email with the subject: REMOVE.


In mancanza di una Sua esplicita comunicazione in merito riteniamo che Lei gradisca ricevere le nostre informazioni e ci sentiamo autorizzati a continuare gli invii. Grazie.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl