Mostra a Ragusa

Mostra a Ragusa COMUNICATO STAMPA Spazio espositivo: L.I.B.R.A. ARTE CONTEMPORANEA Via Mario Rapisardi 137 97100 Ragusa info@libraarte.it www.libraarte.it Titolo dell'evento: Coniugazione Impropria Vernissage: 27/10/2007 Data di chiusura: 24/11/2007 Orari di apertura: 18:00 Biglietto: ingresso libero Orario del vernissage: 18:00 Curatore: Anita Tania Giuga Artisti: Adalberto Abbate, Davide Bramante, Andrea Di Marco Adalberto Abbate o il ³Costruttore di icone²: Nella produzione di Adalberto Abbate è ancora intatto l'impulso primordiale a recuperare dall¹appunto grafico l'Icona Pop, un ³credo² sarcastico, il grado di significanza - usa e getta, perlopiù -, perspicui nella junk culture postmoderna.

23/ott/2007 10.03.00 tania giuga Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


COMUNICATO STAMPA

Spazio espositivo: L.I.B.R.A. ARTE CONTEMPORANEA
Via Mario Rapisardi 137
97100 Ragusa
info@libraarte.it
www.libraarte.it

Titolo dell'evento: Coniugazione Impropria

Vernissage: 27/10/2007

Data di chiusura: 24/11/2007

Orari di apertura: 18:00

Biglietto : ingresso libero

Orario del vernissage: 18:00

Curatore: Anita Tania Giuga

Artisti: Adalberto Abbate, Davide Bramante, Andrea Di Marco









Adalberto Abbate o il ³Costruttore di icone²:

Nella produzione di Adalberto Abbate è ancora intatto l'impulso primordiale
a recuperare dall¹appunto grafico l'Icona Pop, un ³credo² sarcastico, il
grado di significanza - usa e getta, perlopiù -, perspicui nella junk
culture postmoderna.
La pittura è illusione, il pigmento che ricrea un piatto campo d¹indicazioni
deturnate; Abbate installa in forma di flash assordanti ³mosaici² da
garage...
Un principio unificante offerto al concetto operativo della creazione è il
ri_proporre senza saper fare, che, per quanto scomodo, impopolare o
scandaloso, riesce a far breccia nell'occhio e nella mente dello spettatore,
perché lo invita a farsi protagonista del reality show. Selezionato,
enucleato dalla brutale matrice del quotidiano viaggio nell¹ovvietà
mediatica e pubblicitaria.

Davide Bramante o ³Della simultaneità dello sguardo²:

Un tappeto visivo degno del trip hop, della musica progressive.
Siamo in ritardo rispetto alla rete sintattica neuronale; così
de_sincronizzati da ambire all¹ubiquità.
Il cambiamento non diventa consapevolezza quanto strato sovrapposto
d¹immagini.
E Bramante utilizza l¹analogico dalle doppie e più esposizioni realizzate in
fase di ripresa in formati spettacolari, montato sotto una lastra di
plexiglass ­ imbalsamato? ­ con una colla siliconica a ph neutro.
Illustrazione della fantasia di essere-nella-mente, in due altrove
sintomatici; sintatticamente e geograficamente waburghiani.

Andrea Di Marco o il traduttore di un ³Realismo neutralizzato²:

Andrea Di Marco fotografa l¹inessenziale e lo tramuta in oggettività
poetica, per mezzo dello stilema gestuale e della tecnica pittorica
dell¹olio. Come un collezionista di scarti e di ³polvere² egli nobilita il
nulla con il sovrappiù immateriale dello sguardo, che, circoscrivendo il
fenomeno, ne tramuta la vibrazione riportandone le suggestioni all'interno
di un territorio affatto incongruo. Elementi parziali e non accumulativi,
che sembrano tacere il segreto dell¹exsistenza per dispetto. L¹inutile si
lascia cogliere da una pennellata brulicante e pastosa, da una teoria di
gradazioni tra lo squillo e la resa, da un landscape erroneo.
Tensione compositiva poggiata su una varietà di (s)oggetti irrilevanti ­ una
roulotte parcheggiata, una ³porta palazzo², un cancello rugginoso, sterpiŠ -
un¹unità di impressione che gli permette di essere completamente immerso
nella vicenda a margine, senza pause e senza lasciarsi disturbare da
elementi accessori, perché sono proprio gli elementi subordinati a tracciare
³la storia²; il realismo nichilista che neutralizza la tragedia suburbana.


CONIUGATI ALL¹IMPERFETTO

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl