ERRATA CORRIGE COMUNICATO STAMPA, C'è ERRORE DI DATA. SCUSATEMI

ERRATA CORRIGE COMUNICATO STAMPA, C'è ERRORE DI DATA.

06/dic/2007 20.10.00 accademia della bussola Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
VIZI D'ARTE AL "BORGO" DI VIETRI SUL MARE

I sette peccati capitali nell'arte contemporanea

Lunedì 10 Dicembre si inaugura nel Complesso di Archeologia
Industriale "Il Borgo" di Vietri sul Mare, l'incantevole porta
d'ingresso della Costiera Amalfitana, "VIZI D'ARTE - Peccati
Capitali", la rassegna d'arte contemporanea organizzata da Beppe
Palomba per l'Accademia della Bussola che vede trenta Artisti,
esponenti di tutte le principali correnti e tendenze, cimentarsi
nell'interpretazione dei Sette Peccati Capitali.
Tra gli altri spicca il nome di Gino Paoli, che prima di diventare il
celebre cantautore che è lavorava come pittore e illustratore di
grande talento e che ha realizzato per la mostra tre opere su
Lussuria, Invidia e Gola, una preziosa anticipazione di un progetto
più ampio.
"VIZI D'ARTE " è una mostra-evento di cui in questi ultimi tempi molto
si parla e si è parlato, che ha toccato prestigiose location da Fiuggi
a Positano, da Palazzo Doria a Napoli all'Hotel Parsifal di Ravello,
dagli Antichi Arsenali di Amalfi al Museo Correale di Sorrento fino
all'ultima del Maschio Angioino a Napoli con un successo dovuto
soprattutto all'elevatissima qualità delle opere esposte, frutto della
creatività, maturità tecnica ed artistica degli Artisti partecipanti.
Opere che raccontano emozioni, passioni, coinvolgimenti, rifiuti,
legati ai Vizi Capitali. Così il visitatore potrà spaziare tra la
scultura emozionante del medico-artista salernitano Mastroberti, i
lavori polimaterici di Pasquale Gatta, le pitto-sculture di Angelo De
Boni e Fabio Cocchia, la poesia visiva di Marco Josto Agus, le figure
tormentate di Lorenzo Corbo, le marine metafisiche di Lorenzo Cataneo,
il fondo oro di Elena Cicchetti, le evocazioni di Umberto Gorirossi e
di Federica Filippi, le visioni oniriche di Emilio Socci, le
invenzioni emozionali di M. Teresa Kindjarsky, i lavori "teatrali" di
Rosario Vesco, i dettagli di Ennio Zangheri, le incursioni digitali di
Tommaso Tucci. E ancora i surreali acquerelli della tedesca Ariane
Schuchardt e quelli aerei, impalpabili di Carlo Crasto, lo
sperimentalismo cromatico di Umberto Mazzone, le invenzioni grafiche
di Mary Palomba, Carmen Galbiati, Tommaso Tucci, ciascuno impegnato in
ricerche che vanno dall'informale al neo figurativismo fino
all'esperienza digitale, l'impattante forza di Adriana De Magistris,
le classiche atmosfere di Albert Edwin Flury, le scene surreali di
Rosalba Frega, la vigoria cromatica di Laura Libera Lupo, i ritratti
ravvicinati di Stefania Ormas, il neo-naif di Elio Gervasi, gli
sfrenati cromatismi di "Pepe" Palerno, il significativo classicismo di
Fabio Torti.
Vizi d'Arte è diventato quasi un marchio di fabbrica, una sorta di
contenitore che, pur nel rispetto del progetto originario, riesce a
coagulare una progettualità artistica in qualche modo legata al tema
delle passioni umane e a Vietri sul Mare è ospitato in un sito di
incredibile fascino, carico di una storia che lo vede dapprima
Convento di clausura, poi carcere e Tribunale borbonico, infine
opificio per la produzione della celebre ceramica Vietrese.
La Mostra resterà aperta dal Lunedì al Sabato tutti i giorni dal 10
Dicembre al 15 Gennaio dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.


--
Beppe Palomba
cell 333 7325429 tel/fax 081 2589083
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl