Inaugurazione PUNTI DI VISTA di Ennio TAMBURI

Inaugurazione PUNTI DI VISTA di Ennio TAMBURI 100 CARTE di Ennio TAMBURI alla FABRIANO MILANO PUNTI DI VISTA.

18/gen/2008 06.20.00 Alessandra Romoli Venturi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

100 CARTE di Ennio TAMBURI alla FABRIANO MILANO

 

PUNTI DI VISTA.

 

Ennio TAMBURI

 

Inaugurazione giovedì 31 gennaio 2008 ore 18.00

 

Spazio FABRIANO - Via Pietro Verri, 3 Milano

 

La mostra rimarrà aperta fino al 24 febbraio 2008

 

 

 

 

 

La Fabriano presenta la mostra Punti di vista. di Ennio Tamburi presso lo spazio espositivo della Fabriano di Milano dal 31 gennaio 2008 alle ore 18.00.

 

La mostra presenta una serie di gouaches su carta frutto della ricerca più recente dell’artista.

 

La mostra si sviluppa in “percorsi” simbolici con 50 carte e 38 inedite sculture da tavolo, opere sagomate e realizzate appositamente per questa esposizione.

 

Sarà presentato inoltre “Solarium”, un lavoro di 16 piccole carte, 21x21cm, già apprezzato dalla critica in mostre personali in Germania ed in Svizzera.

 

Le opere si concentrano su due elementi strutturali e colloquiali: il linguaggio concettuale ed il segno minimale, che scandisce con il quasi ossessivo puntinato nero, il ritmo, l’energia e la simmetria ideale.

 

“Tamburi fa coincidere nella sua opera sia un senso di profondo smarrimento dell’uomo contemporaneo che si evince dall’utilizzo nella composizione di fondi morbidi e sfumati nei quali il colore nel suo espandersi sulla carta contribuisce ad esaltare, sia quella volontà di ricerca di identità, di “essere pensante” che la sua condizione di artista sensibile gli impone” (Alessandro Sardella)

 

La sua poetica rappresentazione pittorica di “simboli madre”, composti sulla superficie da rettangoli e quadrati a volte affiancati che fluttuano in uno spazio rarefatto e infinito, punti geometrici allineati ne costituisce il corpo interno.

 

Punti di vista. per la diversità formale, ma anche un percorso continuo per raccontare, esaltare, interpretare il senso della geometria e dello spazio, alla ricerca di un punto di riferimento al senso di smarrimento dell’uomo contemporaneo.

 

Ennio Tamburi vive e lavora a Roma e Zurigo.

 

 

 

 

 

info - ufficio stampa:   

 

Alessandra Romoli Venturi  +39 388 8420503  -  aromoliventuri@alice.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl