Conunicato stampa

26/gen/2008 12.10.00 Villa Manin Centro d'Arte Contemporanea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Buongiorno
la giuria ha appena deliberato la classifica finale del concorso
ManinFesto Fotografia
I vincitori verranno annunciati questa sera alle ore 18 durante
l'inaugurazione della mostra

Carlo Andreasi vince il concorso ManinFesto Fotografia

1° classificato - € 3.000
Carlo Andreasi


2° classificato - € 2.000
Valentina Brunello


3° classificato - € 1.000
Stefano Graziani


4° classificato - € 500
a pari merito
Massimo Crivellari, Maurizio Frullani, Alessandro Paderni, Marco
Pighin, Carlo Vidoni

Veronese di nascita ma Triestino ormai già da diversi annni, Carlo
Andreasi è il nuovo vincitore di ManinFesto Fotografia.
Andreasi utilizza il mezzo fotografico per indagare la realtà e
decostruirla, rivelando paesaggi, forme ed elementi da prospettive
nuove ed inattese. Ambienti ed oggetti definiti, quali possono essere
un televisore o degli stormi di uccelli, diventano tracce astratte che
sembrano quasi confondersi con la grana della pellicola. Lo spettatore,
dopo il disorientamento iniziale, è chiamato ad una rielaborazione
delle immagini che diventa anche riflessione critica sulla percezione e
sui limiti dello sguardo.
Dopo la laurea in paleontologia presso l’Università di Trieste, ha
vissuto per un lungo periodo nella Francia nord orientale dove consegue
un D.N.A.P. (Diplôme National d’Arts Plastiques) presso L’Ecôle
National d’Arts Plastiques “LE QUAI” a Mulhouse. Attualmente vive e
lavoro a Trieste.
Esposizioni recenti
2007 Traiettorie immaginate di Vicentini Giuseppe. Triestéfotografia
2007. Presso lo Studio Sillani TS
2006 This Temporary existence. Villa Minussi Vicentini Ronchi dei
Legionari (GO)
2005 Rassegna di fotografia contemporanea Federico Wender. Palazzo
Panni, Arco di Trento (TN)

Seconda classificata la goriziana Valentina Brunello
I ritratti fotografici di Valentina Brunello hanno la valenza di uno
studio sociologico sul tema della famiglia e della maternità, dove la
natura seriale del progetto permette un parallelo tra individui di età
e background diversi. L’artista, entrando nelle case di amici e
conoscenti, mantiene una distanza rispettosa nei confronti di un
ambiente intimo e privato, riflesso della personalità di chi lo abita.
Madri e figli appaiono seri e concentrati, rigidi nelle loro pose,
mentre lo sguardo rivolto all’obbiettivo coinvolge in questo dialogo
anche lo spettatore. Nata nel 1970 a Gorizia, dove vive e lavora.

Terzo classificato Stefano Graziani
La ricerca artistica di Stefano Graziani si spinge oltre il concetto di
paesaggio per analizzare sistematicamente modelli e simulazioni
artificiali. Serre, giardini botanici, diorami e musei di storia
naturale diventano il campo d’indagine per una lettura del mondo
ispirata alla moderna classificazione scientifica introdotta da Carlo
Linneo. La fotografia, intesa come strumento di osservazione e
catalogazione, è al tempo stesso in grado di suscitare dubbi e domande
su un’idea di sapere rigoroso ed omologato. Nato a Bolagna nel 1971
vive e lavora a Trieste

Quarti a pari merito Massimo Crivellari, Maurizio Frullani, Alessandro
Paderni, Marco Pighin, Carlo Vidoni

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl