"POESIA DI LUCI ED OMBRE"

"POESIA DI LUCI ED OMBRE" CON QUESTO TITOLO, L'ARTISTA GIANFRANCO GANZAROLI, INTENDE UNA POESIA VISUALE, FATTA DI SCATTI FOTOGRAFICI, DI TIPO QUASI ONIRICO, CHE SI PERDONO IN UNA FERRARA DA FAVOLA, CHE NON SEMBRA NEPPURE REALE.

01/mar/2008 00.10.00 Maurizio Ganzaroli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CON QUESTO TITOLO, L'ARTISTA GIANFRANCO GANZAROLI, INTENDE UNA POESIA VISUALE, FATTA DI SCATTI FOTOGRAFICI, DI TIPO QUASI ONIRICO, CHE SI PERDONO IN UNA FERRARA DA FAVOLA, CHE NON SEMBRA NEPPURE REALE. L'OPERA INTITOLATA" IL MANICHINO" AD ESEMPIO, RESTITUISCE A CHI LA GUARDA, UN SENSO DI ABBANDONO, DI SOLITUDINE E DI INADEGUADEZZA, PROPRIO COME QUEL VECCHIO MANICHINO ABBANDONATO, PERCHè NPON SERVE PIù ALLO SCOPO.
LA SUA MOSTRA CHE RIMARRA' APERTA DAL 2 AL 30 MARZO 2008, PRESSO IL BAR TIFFANY DI PIAZZA MUNICIPALE 24, INAUGURERà LA MOSTRA PROPRIO LASERA DEL 2 MARZO ALLE ORE 21, SARà PRESENTE L'ARTISTA, E VERRà PRESENTATO DAL FRATELLO MAURIZIO, ARTISTA ANCHE LUI, ANCHE SE IN ALTRI AMBITI E DIRETTORE INSIEME A ROBY GUERRA, DELLA WEB MAGAZINE "SANDS FROM MARS", CHE SI OCCUPA DI VIDEO, MUSICA, CORTOMETRAGGI INDIPENDENTI, NONCHè DI GOSSIP CITTADINO, E TANTE ALTRE COSE DA SCOPRIRE.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl