LA FORZA DEI LEGAMI DEBOLI

20/mag/2008 19.49.00 archphoto.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

un progetto di Gaia Cianfanelli, Caterina Iaquinta - Start

 

 

PremioMauro Manara 06-07

 

Galleria d’Arte Contemporanea, Castel San Pietro Terme – Bo

25 maggio- 21 giugno 2008

 

inaugurazione 24 Maggio 2008 - ore 18:30



La “02 giornata delcontemporaneo” svoltasi a Castel San Pietro Terme nell’Ottobre del2006 ha preso in esame la questione del ruolo dei  “centri minori”nella promozione e diffusione dell’arte contemporanea, La forza dei legami deboli è stata larisposta.

Intendendo per “legami”dei veicoli, delle tensioni nel sistema dell’arte sui quali si muovonorelazioni, connessioni, reciprocità, processi, il discorso sui “centriminori” si è dilatato fino a comprendere la possibilità di attivare una seriedi relazioni tese ad individuare alternativamente la forza e la debolezza dei  legami stessi, valorizzandone l’unicità. Abbiamo individuato tre aspettifondamentali di questo processo e li abbiamo denominati “legami”;tre componenti sulle quali si articolerà la presentazione del progetto allaGalleria Comunale di Castel San Pietro Terme.

 

Alcuni spazi seppure di valorestorico e culturale non rientrano all’interno dei grandi circuiti di poliartistici e museali e vengono considerati “centri minori” (LEGAME#1), molte delle realtà artistiche culturali del centro sud d’Italia (LEGAME #2) vengono definite“periferiche”, in esse l’arte assume un ruolo divalorizzazione e riqualificazione dei luoghi stessi invece di portarne fuori lepotenzialità relazionandole al tessuto nazionale, e, ancora troppo spesso, le realtà indipendenti (LEGAME #3) vengono definite“marginali” dal sistema che da loro, spesso, trae la forza.

 

Questi i nodi d’interventotra i quali  tendere legami (deboli) per scommettere su nuovi confronti e nuovaproduttività delle “periferie dell’arte”, per intervenire allimite tra ricerca e pratiche artistiche e curatoriali contemporanee.

Il primo risultato di questa  operazioneè una selezione delle realtà operative sul territorio del centro sud.

A Castel S.Pietro Terme sarà presentatala rete di associazioni, gruppi, collettivi, attraverso un’installazione,appositamente progettata dell’artista Maria Chiara Calvani, che sioffrirà come contenitore e dispositivo per leggere e muoversi all’internodello spazio della Galleria ripensato per l’occasione come una nuova geografia da scoprire, composta dalle singole territorialità e dagli spazioperativi reali o immaginari dei protagonisti, insieme alla documentazionedella loro attività. Inoltre un sito internet, proiettato all’internodello spazio, conterrà la documentazione del progetto raccolta fino a questomomento divenendo luogo comune di confronto e dialogo.

 

Partecipano:

 

CAMPANIA: Artéteca-Exposito, carlorendanoassociation-lanificio25, Cam di Casoria, chiavi di lettura per l’arte contemporanea-MarcoIzzolino, Proposta, The Beds-in Art - ABRUZZO: MICROGalleria, Unimovie - MOLISE:Limiti Inchiusi - BASILICATA: Lab12:00 & visioni urbane - PUGLIA: Cineclub Canudo, Eclettica, Loop House, Nodo, Res - CALABRIA:Chroma, Eventoarea - SICILIA: Erbematte,progetto Isole, progetto Rassegna del Contemporaneo, SuccoAcido.

 

 

*Granovetter afferma che sonoproprio “i legami deboli dell’idrogeno a tenere insieme legigantesche molecole d’acqua”. Nel tessuto sociale questo significache “i legami deboli svolgono una funzione cruciale nella nostracomunicazione con il mondo esterno. Per ottenere informazioni nuove dobbiamoattivare i cosiddetti legami deboli”.

 

 

 

 

Info:

 

Galleriad’Arte Contemporanea

via Giacomo Matteotti 79

Castel San Pietro Terme (Bo)

tel +39 0516954124

e-mail: cultura1@cspietro.provincia.bo.it

www.plugin-lab.it/laforzadeilegamideboli

www.plugin-lab.it

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl