INTERVISTA AI "WHISPER"

Ti posso citare le mie influenze principali: dal doom dei Candlemass e Tiamat, passando per il gothic vecchio stile dei Sisters of Mercy o a quello più moderno stile Type O Negative e Sentenced, per arrivare anche alla new wave o all'elettronica.

05/giu/2008 14.49.00 Maurizio Ganzaroli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
LE INTERVISTE DI WWW.MYSPACE.COM/SANDSFROMMARS

(SFM) ciao, fate del gran bel gothic rock, quali sono le vostre ispirazioni maggiori?


(Fabrizio) Grazie dei complimenti! Ti posso citare le mie influenze principali: dal doom dei Candlemass e Tiamat, passando per il gothic vecchio stile dei Sisters of Mercy o a quello più moderno stile Type O Negative e Sentenced, per arrivare anche alla new wave o all’elettronica.

(Tristano) Innanzitutto ti ringrazio del complimento Maurizio, sono molto lusingato !
Personalmente, quando compongo musiche e testi, le fonti principali d’ ispirazione sono le emozioni e le sensazioni quotidiane, provengano esse da avvenimenti, riflessioni, pensieri intrusivi o quant' altro.
Anche la sfera onirica, e in generale l’ inconscio, hanno un’ importanza fondamentale, così come alcuni avvenimenti “particolari”, dal forte impatto emotivo, di cui preferirei però non parlare…
Sicuramente malinconia, tristezza, angoscia e disperazione sono elementi estremamente presenti nei Whisper.
A livello musicale, ho difficoltà ad individuare influenze "precise".
Ascolto da sempre musica di ogni genere, dalla classica all' elettronica, dall' ambient al doom, passando per folk, pop, rock, metal e molto altro.
E' comunque fuori dubbio che il “gothic”, in ogni sua accezione, giochi un ruolo fondamentale nella mia compositiva e nell' "economia" musicale del gruppo.

(Luca) Ciao, e grazie per l'incoraggiamento. Siamo particolarmente affascinati dalle atmosfere che aleggiano nei lavori di: Candlemass, Fields of the Nephilim, Moonspell, Sisters of Mercy, Type O Negative... come puoi notare questo breve elenco include sia cose molto tristi e, perché no, lugubri, che altre più energiche; soprattutto tendiamo ad apprezzare tutta la musica che comunichi una sensazione di mistero e irrequietezza.



(SFM) v'ispirate anche a qualche scrittore? In “The Dream-Quest of Unknown Kadath” mi sembra di aver notato lo zampino di Lovecraft!


(Fabrizio) Si! Nonostante sia Tristano a occuparsi dei testi anche noi altri siamo appassionati di letteratura. Ti posso nominare alcuni tra i miei autori preferiti: Lovecraft, Poe, Stoker, Howard, Tolkien, Gibson, Stevenson e così via.

(Luca) Hai notato bene: in effetti Lovecraft è una delle nostre letture preferite, e in particolare la sua idea di "paura" ci interessa e ci piace molto (così lontana dalle banalità del concetto odierno, tutto "porte che scricchiolano, urla e sangue a fiumi").

(Tristano) Lovecraft è uno dei miei scrittori preferiti, e mi trovo molto in sintonia con il "messaggio intrinseco" nella maggior parte delle sue opere, in particolare quelle più oniriche.
Nel caso di “The Dream-Quest of Unknown Kadath”, ad avermi colpito non è stato tanto il racconto in sè, che tra l' altro non reputo uno dei miei preferiti di quest’ autore, quanto il "senso" di esso, esplicato nel suo incipit e nella sua conclusione, così vicino al mio modo di "sentire" determinate emozioni.
Non vorrei essere troppo esplicito per evitare di togliere la sorpresa a qualche lettore incuriosito che volesse addentrarsi nella lettura dell' opera.



(SFM) quanti album avete fatto sin’ora?


(Tristano) Oltre ad alcune vecchie registrazioni, abbiamo pubblicato un EP, “Aeons of Decay”, e partecipato ad una compilation e ad un tributo ai Fields of the Nephilim.



(SFM) sempre sullo stesso genere, oppure c’è stata un’evoluzione che vi ha portato a questo?


(Tristano) Il genere è fondamentalmente rimasto sempre lo stesso, ma considerando che, a parte l' impronta "gothic", non ci poniamo limiti, è facile che esso possa, in un certo qual modo, “variare” di brano in brano.

(Luca) Siamo partiti sin dall'inizio con il proposito di toccare varie "corde", di mettere insieme soprattutto alcuni generi che ci piacevano allora come oggi (e dalla cui integrazione secondo noi poteva scaturire qualcosa di suggestivo): doom metal, gothic metal ma anche gothic rock e ambient.



(SFM) oltre alla pagina myspace www.myspace.com/whisper1453 avete anche un sito?


(Luca) Sì, è www.whisper1453.com e l'abbiamo aperto con l'intento di integrare ciò che puoi trovare sul nostro myspace con informazioni e materiale che ritenevamo richiedessero uno "spazio" dedicato appositamente (magari per chi voglia approfondire maggiori dettagli sul gruppo: biografia, notizie su noi musicisti e recensioni dei nostri lavori).



(SFM) nella vostra pagina ho visto che traete ispirazione anche da
Vasilij Kandinskij com’è possibile? È un pittore!


(Tristano) Le emozioni di cui parlavo prima possono essere generate da qualunque cosa, quindi, sicuramente, anche da ogni forma d' arte.
Oltretutto, sono stato “rapito” dalle opere di Kandinskij sin dall' infanzia, così, osservando i suoi dipinti, la mia mente rievoca sensazioni ed emozioni sopite, che non potrei di certo escludere come fonti d’ ispirazione.

(Fabrizio) Penso che la musica possa trarre ispirazione da qualunque cosa. Come dicevamo prima si può partire da un libro, passare per un film e arrivare, perché no, anche ad un dipinto. Sempre di arte si tratta!

(Luca) Però una cosa in comune tra le diverse forme d'arte è la loro capacità di creare un'atmosfera... infatti Kandinskij non è l'unico pittore che menzioniamo sul myspace (e lo stesso vale per i nostri gusti artistici elencati nel sito), proprio perché ognuno di noi fa riferimento a tutto un insieme di influenze e queste non sono soltanto musicali e letterarie, ma anzi spaziano in molti altri campi.



(SFM) quindi la vostra è una musica visionaria e visiva, dico bene?


(Tristano) Sicuramente la nostra musica, come credo tutta la musica, genera visioni in chi si immerge nel suo ascolto.
Riceviamo molti messaggi di persone che, oltre ad affermare questa cosa, ci raccontano le proprie visioni legate all’ ascolto dei nostri brani, e trovo sia una cosa veramente splendida !!!

(Luca) Quando ci scrivono ad esempio che le canzoni dei Whisper "dipingono" una bella immagine, ne sono contento perché da questo capisco che ascoltandole, qualcuno le ha trovate suggestive... quindi ci ha "visto" qualcosa, e da questo qualcosa è scaturita un'emozione.



(SFM) qual è il vostro ultimo lavoro?


(Tristano) Escludendo la reinterpretazione di “Blue Water (Electrostatic)” per il tributo ai Fields of the Nephilim, il nostro ultimo lavoro è “Aeons of Decay”.

(Fabrizio) Si direi che “Blue Water” è stata completamente stravolta in chiave funeral doom!



(SFM) a che cosa state lavorando ora?


(Tristano) Stiamo ultimando i preparativi per le registrazioni di quattro brani che compariranno su di un nuovo EP, “Years of Loneliness”, accanto ad un quinto, strumentale, che è già possibile ascoltare in anteprima sul nostro My Space.

(Luca) Stiamo intensificando le prove per assicurarci che l'atmosfera cui miriamo sia resa al massimo negli arrangiamenti; poi passeremo alla fase di incisione.

(Fabrizio) La formazione attuale sembra molto compatta quindi speriamo che tutto proceda nel migliore dei modi!



(SFM) il vostro sogno?


(Tristano) Purtroppo nessun sogno, solo incubi...

(Fabrizio) Mi associo alla risposta di Tristano!



(SFM) ho visto che avete fatto un tributo ai “Fields of the Nephilim", avete anche avuto modo di lavorarci assieme?


(Luca) Sicuramente non avremmo rifiutato un'occasione del genere! Comunque non abbiamo avuto contatti diretti con loro: ci siamo limitati a lavorare in maniera autonoma sulla nostra versione della loro "Blue Water (electrostatic)", ed a consegnarla per il tributo.



(SFM) vi ringrazio e alla prossima!


(Tristano) Grazie a te, Maurizio, per averci proposto quest' intervista, e complimenti per l' ottimo lavoro che stai svolgendo con passione per Sands from Mars !




I Whisper sono :

Tristano Della Corte - Voci e Sintetizzatori
Luca Benedetti - Batteria
Fabrizio Fraja - Chitarre
Simone Galdelli - Chitarre
Michelangelo Goldsand - Basso



Contatti :

www.myspace.com/whisper1453
www.whisper1453.com
whisper_band@libero.it




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl