Comunicato stampa - L'altra città

04/ott/2008 16.42.18 antonietta campilongo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa

 

In allegato un'opera prsente alla mostra

Autore: Antonietta Campilongo

Titolo: Spazio Tempo

Tecnica. Olio su tela -70x100

 

 

Genere: Arte contemporanea -5 mostre personali.

Titolo:  L’altra città

 

Periodo: dal 10 al 12 ottobre

Artista: Antonietta Campilongo

 

Periodo: dal 17 al 19 ottobre

Artista: Antonella Catini

 

Periodo: dal 24 al 26 ottobre

Artista: Marco Ficarra

 

Periodo: dal 31 ottobre al 2 novembre

Artista: Hoon Choi

 

Periodo: dal 7 al 9 novembre

Artista: Nellì Cordioli e Flavio Galletti

 

Sede:  RIV.56 associazione culturale per l’arte contemporanea.

Indirizzo: riviera san benedetto 56

Città: Padova

 

Orari della galleria: venerdì dalle 18.30 alle 21.30, sabato e domenica dalle ore 17.30 alle 20.30.

Ingresso: Libero

 

A cura: Serena Meggiorini e Paola Giacon

 

Presentazione: a cura di RIV.56

 

allestimento: a cura di RIV.56

info: riv.56@libero.it

Tel. 349 4556970-3483837386

 

Abstract di presentazione:

Sotto il titolo “L’altra città “si apre un ciclo di mostre personali di sei artisti provenienti da varie parti d’Italia e dall’Oriente: Antonietta Campilongo, Antonella Catini, Marco Ficarra, Hoon Choi, Nellì Cordioli e Flavio Galletti. Ogni mostra durerà lo spazio di un fine settimana e tutti gli artisti tratteranno il tema della città, vista come un micro-universo che si può osservare da differenti punti di vista prospettici.

 

 

Testo Critico

 

L’altra città

 

Nell’era della globalizzazione attraverso lo sguardo sensibile dell’artista sono messe a confronto sei città, sei mondi interiori.La città come un micro-universo che si può osservare da varie prospettive in questa mostra: “….noi lo rivisitiamo come faremmo per una città dove torniamo più volte per riconoscere i volti, comprendere le personalità, porre relazioni e correnti di interessi.”. (U.Eco)

Nelle tele di Antonietta Campilongo artista romana le inquietudini i rumori, le solitudini i sentimenti della città. Piccole storie di donne e uomini che si muovono, immobili, sotto le luci al neon di bus e metrò in un tempo dilatato, eterno. Antonella Catini colore e materia attraverso un processo di sovrapposizione prendono forma sulla tela creando pieni e vuoti spazi e luoghi dell’anima di una propria città viva ed immaginaria. Marco Ficarra artista bolognese di origine siciliana, la solitudine e l’alienazione dell’individuo nella vita frenetica della città con i suoi spazi aperti i suoi colori accesi, rossi, gialli, azzurri, in mezzo una folla assorta assente e frenetica.

 Hoon Choi Calligrafo e pittore sudkoreano vive la città come memoria, i suoi spazi come macchie di colore a volte accese di passioni a volte meno luminose, ma sempre parte di ricordi di una vita alcuni si perdono altri restano indelebili.

Nellì Cordioli e Flavio Galletti La città, l'altra città. Dimensione strutturata per direttrici poeticamente cartesiane, velate a volte di malinconia e desiderio come tensione diametrale tra l'essere e il dover essere. Tensioni verso un altrove situato in uno spazio-tempo che appartiene al mondo dei desideri e dei ricordi ma radicati nel ritmo del proprio respiro. Dialettica tra delicato passato e profondo futuro si rapprende in nodi che di significativo hanno "l'arrogante certezza di esistere". Nella dimensione del proprio lavoro, i due artisti colloquiano con ideali mondi visivi che appartengono ai fantasmi del conscio collettivo, praticando la "semplice verità" dei valori condivisi.

 

RIV.56

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl