galleria IL GABBIANO arte contemporanea, La Spezia: I+CS+ft

galleria IL GABBIANO arte contemporanea, La Spezia: I+CS+ft Galleria IL GABBIANO arte contemporanea LA SPEZIA via Don Minzoni 53 - 19124 (SP) - I C.P. 181 - 19100 La Spezia | marioacom@libero.it La Spezia, sab.01.nov.2008 | COMUNICATO STAMPA mostra personale titolo personale FERNANDO ANDOLCETTI Variazione sul fiore dal | al 8 novembre - 11 dicembre 2008 inaugurazione sabato 8 novembre 2008 - ore 18 sede espositiva | organizzazione | info La Spezia Galleria IL GABBIANO arte contemporanea via don Minzoni 53 - 19124 (SP) ITALIA - C.P. 181 T 0187 733000 - M 333 8299027 - E marioacom@libero.it ingresso libero | Accessibile autonomamente ai disabili orario marted - sabato 17.00-20.00 | domenica e luned chiuso collaborazione comune della spezia notizie | testo Tutte le arti aspirano costantemente alla condizione della musica.

01/nov/2008 16.05.15 Mario Commone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Galleria IL GABBIANO arte contemporanea
LA SPEZIA via Don Minzoni 53 - 19124 (SP) - I
C.P. 181 - 19100 La Spezia | marioacom@libero.it

La Spezia, sab.01.nov.2008 | COMUNICATO STAMPA mostra personale

titolo personale

FERNANDO ANDOLCETTI
Variazione sul fiore

dal | al
8 novembre - 11 dicembre 2008

inaugurazione sabato 8 novembre 2008 - ore 18

sede espositiva | organizzazione | info
La Spezia
Galleria IL GABBIANO arte contemporanea
via don Minzoni 53 - 19124 (SP) ITALIA - C.P. 181
T 0187 733000 - M 333 8299027 - E marioacom@libero.it
ingresso libero | Accessibile autonomamente ai disabili
orario marted - sabato 17.00-20.00 | domenica e luned chiuso

collaborazione comune della spezia

notizie | testo
Tutte le arti aspirano costantemente alla condizione della musica.
Walter Pater
L’arte di Fernando ANDOLCETTI
| nato a Lucca nel 1930, vive alla Spezia. Artista, musicista, gallerista, si interessa di arti visive fin dagli anni ’50. Nel 1968 tra i fondatori della Galleria IL GABBIANO arte contemporanea della Spezia. Dal 1961 a oggi ha tenuto oltre cinquanta mostre personali in Italia e all’estero; numerosissime sono le partecipazioni internazionali: nel 2007 ha preso parte alla mostra “Camera 312 - promemoria per Pierre” alla “52 Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia” |
qui ed ora, lo sempre stata. Egli stato sempre presente a s stesso, fedele all’immediatezza dell’ispirazione, della sua lineare, coerente e brillante ispirazione.
In questi ultimi lavori insiste nell’uso della medesima tavolozza, il bianco e il nero; della medesima forma, il fiore; della medesima tecnica compositiva, il collage; del medesimo inserto, che esso sia scrittura o partitura musicale non importa, almeno fino a un certo punto fino a quando la pagina da lui creata non si trasforma realmente in musica.
Risulta scontato quindi il riferimento della variazione sul fiore alla forma compositiva musicale della grammatica della musica, la “variazione”: “ la presentazione ripetuta pi volte di un tema, ma ogni volta modificato in qualche elemento. Il tema adatto alla variazione, di solito, una melodia che attira immediatamente l’attenzione. Il tema pu essere composto originariamente dal compositore, oppure, caso pi frequente, preso in prestito da un altro compositore, per cavare fuori dal tema tutte le possibilit melodiche ed armoniche che potenzialmente contiene”.
Andolcetti prende in prestito niente di meno che dalla natura; ci invita, in una maniera vagamente ossessiva, a fissare lo sguardo su un oggetto, su di un’immagine, sul fiore - l’elemento da sempre pi rappresentativo e rappresentato della natura -, per renderlo nostro e trovare in lui una ragione dell’esistenza o semplicemente uno sguardo sulla natura, una natura filtrata attraverso il suo sguardo, attraverso la sua poetica e poi ridisegnata, riscritta, ricomposta, poeticamente “poeticamente abita l’uomo”, cos Hlderlin.
In queste sontuose ed eleganti fotografie sperimenta una diversa traduzione delle nuove immagini da lui ricreate, come fossero anche una trascrizione in forma floreale di una scrittura giapponese: una stampa fotografica digitale in bianco e nero, dove semplicemente, ma potentemente e rigorosamente, il bianco bianco e il nero nero.
L’arte di Andolcetti arte come processo spontaneo di presa di coscienza, ma anche di percorso di vita, dove mezzo estetico e modo estetico, ma anche quotidianit e “leggerezza” calviniana, coincidono. arte totale.

Mario Commone

immagini allegate
Fernando Andolcetti, Variazione sul fiore, 2008, stampa fotografica digitale (Lambda) da collage su carta fotografica, cm 100x70

mittente | info
Mario Commone - E marioacom@libero.it - marioacom@gmail.com - M +39 339 7953399 - Skype mario commone
Con cortese richiesta di pubblicazione, segnalazione e diffusione. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl