segnalazione per pubblicazione e diffusione

segnalazione per pubblicazione e diffusione (per le redazioni le immagini sono disponibili su http://www.flickr.com/photos/31270580@N06/sets/72157609260079800/) --- LE ALTERITA' Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea A cura di Sabrina Falzone, Critico e Storico dell'Arte Il progetto espositivo "Le alterit", dal carattere apolitico, dedicato al tema della diversit e ha l'obiettivo di incentivare la riflessione sull'altro in un contesto, come quello attuale, orientato all'esperienza interculturale.

27/nov/2008 01.43.27 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
(per le redazioni le immagini sono disponibili su http://www.flickr.com/photos/31270580@N06/sets/72157609260079800/ ) --- LE ALTERITA’ Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea A cura di Sabrina Falzone, Critico e Storico dell’Arte Il progetto espositivo “Le alterit”, dal carattere apolitico, dedicato al tema della diversit e ha l’obiettivo di incentivare la riflessione sull’altro in un contesto, come quello attuale, orientato all’esperienza interculturale. La rassegna di arti visive intende, pertanto, lanciare un messaggio ampio che si rivolga all’accettazione delle differenze e al superamento dei pregiudizi culturali, proprio in virt del fatto che le alterit o le differenze tra le persone, in altre parole le peculiarit di ognuno, siano la ricchezza stessa di qualsiasi contesto sociale. Gli artisti selezionati provengono da diverse parti del mondo: Dragan Culic da Sarajevo (Bosnia) espone la serie Marionette, dove luce e segno si fondono in un gioco di rimandi illusori; Hedy Maimann da Vienna (Austria) contribuisce alla rassegna con un’opera sul tema della pace e dell’unit nella diversit; da Saubens (Francia) arriva l’esuberante cromatismo di Flora, che colpisce per le florescenze surreali; da Barcellona (Spagna) la raffinata tela di Esteban Amills Sis ci seduce per l’atmosfera caliginosa da cui affiora un teatro materico. Un lamento monocromo si solleva dalla tela di Manuel Marano, alludendo al dramma esistenziale dell’umanit, elaborato con maggiore razionalit da Ferdinando Di Maso mediante un’inedita prospettiva dall’alto. A scaturire bizzarre suggestioni emozionali l’enigma del diverso postulato da Andrea Giorgi, che prosegue idealmente nell’eloquenza degli scatti di Emanuela Ricci e Donato Lotito, rifugi di un altrove umano. E’ il rosso a rammentarci ferite sociali, lacerazioni intime e profanazioni etiche che accrescono la nostra distanza dall’altro: ce ne parlano animatamente le opere di Giulia Tasso, Vincenza Spiridione, Anna Santilli e le “inesistenze” di Cristiana De Luca. Icone di alterit sono i personaggi di Monica Benedettini, Mae, Buci Sopelsa e Salvatore Capriglione, travagliati da profonde crisi d’identit. La diversit espressa da un punto di vista vagamente concettuale dagli inediti accostamenti cromatici di Antonio Esposito, Serafino Rudari e gli originali collages di Saverio Feligini. Sul tema dell’indigenza, invece, si soffermano autori come Max Parazzini e Vincenzo Rea, mentre i lavori artistici di Monica Morganti ci svelano i segreti di etnie orientali e ci inducono a riflettere sulla loro effettiva lontananza. In questo scenario di differenze, il cuore pulsante di Gabriella Frustaci appare come un eterno invito ad amare il prossimo e le sue alterit. La mostra “Le alterit” sar visitabile dal 5 al 17 dicembre '08 presso il rinomato Caff Letterario di Roma, ubicato in via Ostiense 83, 95, dotato di doppio ingresso su strada principale. L’inaugurazione fissata per venerd 5 dicembre alle ore 20,30: Programma: -Presentazione critica di Sabrina Falzone -Presentazione del testo Tr@nScritti di Buci Sopelsa (Edizioni Pro Art, aprile 2008) -Introduce Francesca Mariotti Espongono gli artisti: Esteban Amills Sis, Monica Benedettini, Salvatore Capriglione, Dragan Culic, Cristiana De Luca, Ferdinando Di Maso, Antonio Esposito, Saverio Feligini, Flora, Gabriella Frustaci, Andrea Giorgi, Donato Lotito, Mae, Hedy Maimann, Manuel Marano, Monica Morganti, Max Parazzini, Vincenzo Rea, Emanuela Ricci, Serafino Rudari, Anna Santilli, Buci Sopelsa, Vincenza Spiridione, Giulia Tasso STAFF Curatrice della mostra: Sabrina Falzone Allestimenti: Dott. G. Di Salvo Direzione Artistica: Domenico Pasqua Ufficio grafico: G. Di Salvo Email: ufficiostampa@sabrinafalzone.info www.sabrinafalzone.info -- -- -- -- -- -- -- -- -- www.sabrinafalzone.info
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl