Comunicato stampa Akkademia dei Prossimali onlus

11/dic/2008 18.59.20 Akkademia dei Prossimali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
" PERSONAJES INTEMPORALES " olii su tela di Isabel Fernandez 


Akkademia dei Prossimali onlus  presenta:  " PERSONAJES INTEMPORALES " olii su tela di Isabel Fernandez 

dal 13 Dicembre 2008 al 6 Gennaio 2009

orari : martedì mercoledì giovedì ore 16,30 – 19,30 altri giorni su appuntamento

Akka – Ba Contemporary Art Exhibitions


Via Alcamo, 4 00182 Roma


tel. 06.7014551 - 348.8234157


www.akkaprossimali.it akkademia@tiscali.it

Inaugurazione sabato 13 Dicembre ore 17,30




PERSONAJES INTEMPORALES di Anna Maria Baratto



“ Dalla tua casa uscendo,/bianca fanciulla,/ ricordati che n’esci come una stella…/linda di corpo e d’abito/ dalla tua casa uscendo per le nozze.” F.G.Lorca.

Riflettono il linguaggio aulico del poeta le dame senza tempo dell’artista Fernandez.

Il piccolo gesto, la parola muta, il sentimento trattenuto: di certo un peso disincarnato, legato ad un’azione involuta. Il peso della comunicazione che transita istantanea solo da una vera espressione d’arte, radicata nel tempo e nello spazio astorico, linea eterna di confine tra oggi e ieri.

Dame incantate dai volti purissimi, dove solo lo sguardo mobile e ardente denuncia l’irrequieta vitalità interiore: non sono una muneca ( bambola), sono una donna. Gesti pausati, nobili atteggiamenti, ricche vesti sfarzose, cromie lampeggianti o cipriose degne di figurare nella più bella delle fallas, le ricche ed infiorate feste valenciane. Ma qui non ci sono sfilate di carri, né danzas, né ascoltiamo il suono del tabal o della dolcaina. Quasi sempre le ambientazioni pittoriche sono molto semplici, suggeriscono l’intimità delle mura domestiche o forse la magica prigionia dell’hortus conclusus. La natura è ben rappresentata attraverso una rapsodia di simboli che vanno a comporre un canto metaforico d’accompagnamento. Qui la maschera coincide con il concetto latino di persona, significante o significato? Lì il piccolo uccello bianco è purezza, altrove sono piume che si muovono ovunque nell’aria, così come “l’anima viene sollevata dal corpo, attraverso il pensiero, estendendosi ovunque.” Ildegarda di Bingen.

Pittura calda ed insieme colta che non cita, ma evoca. Un’arte costruita nel tempo, tassello dopo tassello, studio dopo studio, crescita dopo crescita e perché no? Successo dopo successo.

La madrilena Fernandez oggi dimostra d’essere un’artista che ha maturato un linguaggio universale, pur mantenendo intatti i suoi idiomi d’origine. Quelle acconciature chiamano Velazquez e l’infanta Margarita, o Maria Teresa, o Mariana. Quel posare delle dame, soave e civettuolo, quanto scarno e sintetico, non evoca le composizioni femminili degli azuleyos gotici che tanto ho ammirato a Valencia, nel palazzo del marchese De Dos Aguas ( Museo della ceramica)?

Non mi meraviglierei se in qualche bella testa sacra o cortigiana, Fernandez avesse nascosto qualche pineta, quei tipici pettinini per ornare i capelli ai quali, dicono i maligni, si è ispirato il grande architetto Santiago Calatrava per il suo ponte.

Ecco, gli elementi che respiriamo dentro e fuori i Personajes intemporales ci sono tutti, evocazioni mentali lucide e perfettamente orchestrate, radici epifaniche di una vita d’artista.

Come poteva essere altrimenti per chi ha avuto in sorte la benedizione di un padre pittore tra i più grandi nomi spagnoli dello scorso secolo? Ma a lei questo non pesa, è andata oltre.

Il mondo è regolato da leggi impersonali-scriveva Simone Weill-, che descrivono perfettamente gli effetti sull’anima di ciò che avviene nella storia, nel teatro dell’io, nella dinamica dei rapporti di forza. Rinunciando così ad una vita troppo interiore, la Weil esaltava però i sentimenti e l’energia dell’anima del mondo. Anche la Fernandez sembra voler considerare la vita come il prodotto di leggi ataviche, accettando così giocoforza i segnali della realtà. Ma non può accettare che l’energia fuori da sé abbia in qualche modo a che vedere con i sentimenti. Per proteggerli ed evitare il plagio usa la memoria come contenuto delle sue stesse favole, a sua volta paludate allegorie dei vari stadi dell’animo. Ribalta o nascondiglio? Accettiamo questi grani di saggezza così seducenti, così variegati ed aspettiamo che le belle dame, personaggi senza tempo, scendano dalle loro cornici per darci il benvenuto.

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl