recensione su Gianfranco Ganzaroli

06/gen/2009 14.26.59 Maurizio Ganzaroli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


UN ALTRO TEMPO UN ALTRO LUOGO



La nuova mostra fotografica di Gianfranco Ganzaroli, verte su sentieri nascosti, nuovi territori, non ancora esplorati, o forse esplorati talmente tanto da non sembrare che neppure che possano portare da qualche parte.

“Un altro tempo” questo, dove le lancette non si rincorrono, ma si fermano, riprendono, e perché no, vanno all’indietro, in un presente/passato/futuro, ancora da definire nel suo essere.

Un tempo sospeso nel limbo, come una ragnatela di ricordi impauriti, che si rimescolano tra loro tra le mille cromature del grigio di “inferno b/n”, dove “l’altro luogo” ora prende forma, nella psiche della persona mascherata che non riesce a strapparsela di dosso, divenendo infine parte integrante di essa, come un’eterna bugia teatrale.

Altri luoghi e altri tempi, che forse non sono umani, o vanno al di là dell’umano, divenendo qualcosa di inafferrabile, ma terribilmente concreto, in un concetto di spazio-tempo, che esula dalle normali leggi della fisica, ma che rientrano nella pienezza delle poesie visuali di Gianfranco Ganzaroli.







 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl