DANIEL SCHINASI

La pittura di Schinasi non si

25/mag/2004 19.35.08 CAESAR ONLUS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

NON DIMENTICARE

 

Antologica di

 

DANIEL SCHINASI

 

Mostra: “ NON DIMENTICARE” antologica di DANIEL SCHINASI.

Luogo: Spazio Espositivo - Ecomuseo dell’Alabastro- Palazzo Carrai via Fratelli Rosselli Castellina Marittima (PI)

Inaugurazione: sabato 19 giugno 2004 , ore 18.30

Durata: 19 giugno/ 25 luglio 2004

Orario: 15.30-20.00 venerdì, sabato e domenica

Catalogo: Bandecchi & Vivaldi , Livorno

Organizzazione:Comune di Castellina Marittima e C.AE.S.A.R. onlus

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

S'inaugura il 19 giugno 2004 , alle ore 18.30, nelle sale dello Spazio Espositivo -Ecomuseo dell’Alabastro di Castellina Marittima , la mostra  antologica “Non Dimenticare” di Daniel Schinasi

( Opere dal 1958 al 2004).

 

La rassegna, realizzata in collaborazione dalla C.AE.S.A.R. onlus e dal  Comune di Castellina Marittima , intende ripercorrere, attraverso una settantina  di dipinti selezionati in buona parte inediti , l'intero arco creativo dell'artista, inoltre una sala sarà completamente allestita con disegni significativi .

 

Daniel Schinasi

 

È nato ad Alessandria d’Egitto nel 1933 da famiglia sefardita di origine livornese.

Fondatore del Neofuturismo espone dal 1955 in gallerie private, Musei, Biblioteche e Pinacoteche in Europa, Stati Uniti ed Israele.

Vive e d opera a Nizza, intervallando lunghi soggiorni in Toscana e in Israele.

 

 

 Da Marc Chagall e Daniel Schinasi di Vincenzo Marotta

 

La pittura di Schinasi non si abbandona mai all’inconscio o ai sogni, non procede per simboli o allusioni.

La sua forza fantastica e sentimentale obbedisce sempre ad una chiara razionalità di espressione, ad una rappresentazione dinamica e realistica della vita.

Le sue opere di soggetto ebraico, nella varietà di tecnica compositiva all’olio o a tempera, a penna, a matita, a pastello, a tecnica mista; toccano vari campi della vita e della storia di Israele.

Alcune si ispirano a tempi biblici-religiosi e sono pervase da una spiritualità fortemente sentita.

In esse la memoria ci riporta sempre all’attualità per l’insegnamento d’una verità da confrontare con la nostra quotidiana esperienza.

In alcune di esse il colore e l’espressività rivendicano una libertà e un concetto della pittura di valenza simbolica.

 

 

 

Il catalogo è edito da Bandecchi & Vivaldi  e contiene vari testi , la riproduzione a colori di alcune delle opere  esposte , l’indice completo delle opere in mostra e i repertori bio-bibliografici ..

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl