galleria IL GABBIANO arte contemporanea, La Spezia: I+CS.2.09+ft

22/feb/2009 13.57.27 Mario Commone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
galleria IL GABBIANO arte contemporanea
LA SPEZIA via Don Minzoni 53 - 19121 (SP)
C.P. 181 - 19121 LA SPEZIA (SP) - ITALIA

La Spezia, febbraio 21, 2009 | PRESS RELEASE mostra personale

PAOLO ALBANI
LINGUAGGI
Settoriale, ludico, artistico, citazionista, della memoria e poetico

dal | al
28 febbraio - 2 aprile 2009

inaugurazione sabato 28 febbraio 2009 - ore 18 | ore 19 - performance dell’autore

sede espositiva | organizzazione | info
galleria IL GABBIANO arte contemporanea
LA SPEZIA via don Minzoni 53 - 19121 (SP) ITALIA | C.P. 181
T +39 0187733000 - M +39 3338299027 - E marioacom@libero.it
ingresso libero | Accessibile autonomamente ai disabili
orario marted-sabato 17.00-20.00 | domenica, luned e festivi chiuso

collaborazione comune della spezia

note biografiche | testo
Paolo ALBANI, nato a Marina di Massa nel 1946, scrittore, poeta visivo e performer, dirige Tchne, rivista di bizzarrie letterarie e non. Membro dell'OpLePo (Opificio di Letteratura Potenziale), autore di una curiosa trilogia di enciclopedie per Zanichelli: Aga magra difra. Dizionario delle lingue immaginarie (1994; Les Belles Lettres 2000), Forse Queneau. Enciclopedia delle Scienze Anomale (1999), Mirabiblia. Catalogo ragionato di libri introvabili (2003), e del DIAM. Dizionario degli Istituti Anomali nel Mondo (Quodlibet 2009), e inoltre dei libri di racconti Il corteggiatore e altri racconti (Campanotto 2000), Il sosia laterale e altre recensioni (Edizioni Sylvestre Bonnard 2003) e La governante di Jevons. Storie di precursori dimenticati (Campanotto 2007).

<<[Paolo Albani] con le sue opere pu mettere le “parole in difficolt”, cucire il filo del discorso con l'ago, dar vita “per gioco” vuoi a un libro o vuoi a una rivista, elargire a metri (per sarti) i suoi versi.... Nessuno lo prende alla lettera: Albani, le bizzarrie letterarie, le scienze anomale e le lingue immaginarie le pratica con la seriet, la sicurezza, la bravura di un chirurgo: solo che lui incide, taglia, segmenta e ricompone organismi verbo-visivi, addizionando ci che a scuola a noi poverini ci vietavano di sommare: capre e cavoli, macchine da cucire, ombrelli e tavoli anatomici, sgabelli e ruote di bicicletta, Lautramont, Duchamp e Queneau....
Giovandosi dello slittamento, del travaso, di parole, immagini e oggetti, Albani concretizza e mette in piedi metafore, paradossi, allusioni, litoti, reticenze e quante altre mai camaleontiche figure retoriche. Sembra facile, ma a quanti riesce trasformare espressioni quotidiane e apparentemente innocue in opere verbo-visive inusuali e aggressive?>>

[Lamberto Pignotti, De scriptura. Ricerche verbo-visive dagli anni ’80 ad oggi,
Il Gabbiano, La Spezia 2001]

catalogo in galleria
con testo di Nanni Menetti e la riproduzione b/n delle opere in mostra

immagini allegate
Paolo Albani, Cruciverba, 1992-2008, cm 70x100

mittente | info
Mario Commone - E marioacom@libero.it - marioacom@gmail.com - M +39 3397953399 - Skype mario commone
Con cortese richiesta di pubblicazione, segnalazione e diffusione. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl