FINO AL 5 SETTEMBRE MOSTRA D'ARTE NUEVA HERMOSURA

y artistas actuales Sala XIII, Madrid

02/lug/2004 21.01.05 allegri spazio arte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
N U E V A H E R M O S U R A -
arte informal espanol Grupo El Paso 1957/1960
y artistas actuales Sala XIII, Madrid


Allegri Spazio Arte, Borgo Allegri 27r, Firenze
allegrispazioarte@virgilio.it
055.2341173
Continua la mostra fino al 5 Settembre 2004


Allegri Spazio Arte ha inaugurato i suoi spazi espositivi con
una mostra dal respiro internazionale, organizzata con il patrocinio del
Comune di Firenze e del Consolato Spagnolo. Per la prima volta a Firenze
è in mostra la cartella litografica degli artisti appartenenti al Grupo
El Paso (Il Passo), sorto in Spagna a metà degli anni Cinquanta: le sei
opere, originali e realizzate da Rafael Canogar, Martin Chirino, Manuel
Millares, Manuel Rivera, Antonio Saura e Manuel Viola, sono edite dalla
Galleria L?Attico di Roma nel 1960 con presentazione critica di Enrico Crispolti.

Gli artisti de Il Paso si contraddistinguono per l?incidenza
segnica e la vitalità materica, componenti per le quali il gruppo ha tratto
origine dalla tradizione nazionale, ma che ha alimentato con le moderne
tendenze informali francesi e nordamericane del Tachisme e dell?Action Painting,
di Fautrier, Dubuffet, Wols, Mathieu, Stael o di Pollock e Rothko.

«E sulla strada tracciata da questi padri e modelli ?storici?»,
spiega Fiorella Nicosia nel testo critico del catalogo, « sembrano essersi
incamminati i ?passi? degli artisti della Galleria spagnola Sala XIII introdotti
simbolicamente dal trait d?union di una Composicion di Rafael Canogar del
1968, che abbandona definitivamente l?informale per giungere ad una pittura
di contenuti sociali e politici, di più urgente attualità e di più diretta
comunicazione estetica».

In mostra sono esposte anche una ventina di opere provenienti dalla
Galleria Sala XIII di Madrid: Carmen Belenguer, Mariano de Blas, Amaya Bozal,
Sanz Antonio de la Fuente, Edoardo Vega de Seoane, Julio Martinez, Luis
Moro e Carlos Vidal. I dipinti, prevalentemente dalle grande dimensioni
e dal forte impatto materico, dialogano tra loro, ora spinti da una componente
poetica e spirituale, ora dall? energico tratto informale, denso di cromatismo
e costruzione architettonica.


Il catalogo, edito da Polistampa, è introdotto dai testi critici
di Enrico Crispolti e Fiorella Nicosia.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl