Invito alla mostra "Donna: enigma e poesia"

Invito alla mostra "Donna: enigma e poesia" Françoise Calcagno Art Studio è lieto di invitarvi a Donna: enigma e poesia piccola rassegna d'arti visive a cura di Francesca Mariotti Françoise Calcagno Art Studio Campo del Ghetto Nuovo 2918, Venezia Inaugurazione: Sabato 4 Aprile 2009, ore 18.00 Fino a Mercoledì 22 Aprile 2009 Orari: da martedì a sabato h 14/18 e su appuntamento Inizia Sabato 4 aprile 2009 la nuova piccola collettiva dal titolo Donna: enigma e poesia, frutto della collaborazione artistica tra l'Art Studio di Françoise Calcagno e la Dott.ssa Francesca Mariotti, curatrice e critica d'arte ferrarese.

26/mar/2009 16.16.52 Francoise Calcagno Art Studio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Françoise Calcagno Art Studio è lieto di invitarvi a


Donna: enigma e poesia

piccola rassegna d'arti visive a cura di Francesca Mariotti   
                                        

Françoise Calcagno Art Studio
Campo del Ghetto Nuovo 2918, Venezia
Inaugurazione: Sabato 4 Aprile 2009, ore 18.00
Fino a Mercoledì 22 Aprile 2009
Orari: da martedì a sabato h 14/18 e su appuntamento

Inizia Sabato 4 aprile 2009 la nuova piccola collettiva dal titolo Donna: enigma e poesia, frutto della collaborazione artistica tra l’Art Studio di Françoise Calcagno e la Dott.ssa Francesca Mariotti, curatrice e critica d’arte  ferrarese. Opere pittoriche e scultoree sul tema della Femminile presenza, ispirazione e soggetto per tanta produzione artistica in tutta la Storia dell’Arte.
Momento importante sarà la performance inaugurale “Evolution” realizzata con la pittrice e poetessa Serena Fazio in collaborazione con l’artista Valeria Franchi, la cantante Daniela Porru e la ballerina Cicci Orsi. Gambe che indossano calze dipinte nello stile dell’espressionismo astratto. Piccole opere d’arte che viaggiano nel mondo per ricevere e portare messaggi. Questo è il progetto EVOLUTIONnato nel 2005 aBruxelles da un’idea di Valeria Franchi, che si avvale della collaborazione di donne comuni che indossano le calze da lei dipinte e prendono parte a performance e cortometraggi. In una società abituata a vedere corpi statuari  le nostre artiste hanno dato vita ad un movimento, la “Neo Body Art” coinvolgendo centinaia di donne che, semplicemente indossando le calze, portano un po’ di Pollock, Rothko o Hofmann in ufficio o al supermercato, senza avere la presunzione di farlo. Artisti presenti saranno Vittoria Marziari, artista senese affascinata dal mistero e dall'ignoto degli spazi astrali, che costituiscono la sua inesauribile fonte d'ispirazione. Le sculture di quest'artista, per i contenuti che racchiudono, sono state definite filosofiche. Figure inquiete e plasticamente sviluppate tra vuoti e pieni, si mostrano in armoniose pose, equilibrate ed elevate, nelle tematiche esistenziali che rappresentano. E’ il pensiero che prende volume. La sua forza espressiva forgia il bronzo e la ceramica per renderci opere in cui la poesia e il mistero fanno lieve anche ciò che di più profondo viene espresso, dimostrando una sensibilità ed una capacità tutta femminile. La pittrice e ceramista Rita Monaco di Avezzano è titolare e maestra della Bottega d'Arte "Archè". Le sue opere si esprimono attraverso visioni oniriche, che liberamente attingono dalla magia dell’Universo, dal mistero della femminilità, dandoci fluttuanti paesaggi o conturbanti figure avvolte da un’atmosfera fasciante, come veli ondeggianti al vento. I colori, quasi sempre nelle calde tonalità dei rossi e dei bruni, avviluppano i soggetti nella loro libertà più intima. La Monaco esprime così un animo libero, dove sfrontatezza e volgarità non esistono, ma lasciano il posto ad una dolcezza e riservatezza tipicamente femminili. L’artista bosniaco Dragan Culic di Sarajevo è interessante esponente dell’arte contemporanea europea. Si è laureato all’Accademia di Belle Arti di Sarajevo ed è membro dell’ULUBIH dal 1983. Le sue opere su carta spaziano tra figure stilizzate e paesaggi definiti nei contorni che, tra i giochi di colori contrastanti (come il rosso e il nero) o con le sfumature di tonalità dei gialli e dei marroni, ne esaltano lo stilema adottato. La “drammaticità” di alcune installazioni o soggetti contrasta spesso con il fragile supporto cartaceo che ne costituisce la materia portante: fogli assemblati semplicemente, senza supporti né cornici, donano alle sue ”Marionette” la femminile fragilità e forza proprie delle donne rappresentate. Serena Fazio ha compiuto gli studi artistici a Verona, Venezia e Milano, dove ha frequentato il Liceo Artistico, la facoltà di Architettura e l'Accademia di Brera. Dal 1980 vive in Sardegna. Le sue opere, poeticamente accompagnate dalla realizzazione di liriche e scritti, si sviluppano molto spesso sul tema della Donna come Madre, come creatrice e partoriente insieme, legata ad una armonica vitalità dell’Universo intero. Dalla gioia e dal dolore, dall’alternanza e combinazione dei quattro elementi primari e dall’unione dei sette colori di cui è composta la luce solare, Serena fa nascere creazioni poetiche che in una sinfonia d’insieme si compongono e sviluppano intorno alla figura femminile. Gabriella Ghisleri,giovane e promettente artista di Brescia, dopo il Liceo Artistico si è diplomata all’Accademia L.A.B.A. in Decorazione. I suoi lavori esplorano l’Universo Femminile attraverso i volti delle dive cinematografiche anni ’60 e le pose di taglio fotografico delle giovani modelle di oggi. Lo stile ricorda alcuni fumetti anni ’70 in cui i personaggi in bianco e nero risaltavano su sfondi colorati. Donne di oggi e donne di ieri che si mostrano e ci mostrano sicurezze e insicurezze, come “Silenzio” o “L’equilibrio”, come “La mia Audrey” o “La mia Eva” , donne enigmatiche ed espressive in pieno contrasto con l’uso del bianco e nero che le caratterizza.
Alle 18.00 di Sabato 4 aprile 2009 Françoise Calcagno, Francesca Mariotti e gli artisti inaugureranno la mostra, invitando ad un brindisi tutti gli amanti dell’Arte all’insegna della creatività.
Alle 18.30 sarà di scena
la Performance “Evolution” del progetto Neo Body Art di Valeria Franchi.

 

Con preghiera di diffusione e pubblicazione

 

PER INFORMAZIONI:

Françoise Calcagno: (+39) 339 11 34 786 - www.calcagnoartstudio.com - info@calcagnoartstudio.com

Francesca Mariotti:   (+39) 349 69 57 480  -  www.francescama.jimdo.com  - mariotti.francesca@yahoo.it

--

FrançoiseCalcagno Art Studio

Campo del Ghetto Novo 2918, Venezia

info@calcagnoartstudio.com

tel: 041 52 46 039

 

Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da contatti personali o da elenchi e servizi di pubblico dominio o pubblicati. In ottemperanza al testo unico sulla privacy, per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, in ogni momento é possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Nel caso le nostre comunicazioni non fossero di vostro interesse, sarà possibile evitare qualsiasi ulteriore disturbo, inviando una mail all'indirizzo info@calcagnoartstudio.com specificando l'indirizzo o gli indirizzi e-mail da rimuovere e, come oggetto del messaggio, "Cancellazione Nominativo".

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl