Tina Sgrò - Contemporanea

05/mag/2009 11.58.34 Galleria Contemporanea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO STAMPA
 
                                                                                 “dEntro”
 
di
 
Tina Sgrò
 
Inaugurazione 7 maggio 2009
dalle ore 19:00
 
Un progetto ambizioso: la creazione di uno spazio fisico e simbolico, dal quale fuoriescano i nuovi e ribollenti talenti dell’arte contemporanea. Una dimora per l’arte nella storica Via Giulia dove giovani artisti, accuratamente selezionati, possano esporre le loro opere. Un luogo d’incontro e confronto che offra la possibilità di ospitare esposizioni, eventi e seminari affinché le nuove proposte artistiche possano far sentire la loro voce. Inizia così la storia della Galleria “Contemporanea”, dedicando una mostra a Tina Sgrò: In occasione dell’apertura, sono state selezionate dieci opere che ci raccontano il mondo di questa giovane artista, nata a Reggio Calabria nel 1972.
Le grandi tele ad olio esposte a Roma ci sussurrano che dentro di noi ci sono molte stanze in attesa di essere abitate, ordinate, illuminate.
L’artista plasma, con rapide pennellate, salotti borghesi immersi in un’atmosfera dimessa e polverosa, la luce e il colore si fondono a modellare la materia evocando la produzione artistica del tardo Tiziano.
I toni cupi vengono rischiarati solo dalla luce delle finestre sul fondo, esprimendo il travaglio di una rinascita e la fatica della ricerca. Come un’ispirazione interiore, il vento discosta i pesanti tendaggi ed i raggi del sole penetrano gli interni barocchi, aprendoli all’esterno ed alla vita: asciugano l’aria umida intrisa di malinconia e solitudine.
Le stanze rappresentate nelle opere sembrano scenografie teatrali prive di attori. Non è visibile la presenza umana, ma se ne intuisce il passaggio. L’uomo ha vissuto negli ambienti dipinti dalla Sgrò: Forse li ha appena abbandonati o sta per rincasare. La mobilia, soggetto - oggetto, ci narra le vicende del singolo come se essa stessa fosse un essere vivente con una sua dignità. Non c’è infatti alcuna differenza fra la rappresentazione degli interni domestici e delle grandi cattedrali romaniche: entrambi i soggetti hanno uguale importanza perché sono il frutto dell’operato umano.
Tina Sgrò mostra un forte senso di spiritualità, una spiritualità laica che nasce dall’intuizione della precarietà dell’esistenza umana. In particolare tale messaggio è affidato alla serie dedicata alle tangenziali che divengono metafora del trascorrere del Tempo e della Vanità di ogni impresa compiuta:il senso di caducità è sottolineato dalla prospettiva utilizzata dall’artista, costruita con piani sfuggenti e punti di vista rialzati.
Richiamano alla memoria le stampe piranesiane di metà Settecento, raccontandoci di vite in affanno che oppongono un’ossessiva resistenza alla Morte, circondate da una realtà ostile e sfuggente nella sua continua mutevolezza.
 
Titolo: “dEntro”
Artista: Tina Sgrò
Periodo mostra: 7 maggio / 3 giugno 2009
Orari galleria : martedi – venerdi 16:00 20:00 sabato 10.00 13.00 - 16:00 20:00
Sede: galleria Contemporanea
Vicolo Sugarelli, 6  - 00186  Roma
www.contemporanearoma.org
info@contemporanearoma.org
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl