comunicato

comunicato COMUNICATO STAMPA: Albisola Marina, 28 maggio 2009 - ore 17,30 Museo Civico Arte Contemporanea mostra personale di Giacomo Paolo Rossi: "futurossi2009" e forum: "Territorio, Arte e Futuro" Ospite d'onore il critico d'arte Sabrina Falzone "Ottima l'idea di Giacomo Paolo Rossi di abbinare un forum alla sua personale "futurossi2009".

22/mag/2009 20.51.27 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA: Albisola Marina, 28 maggio 2009 - ore 17,30 Museo Civico Arte Contemporanea mostra personale di Giacomo Paolo Rossi: “futurossi2009” e forum: “Territorio, Arte e Futuro” Ospite d'onore il critico d'arte Sabrina Falzone “Ottima l’idea di Giacomo Paolo Rossi di abbinare un forum alla sua personale “futurossi2009” . Questa giornata sar sicuramente l’occasione per ragionare insieme sul futuro del nostro territorio e su quanto le scelte di oggi lo possano influenzare. Il tutto con uno sguardo al nostro passato che, per quanto importante, deve essere considerato un punto di partenza e non un periodo irripetibile. Importante sar anche ragionare sul legame stretto che deve esserci fra la costa e l’entroterra per riproporre un “sistema culturale” che riunisca esperienze diverse, su tutte il vetro e la ceramica. E poi c’ la mostra di Giacomo, un’artista che si affermato con un suo linguaggio e che ormai raccoglie unanimi consensi. Una personale affascinante ed intrigante che ci dar sicuramente spunti di riflessione importanti.” (Stefano Parodi - Fabio Lenzi) L’Assessore alla Cultura del Comune di Albissola Marina presenter gli oratori che interverranno dopo l’introduzione dell’artista Giacomo Paolo Rossi che si soffermer su cosa queste persone hanno rappresentato e contato nella sua formazione intellettuale, unitamente al territorio, nei vari momenti della sua vita; il desiderio del Rossi stato, nell’organizzare questo evento, di ascoltare quanto le loro esperienze e la loro cultura possano apportare oggi a tutti noi: suggerimenti ed idee costruttive per il domani del nostro territorio. Sono gli uomini che cambiano le cose con dedizione e professionalit. Per l’artista la Famija Caireisa, con Alberto Rovida, rappresenta l’infanzia; i Padri Scolopi (Carcare e Savona) con Damiano Casati rappresentano la giovent, la scuola; l’enologia con Massimo Martinelli l’esperienza lavorativa (Dego e Carcare), il vetro ed il suo utilizzo, territori recuperati e valorizzati con volont e fatica sui quali si sono ottenuti risultati eccezio! nali sia occupazionali che turistici; la Fondazione I.S.V.A.V. , il Museo del vetro (Altare) con Olga Beltrame l’ impegno istituzionale Infine l’oggi di G.P.R. - cos si firma l’artista - l’ attivit artistica che verr recensita dalla critica e storica dell’arte di Roma Sabrina Falzone con una lettura delle opere prevalentemente iconologica e con alcune annotazioni sullo stile; la visualizzazione del lavoro dell’artista in modo professionale stata curata dalla grafica ed allestitrice Antonella Bonelli per meglio evidenziarne le peculiarit. Territorio, arte e futuro sono le scelte di oggi di Giacomo Paolo Rossi; in mostra si vedranno tanti nasi e tanti occhi: respiriamo il passato ma guardiamo al futuro, questo il messaggio di “futurossi2009”; salvaguardiamo il passato ma dedichiamo la maggior parte degli sforzi e delle risorse all’oggi, a costruire il domani. La serata continuer raggiungendo piazza del Talian ad Albisola Capo, percorrendo la passeggiata degli artisti e la passeggiata Eugenio Montale fino al Circolo Culturale “La Rosa dei Venti” per concludersi davanti ad un buon bicchiere di vino. VERSO IL FUTURO: Albissola, Giacomo Paolo Rossi al MUSEO CIVICO d’ARTE CONTEMPORANEA UN VIAGGIO NELL’INCONSCIO Albissola Marina. La mostra personale di Giacomo Paolo Rossi “futurossi2009” aprir i battenti il prossimo 28 maggio al Museo Civico d’Arte Contemporanea di Albissola Marina alla presenza di autorit istituzionali. L’Assessore alla Cultura Fabio Lenzi coordiner il forum “Territorio, arte e futuro” anche in relazione alla produzione artistica dell’autore. Dalla terra ligure, osservando i dipinti di Giacomo Paolo Rossi che fa dell’avanguardia la sua musa ispiratrice, si eleva infatti un profumo di suggestioni surreali e fragranze cromatiche. Ceramica, terracotta e pittura ad olio sono solo alcuni dei campi creativi in cui si cimenta l’artista che mostra una particolare perizia esecutiva nella propria indagine formale. Rossi ci trasporta in un viaggio nell’inconscio che si nutre di una pregnante gestualit unita all’impeto e alla passione per l’arte visiva. Memorie impresse nella psiche rappresentano le tappe costanti di questo itinerario irrazionale, concepito non soltanto ne! lla sintesi segnica ma anche nella fluidit del colore. Il cromatismo sferzante e incisivo laddove Rossi intende comunicare un messaggio accorato di riflessione sociale e urgenza introspettiva, uno sviluppo interiore che suggerito dalla frenesia pittorica con la quale descrive “Il molo”, l’opera-cerniera della sua produzione artistica, in cui si sofferma tra passato e presente, peraltro efficace ponte di comunicazione tra memoria e presagio, tra ansia e attesa, tra la notte dell’uomo e il d arcano. Un pannello cattura la nostra attenzione: “Profondit”, in realt una richiesta di presenza e ascolto. Nella parodia del mosaico quest’opera ci rapisce negli abissi dell’inconscio, presentando un inedito scenario onirico privo di mirate ricerche prospettiche. L’eleganza dei piatti in ceramica ci affascina, come “Elfenkonig”, dove un’immagine zoomorfa affiora da un fondo latteo rievocando i primordi della storia e la genesi del mondo. Ne “I due saggi” la dominante bicromia ! del bianco e blu si pone in sottile colloquio con le intuizioni simmet riche, creando una tensione emotiva che elemento precipuo dell’arte di Rossi. Ma sono le percorrenze formali a svelarci il temperamento dell’autore, la sua peregrinazione intellettuale verso mete indecifrabili e avvolte di mistero. La portata espressiva del blu, dileguato in ampie pennellate istintive e tenui sfumature, attesta tale inclinazione che si rivela fortemente nell’opera intitolata “Benvenuto”. A volte languido e sinuoso, il tratto fluttuante di Rossi lambisce il vissuto reale nella fuga dal presente, verso un futuro raggiante. L’esposizione visitabile fino al 7 giugno 2009. Sabrina Falzone, Critico e Storico dell’Arte - www.sabrinafalzone.info Museo Civico Arte Contemporanea: Via dell’Oratorio - Albissola Marina (Sv) Orario: feriale ore 16,00 - 19,00 e festivi ore 10,00 - 12,30 / 16,00 - 19,30 Info: Giacomo Paolo Rossi Tel. +39 339 4397617 www.giacomopaolorossi.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl