'Après le Solstice': 5 pittori allo Spazio Tadini di MIlano

"Après le Solstice": 5 pittori allo Spazio Tadini di MIlano Giovedì 2 luglio 2009 alle ore 18.30, presso lo Spazio Tadini in via Jommelli 24 a Milano, si inaugura la rassegna di arti visive "Après le Solstice", organizzata in collaborazione con la galleria Mercurio Arte Contemporanea di Viareggio.

07/giu/2009 19.17.00 Mercurio Arte Contemporanea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Giovedì 2 luglio 2009 alle ore 18.30, presso lo Spazio Tadini in via Jommelli 24 a Milano, si inaugura la rassegna di arti visive “Après le Solstice”, organizzata in collaborazione con la galleria Mercurio Arte Contemporanea di Viareggio.

 

In esposizione recenti dipinti di Daniela Caciagli, Riccardo Corti, Guido Morelli, Armando Orfeo, Valente Taddei. I 5 pittori hanno all’attivo nutriti curricula espositivi, con mostre allestite sia in Italia che all’estero: seppur differenti tra loro per cifra stilistica e formazione estetica, sono accomunati da un sicuro spirito di ricerca nell’ambito della figurazione contemporanea.

 

Caciagli (Bibbona, 1962) realizza dipinti ad olio e acrilico in cui si uniscono richiami di matrice pop e surrealista: l'artista cerca di plasmare la realtà, creando libere associazioni fantastiche di frammenti di vita quotidiana, in cui i riferimenti spazio - temporali sembrano sfumati.

Corti (Firenze, 1952) raffigura esili pini, policromi agrumi in sezione e bastoncini sospesi nel vuoto, in oli su tela nei quali la morbidezza della pennellata compone un gioco testuale di notevole pregio stilistico.

Morelli (La Spezia, 1967) amplifica la dimensione del ricordo nei rarefatti paesaggi naturali dei suoi oli dal sapore materico: l'artista predilige concentrarsi su un linguaggio psicologico del dipinto.

L'universo creativo di Orfeo (Marina di Grosseto, 1964) è vicino al mondo dei fumetti e dei cartoons: nei suoi dipinti il personaggio del 'Signor Cozza', sorta di stereotipo del borghese medio, immerso in surreali paesaggi urbani nei quali i grattacieli ondeggiano, appare perennemente combattuto tra routine e voli pindarici.

Taddei (Viareggio, 1964) realizza oli e chine su tela e su carta dall'impronta concettuale e dal carattere narrativo, sviluppando racconti minimi il cui protagonista è un inconfondibile 'omino', alle prese con situazioni in bilico tra ironia e paradosso.

 

La mostra “Après le Solstice” è corredata di 5 cataloghi recenti - uno per ogni artista - curati da Mercurio Arte Contemporanea.

Rimarrà aperta fino al 31 luglio, dal martedì al sabato, in orario 15.30 – 19.00 (fino alle 23.00 in occasione delle manifestazioni serali concomitanti organizzate presso lo Spazio Tadini).

Infoline: 02 2619684. Web: www.spaziotadini.it.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl