“Asia-Europe” Fiber Work Exhibition

16/lug/2009 13.05.42 federica luzzi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

ASIA-EUROPE
Fiber Work Exhibition


 
Curatore Erny Piret
 
Collaboratore per il Giappone e la Corea Kakuko Ishii
 
 
 
               
                          
           
 
   
Il giorno 2 Ottobre alle ore 18:00 presso la Galleria Balta nella città di Kaunas, in Lituania, inaugura la mostra di arte tessile contemporanea intitolata “Asia-Europe”.
 
Si tratta della 6° mostra a cura dell’artista belga Erny Piret dopo i precedenti successi a seguito delle mostre a cura di Kakuko Ishii nelle città di Fukuoka, Munakata, Ukiha-shi Fukuoka in Giappone e nella città di Busan, nella Corea del Sud.
 
“Asia-Europe” Fiber Work Exhibition è parte di un unico evento ormai rinomato sul piano internazionale che dal 1997 si svolge ogni due anni, la Biennale di Arte Tessile di Kaunas (Kauno Meno Bienalė/Kaunas Art Biennial), quest’anno alla sua 7° edizione. Attualmente la Biennale di Arte Tessile di Kaunas è in Europa tra i maggiori eventi dedicati all’arte tessile contemporanea e, in quanto a visibilità, tra quelli dedicati all’arte visuale in genere.
Ogni esposizione è visitata da più di 20.000 persone provenienti da molti paesi del mondo.
 
La cerimonia d’apertura dell’evento TEXTILE 09, la cui organizzazione fa capo a Virginija Vitkienė, direttore di Kauno dailininkų paramos fondas / Kaunas Artists' Support Fund della città di Kaunas, sarà il 1 Ottobre presso diverse sedi espositive di grande prestigio: il Museo Nazionale d’Arte di M. K. Čiurlionis, la Galleria d’Arte M. Žilinskas, la Galleria Meno parkas e la Galleria BALTA.
 
L’evento prevede non solo esposizioni d’arte tessile contemporanea ma workshop su tecniche tessili condotti da noti fiber artist, conferenze e dibattiti circa le attuali tendenze dell’arte contemporanea, e visite guidate.
 
Kakuko Ishii, iniziatore della mostra “Fiber Work Exhibition„ inaugurata a Fukuoka, insieme a Erny Piret, per questa mostra perseguono tre obiettivi: il primo, di attrarre l’attenzione dei visitatori verso i diversi background della creazione.
Asia-Europe è una mostra di arte della fibra che mostra opere realizzate da artisti provenienti da due continenti e che appartengono a due civilizzazioni diverse.
Gli artisti giungono dall’Asia e dall’Europa: dal Belgio, dalla Francia, dalla Germania, dall’Italia, dal Giappone e dal Sud della Corea.  
L'ambiente in cui vive l’artista, la sua filosofia di vita così come i suoi incontri, le sue fonti di ricerca, il modo di essersi formato nella sua creatività e nello sviluppo e raggiungimento tecnico-pratico, la sua personalità, le sue gioie e i suoi incidenti di percorso, tutti questi fattori sono il background del lavoro dell'artista, e queste influenze sono riflesse in ogni opera artistica.
 
La scelta dei materiali utilizzati dall'artista della fibra non è una coincidenza, e l’utilizzo di un materiale solido, molle, brillante o trasparente corrisponde alla personalità dell'artista.
Il secondo scopo è di favorire la promozione degli artisti talentuosi senza considerarne l’origine, l’età o la formazione artistica.
Tutti gli artisti sono molto noti.
La partecipazione di giovani ma molto talentuosi come Federica Luzzi e Ken Kagajo è ben promettente per il futuro dell'arte tessile.
 
Per permettere ad ogni artista di esprimersi completamente, i curatori hanno concesso loro l’assoluta libertà di espressione senza alcuna limitazione riguardo le dimensioni, i materiali, i colori utilizzati, o il tema di lavoro.
 
L'unica restrizione imposta, il rispetto dello spazio espositivo nelle sue peculiarità dimensionali. Sono così state avanzate alcune possibilità di allestimento poiché la Galleria Balta è un edificio di patrimonio culturale di recente ristrutturazione. Purtroppo, le stesse caratteristiche, in particolare le dimensioni delle pareti e i sistemi di allestimento e di presentazione delle opere già costituiti non hanno concesso di esibire tutte le opere proposte.
 
Creare un'armonia fra le opere, tra loro molto differenti, è stata una notevole sfida. Esibire questi lavori in uno spazio così limitato è stato molto audace.
 
La terza intenzione quella di offrire uno spazio di scambi culturali e di convivialità poiché seppur considerando tutti gli imperativi su citati, i visitatori non sono stati dimenticati: essi sono nel centro della preoccupazione da parte dei curatori.
 
I musei sono cattedrali di cultura e, le sale espositive, sono chiese.
Sono luoghi del silenzio, della meditazione e della riflessione.
 
Attraverso questa mostra, come luogo di scambi culturali e convivialità, i curatori augurano un luogo in cui i visitatori percepiscano bene, senza nessun sussulto, provocazione o violenza, uno spazio di compartecipazione delle emozioni, delle impressioni e delle relazioni.
 
Erny Piret ha chiesto all’artista giapponese Kumiko Kuroda: “Cosa ha voluto esprimere nella sua arte”. La risposta è stata: “L’amore e la pace”.
 
Aprire nuovi percorsi, è il desiderio più profondo di questa collettiva.
Alcune opere sono innovatrici nell'uso dei materiali, altri nella tecnica, nella presentazione o nel tema scelto.
 
Parecchie opere in colore nero esibite in questa mostra sono un'introduzione al nuovo progetto ideato dai curatori: “TÈ NERO CAFFÈ NERO„.
 
Artisti:
dal Giappone Nobuko Hiroi, Haruko Honma, Yoshio Ikezaki, Kakuko Ishii, Mitsue Ito, Yasuko Iyanaga, Ken Kagajo, Kumiko Kuroda, Yoko Sakai, Hidemasa Sakihama, Koko Shimomura, Kyoko Ueda, Rieko Yashiro,
dalla Corea Kim Jung-Ju, Wang Kyung-ae, Jo Young-Hee,
dall’Italia Federica Luzzi, Marialuisa Sponga,
dal Begio Erny Piret,
dalla Germania Sabine Zeiler,
dalla Francia Marie-Noëlle Fontan.
 
Il giorno 3 Ottobre dalle ore 14:00 alle 17:00 saranno possibili visite guidate alla mostra.
 
Curatore Erny Piret
 
Collaboratore per il Giappone e la Corea Kakuko Ishii
 
Kaunas Art Biennial: 01- 10/30-11-2009
ASIA – EUROPE. FIBER ART Exhibition: 02 – 10/30-11-2009
 
Inaugurazione della mostra il 2 Ottobre alle ore 18 :00.
 
Orari: Lunedì – Sabato 10:00 - 18:00. Domenica – chiuso
 
www.biennial.lt
 
Balta Gallery. 
Valanciaus g. 21,
Kaunas LT - 44275
Lituania
 
Tel: +370 680 26 43 8
+370 612 56 171
 
Direttore di Kaunas Art Biennial: Virginija Vitkiene. 
Responsabile degli eventi satellite: Brone Neverdauskiene.
Direttore della Galleria Balta: Jolanta Smidtiene.
 
Programma espositivo:
 
THE PASSIONATE TEXTILE OF LITHUANIA. Mostra di Arte Tessile Lituana.National Art Museum of M. K. Čiurlionis, M. Žilinskas Art Gallery 01 10 2009 - 30 11 2009. 
Włodzimierz Cygan (Polonia) mostra personale BEHIND ONESELF al Museo Nazionale d’Arte di M. K. Čiurlionis, Galleria d’Arte M. Žilinskas 01 10 2009 - 01 12 2009  A cura di Vita Gelūnienė.
TOWARDS THE FOREST. Mostra collettiva del gruppo Baltos kandys (White Moth) (Lituania) alla Galleria Meno parkas. 01 10 2009 - 27 10 2009.
Agnietė Janušaitė(Lituania) mostra personale alla Galleria Meno parkas. 01 10 2009 - 27 10 2009.
ASIA – EUROPE. FIBER ART Exhibition alla Galleria BALTA, Textile artists' guild. A cura di Erny Piret (Belgio) 02 10 2009 - 30 11 2009.
Seamus McGuinness (Irlanda) mostra personale LOST PORTRAITS alla Galleria Meno parkas 29 10 2009 - 27 11 2009.
Tania Candiani (Messico) mostra personale alla Galleria Meno parkas 30 10 2009 - 27 11 2009.
Textile Students of Kaunas Faculty (Vilnius Art Academy) Mostra al Museo Nazionale d’Arte di M. K. Čiurlionis, Galleria d’Arte M. Žilinskas 01 10 2009 - 30 11 2009.  
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl