Mostra di Paolo Di Tonto, Giuseppe Nubila e Candida Scanu

Mostra di Paolo Di Tonto, Giuseppe Nubila e Candida Scanu Espressioni D'Arte presenta Paolo Di Tonto - Giuseppe Nubila - Candida Scanu Caffè Emporio 25 - 27 Settembre 2009 Inaugurazione 25 settembre ore 21 Piazza dell'Emporio, 2 00153 Roma www.caffemporio.com cura di Tiziana Di Bartolomeo e Francesca Romana Afflitto Organizzazione: Seven Pm +39. 347 18 28 458 www.sevenpmeventi.it info@sevenpmeventi.it Espressioni D'Arte www.espressionidarte.it info@espressionidarte.it Nubila ha ereditato dalle ultime avanguardie la capacità "nomadica" di servirsi senza timidezza delle proposte stilistiche del passato, fondendo linguaggi e, soprattutto liberandosi del pregiudizio che vuole l'antifigurazione come un criterio per misurare modernità e sincerità d'intenti.

04/set/2009 14.54.06 Espressioni D'Arte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Espressioni D’Arte presenta
 
Paolo Di Tonto - Giuseppe Nubila - Candida Scanu
 
Caffè Emporio    25 – 27 Settembre 2009
Inaugurazione 25 settembre ore 21
Piazza dell’Emporio, 2    00153 Roma www.caffemporio.com                                                                  
 
cura di Tiziana Di Bartolomeo
e Francesca Romana Afflitto

Organizzazione: Seven Pm +39. 347 18 28 458
www.sevenpmeventi.it info@sevenpmeventi.it
Espressioni D’Arte
www.espressionidarte.it   info@espressionidarte.it
 
 
Nubila ha ereditato dalle ultime avanguardie la capacità “nomadica” di servirsi senza timidezza delle proposte stilistiche del passato, fondendo linguaggi e, soprattutto liberandosi del pregiudizio che vuole l’antifigurazione come un criterio per misurare modernità e sincerità d’intenti.
I dipinti di Candida Scanu offrono un tratto pittorico di grande dinamismo che riassorbe nella sua corsa figure, oggetti e sfondo, quasi a voler significare che tutto è composto di una comune sostanza o, per meglio dire, a tutto appartiene quello slancio vitale che sostiene l’esistenza di ogni cosa anche di quelle apparentemente inerti.
Paolo Di Tonto La fisicità dei corpi ritratti da Paolo Di Tonto recupera qualcosa dal gran deposito della classicità mediterranea: la larghezza dei piani di colore, la fluidità della linea, in altre parole a capacità di essere liberi dall’incalzare del tempo che passa. È classica una forma che basta a sé stessa, che non ha bisogno di spunti narrativi perché possiede in nucleo esenziale di ogni storia, il ritorno all’equilibrio originario.
Critica a cura di Gianluca Tedaldi
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl