Invito mostra La Nuit des Apaches | Giovedì 12 novembre ore 19:00 - Cantine B.o.x. - Roma

LA NUIT DES APACHES, promossa da Phlegmatics e curata con Micòl Di Veroli, si avvale di Borsalino e della vodka 42BELOW come partner tecnici e gode del patrocinio dell'Ambasciata del Belgio in Italia.

30/ott/2009 10.45.17 dora diamanti arte contemporanea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


PHLEGMATICS
Presenta

LA NUIT DES APACHES





Giovedì, 12 Novembre 2009 dalle 19.00

CANTINE B.O.X. - Palazzo Donarelli Ricci, vicolo Sugarelli, 18 - Roma



LA NUIT DES APACHES, questo il nome dell’atteso evento che avrà luogo a Roma Giovedì 12 Novembre 2009, dalle ore 19.00, nei sotterranei di Palazzo Donarelli-Ricci.
La serata celebra DROME 16 (Settembre-Novembre 2009), ispirandosi al fil rouge del numero: fuorilegge - outlaw. Verrà inaugurata una mostra personale di DAVE DECAT, giovane artista belga che non ha mai esposto in Italia e che presenzierà all’evento.
L’atmosfera sarà Parigi inizio ‘900 ed è gradito un dress code in tema.
LA NUIT DES APACHES, promossa da Phlegmatics e curata con Micòl Di Veroli, si avvale di Borsalino e della vodka 42BELOW come partner tecnici e gode del patrocinio dell’Ambasciata del Belgio in Italia.


L’Evento

Giovedì 12 Novembre 2009 avrà luogo l’apertura della mostra personale di Dave Decat, esponente della nuova scena dell’arte belga, che raccoglie l'eredità della grande cultura fumettistica del Paese, ispirandosi, al contempo, ai pittori della Belle Époque - Steinlen, Lautrec, Dix, Grosz.
Rimasto in penombra, come la maggior parte dei personaggi del suo immaginario sottomondo criminale di inizio secolo, è stato scoperto da alcune riviste che hanno pubblicato i suoi lavori. Da lì prendono avvio mostre, soprattutto nel Nord Europa, e prestigiose collaborazioni, come quella con il marchio Carhartt, per il quale ha ideato due campagne pubblicitarie. Un suo lavoro è presente sul numero 16 di DROME magazine.

La mostra, dal titolo La Nuit des Apaches*, ideata e promossa dal’associazione culturale Phlegmatics, affiancata nella curatela da Micòl Di Veroli, presenta per la prima volta in Italia il lavoro di Decat. La personale si comporrà di una serie di opere edite ed inedite - realizzate appositamente per la mostra, tutte contraddistinte da un’estetica dal gusto retrò che associa visioni di epoche lontane allo stile urbano contemporaneo.

Durante la serata inaugurale verrà presentato DROME 16 (Settembre-Novembre 2009) fuorilegge -  outlaw, il cui ‘mood’ informerà l’evento. Difatti, verrà ricreata un’atmosfera da Parigi inizio ‘900. Il pubblico sarà catapultato, come grazie ad una macchina del tempo, in una suggestiva atmosfera da bisca sotterranea…
La mostra si chiuderà il 12 Dicembre 2009.

La Nuit des Apaches si avvale delle partnership tecniche di Borsalino e della vodka 42BELOW, e gode del patrocinio dell’Ambasciata del Belgio in Italia.


L’Artista

Nato a Bruxelles nel 1971, Dave Decat vive e lavora nella capitale belga. Ha compiuto i suoi studi artistici alla St Luc e all’Academy of Fine Arts di Bruxelles, laureandosi in illustrazione. Nel 2005 ha realizzato due campagne pubblicitarie per il marchio di moda street Carhartt, prodotte per i mercati europei, asiatici e australiani. Le sue opere sono state pubblicate in oltre 200 riviste specializzate d’arte. Nel 2006 ha vinto il MusicExpress Design Award e si è aggiudicato il Lead Award come miglior direttore artistico. Tra le sue mostre ricordiamo “Encore un con qui me regarde”, al Cultuurcentrum Luchtbal di Anversa (2007), e la recente personale alla Vicious Gallery di Amburgo. “La Nuit des Apaches” è la sua prima mostra in Italia.
Decat ritrae con ironia e disincanto il volto di una società anticonformista ai limiti di se stessa, costantemente pervasa dall’assurdità del vivere.
I suoi personaggi, in bilico tra realtà e fumetto, sono simboli coperti di simboli: le loro facce riflettono le storie descritte nei tatuaggi che invadono le bianche carni. Sono uomini di vita, marinai senza nazionalità, figurine di un atlante criminale redatto da Cesare Lombroso o semplicemente reduci dalla legione straniera della vita di tutti i giorni. Osservando i loro capelli arruffati e gli occhi sornioni, si possono inventare centinaia di storie, una più fantastica dell’altra…




* Gli Apaches, le canaglie dei bassifondi, erano la gang parigina più famosa della Belle Époque. Costituita da giovani che si spostavano in bande, si caratterizzava per un certo stile nell'abbigliarsi e per il ruolo attivo ricoperto dalle donne nelle loro malefatte, come ben racconta il film di Jacqus Becker, Casque d’or (1952).
In Italia è stato Emilio Ghione ad incarnare la figura dell’apache, interpretando il bandito gentiluomo Za-La-Mort.



Info:

Tamara Lorenzi  +39 06 299972 / +39 349 7092096 /
Tamara.lorenzi [@]gmail.com

Micòl Di Veroli   HYPERLINK "mailto:micoldv@gmail.com" micoldv [@]gmail.com


DROME magazine: HYPERLINK "http://www.dromemagazine.com" www.dromemagazine.com



Ai sensi dell'art. 13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il Suo indirizzo si trova nella nostra mailing list.


Sperando che le nostre comunicazioni siano per Lei interessanti, Le assicuriamo che i Suoi dati saranno da noi trattati con riservatezza e non verranno divulgati. Le informative hanno carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive.

In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una e-mail con oggetto 'CANCELLAMI'.

Una  non risposta, invece, varrà come consenso alla spedizione dei nostri inviti.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl