Jorge del Pino Live al Madre

26/lug/2010 11.40.59 Victoriano Papa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Proseguono gli appuntamenti musicali che “PROGETTO SONORA” propone nell’ambito della rassegna “Un’Estate al Madre 2010”. Mercoledì 28 luglio, ore 21:30, al Museo MADRE (via L. Settembrini n. 79, Napoli), infatti, sarà la volta della Compañia Flamenco de Andalucia di JOREGE DEL PINO in “NOCHE FLAMENCA – AIRES FLAMENCO” (Ingresso 10,00 €. Info e prenotazioni: Museo Madre – 081/19313016). Compañia Flamenco de Andalucia di JORGE DEL PINO in “NOCHE FLAMENCA – AIRES FLAMENCO”. Altro cambio di traiettoria all’interno della nutrita e diversificata programmazione artistica della kermesse estiva ospitata nel cortile del Museo MADRE. Dopo il canto a cappella dei “CamPet Singers”, lo scorso venerdì 23 luglio col loro “Vocali&Consonanti 2010”, si muta registro, optando per un concerto-spettacolo di canto, ballo e musica che traccia un itinerario del flamenco partendo dalle radici profonde di quest’arte universale. Negli svariati stili, soleares, alegrías, bulerías, tango, sevillana, seguiriya, prende corpo una performance che abbraccia differenti espressioni artistiche, di forte impatto emotivo, capace di coinvolgere anche coloro che per la prima volta si trovano a vivere l’esperienza di una “Noche Flamenca”. Protagonista di quest’esibizione è Jorge Del Pino, artista versatile e completo, originario di Cordoba e attuale espressione più originale del puro flamenco andaluso. Jorge ha mosso i suoi primi passi nell’universo del flamenco a soli 10 anni. Ha cominciato, poi, a studiare danza classica nella Scuola di Maica Moyano, accanto a corsi di flamenco nelle scuole di Ana Rodríguez e di Antonio Mondéjar. Parallelamente ha iniziato un percorso di approfondimento della tecnica di ballo con maestri e artisti molto noti come Rafael Campallo, Antonio Reyes, Manolo Maya ‘Manolete’, Javier la Torre e Farruquito. È giunto finalista in numerosi concorsi di ballo; nonché ha calcato, con la compagnia “Sol de cobre” di Ana Rodríguez, vari importanti plachi in tutta la Spagna e nel 2001, insieme alla già gitata compagnia, è stato in tour in Italia come primo ballerino, esibendosi in città quali Palermo, Catania, Napoli e Roma. Nel 2003 ha fondato una sua compagnia col chitarrista Isaac Muñoz Casado, la “Compagnia Flamenco Andaluza” e, dopo un anno, nel 2004, è nato “Aires Flamenco”, spettacolo in tour per il mondo. Come insegnante di flamenco e come protagonista di numerose performance è stato chiamato in Giappone, in Svizzera e nell’ambito di vari festival in Polonia, Francia, a Budapest e ancora in Svizzera e Italia. Continua a portare avanti l’attività didattica, accanto alla promozione di “Aires Flamenco”, con cui esalta le peculiarità dell’arte del flamenco, unendo il canto al ballo e all’esibizione alla chitarra. Una perfromance ispirata, peraltro, alla vita e alla morte del poeta andaluso universale Federico García Lorca. Un’esibizione il cui filo rosso è proprio la poesia, veicolo attraverso cui Del Pino riesce a condurre per mano lo spettatore attraverso un viaggio immaginario nelle varie province dell’Andalusia, tra scenari incantevoli, musiche e danze. I testi e le poesie sono cantati negli straordinari stili flamenco, come già accennato (bulerías, sevillana, siguiriyas, tangos, fandangos, soleares, alegrias), in combinazione con musiche dello stesso Lorca. Un iter di straordinaria presa emotiva sul pubblico, un’ora e un quarto di musica, scenografia, ballo e canto tutto all’insegna del flamenco. La Formazione: Jorge del Pino primo ballerino; Isaac Muñoz Casado chitarra; Maria Jose Jimenez Garcia voce; Luis Fernandez Dorado percusioni, cajón e palmas, Laura Molero Murillo ballerina.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl