ELETTROTANGO@BAR AL TEATRO LO SPAZIO “42” DOMENICA 28 NOVEMBRE 2010

ELETTROTANGO@BAR AL TEATRO LO SPAZIO "42" DOMENICA 28 NOVEMBRE 2010 ELETTROTANGO@BAR AL TEATRO LO SPAZIO "42" DOMENICA 28 NOVEMBRE 2010 ...PHOTOGRAPHER... DALLE 20 ALLE 22 APERITIVO CON BUFFET+DRINK DALLE 20.30 OMAGGIO TANGO LABORATORIO E PRATICA - EDUARDO MOYANO - www.eduardomoyano.it Eduardo Moyano, oltre ad insegnare Tango, è Ballerino professionista, attore e cantante.

22/nov/2010 14.37.52 MyPresslab Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ELETTROTANGO@BAR AL TEATRO LO SPAZIO “42”

DOMENICA 28 NOVEMBRE 2010

 

 

...PHOTOGRAPHER...

 

DALLE 20 ALLE 22 APERITIVO CON BUFFET+DRINK

 

DALLE 20.30 OMAGGIO TANGO LABORATORIO E PRATICA -

EDUARDO MOYANO - www.eduardomoyano.it

Eduardo Moyano, oltre ad insegnare Tango, è Ballerino professionista, attore e cantante.

Argentino e attore di formazione, sin da adolescente si orienta verso la danza classica e contemporanea. Ballerino interpretativo lavora a Buenos Aires nel C.C.G. San Martín e nell'Alleanza Francese, basandosi su tecniche diverse di movimento. Approfondisce la sua ricerca in Perú e Messico con due borse di studio vinte. Prosegue il suo percorso di maestro e ballerino professionista di tango argentino in Francia, Germania, Yemen, Svizzera, Londra e New York. Oggi ha la sua scuola di ballo a Roma e si esibisce in tournèe in Italia e in Francia.

 

DALLE 22 MILONGA DJ MOYANO -

TANGO TRADIZIONALE + TANGO NUEVO

 

PERFORMANCE

EDUARDO SUL PALCOSCENICO

 

NO TESSERA

dalle 20

E10 SERATA CON BUFFET+DRINK+TANGO LABORATORIO E PRATICA

dalle 22

E5 NO DRINK - E8 ANALCOLICO - E10 ALCOLICO

 

IL TEATRO LO SPAZIO PARLA DI SE...

Un nuovo teatro a Roma: fondato e diretto da Alberto Bassetti Francesco Verdinelli Salvatore Militello. TEATROLOSPAZIO.IT “Spazio è per me il cielo, aria, nuvole, qualcosa di ampio, di esteso, di indefinito, un soffio vivo”. Le parole di Milena Jesenskà, l’amica di Kafka, aiutano a definirci. Con orgoglio e soddisfazione (e tanta tanta fatica sulle spalle) annunciamo infatti al mondo intero l’inaugurazione di un nuovo spazio culturale sociale ludico a Roma, denominato: TEATROLOSPAZIO.IT. LO SPAZIO vuole, già nella scelta di questo sostantivo, dichiarare in maniera esplicita la volontà di divenire un luogo deputato aperto a tutte le possibili richieste e proposte culturali, in un campo dove le prospettive e le risorse appaiono sempre più limitate e limitanti. L’attività predominante sarà la prosa (un progetto che verrà, ci auguariamo, presto a definirsi come SPAZIO NUOVA DRAMMATURGIA), con particolare attenzione verso il teatro che ami parlare contemporaneo non solo nelle parole ma soprattutto nelle modalità espressive e nei temi trattati: la possibilità che il luogo stesso possa tornare ad essere quella fucina di incontri ed idee che il teatro è sempre stato, e che non si accontenti di ospitare spettacoli e spettatori che ritengano finito il loro impegno appena riaccese le luci di sala. Proprio per questo si è lasciato un piccolo angolo della sala pricipale per una zona bar dove sarà possibile sedere e confrontarsi su quanto appena visto e su mille altri temi, bevendo o degustando qualcosa (anche se forse non sarà possibile già all’inaugurazione: la strada della burocrazia italiana è, come quella per il paradiso, lunga e irta di ostacoli). Si lamenta spesso la mancanza di posti dove incontrarsi ‘tra simili’ (e simili una volta tanto non sia per analogie corporativistiche, fideistiche, o partitiche!), ecco che cercheremo di colmare il vuoto, con serate che dopo lo spettacolo possano di volta in volta proseguire attravero il contributo di artisti, musicisti, poeti, o di chiunque abbia voglia e spirito per comunicare qualcosa a qualcuno. Ci sarà infatti un prolungamento del palco (peraltro mobile che sarà dunque disposto secondo le necessità delle compagnie) nel quale potrà (anzi ‘dovrà’) aver luogo la seconda serata, il “dopoteatro” più informale, al limite del work in progress dove un attore potrà testare un nuovo monologo, un cantante improvvisare, un poeta lanciare il suo ginsberghiano URLO! Un progetto non utopico ma che certo richiederà la collaborazione positiva e attiva di una fetta significativa di colleghi, appassionati, spettatori, complici. Il fatto che l’idea di recuperare questo spazio, che altrimenti sarebbe divenuto una rimessa per furgoncini postali, sia venuta ad un autore regista ed ad un compositore musicista, entrambi con alle spalle tanti anni di lavoro sul campo, ricchi di collaborazioni ad ampio raggio, dovrebbe dare forza all’idea. Nel nuovo spazio aperto a San Giovanni, destinato a rivitalizzare una zona di Roma ricca di storia, tradizioni e attività, ma scarsamente servita dalle offerte culturali, si intende avviare una serie di eventi nelle varie discipline: “ARTISTI NELLO SPAZIO”, titolo che vuol giocare con la denominazione del nuovo sito che è, appunto, “LO SPAZIO”, cioè un luogo aperto il più possibile alle diverse personalità e alle discipline artistiche che restano inspiegabilmente lontane mentre il loro intrecciarsi in modo comunicativo e paritetico porterebbe senz’altro innovamento e crescita. Perciò nella nostra iniziativa intendiamo miscelare musica e prosa, danza e video arte, pittura e performance. Anche la scelta architettonica di lasciare il più possibile ‘a vista’ la struttura essenziale e scarna aderisce all’idea di offrire maggiore apertura; la predominanza dei colori primari vuol essere un invito a recepire il teatro come strumento di forza e vitalità, piuttosto che quel luogo quasi di rassegnazione che talvolta traspare nel nostro ambiente. In particolare il rosso delle pareti è ispirato ad una frase di Ingmar Bergman in cui raccontava di aver scelto questo colore per gli interni del suo “Sussurri e grida” perché, se davvero l’uomo ha un’anima, quest’anima dev’essere per l’appunto: rossa. Dunque la prosa sarà preferibilmente all’impronta del teatro di parola dal forte impatto sociale e linguistico, attento alle tradizioni e alla cultura ‘antica’ ma che nell’oggi torna ad essere impegnata e innovativa, per amalgamare, unire, legare; per costruire una prospettiva di forza e positività, aperti a collaborazioni con altri teatri di questa o di altre città o di diversi Paesi. In un’Italia che tanto ama “l’un contro l’altro armati”, un’impresa invece auspicabile e possibile. - - Alberto Bassetti e Francesco Verdinelli - -

www.myspace.com/TEATROLOSPAZIO

 

CIAVARRO FRANKIE DICE DEL “42”

“Un live music cocktails bar che nasce nella splendita cornice di spazio teatro e Frankye vi aspetta a bicchieri aperti yeahhh”

 

ELETTROTANGO@BAR

AL TEATRO LO SPAZIO “42”

VIA LOCRI 42-44

PARCHEGGIO A VIA SANNIO - SAN GIOVANNI

PER INFO - FB PATRIZIA MESSINA -

3355913434 - patrizia.messina@yahoo.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl