cs Aterballetto a Padova 3aprile incontrro 4 spettacolo

in allegato comunicato stampa e immagine con preghiera di diffusione Comunicato stampa Primo appuntamento con i grandi nomi della danza per Prospettiva Danza 2012.

Persone Cristina Bozzolini, Mats Ek, Pina Bausch, Béjart, Nijinskij, Jiri Kilyan, Jerome Robbins, Bronislava Nijinska, Laura Pulin, Mauro Bigonzetti
Luoghi Italia, Russia, Padova, comune di Padova
Organizzazioni Fondazione Nazionale
Argomenti balletto-danza, spettacolo, musica

01/apr/2012 12.15.31 Ufficio stampa Prospettiva danza teatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

in allegato comunicato stampa e immagine con preghiera di diffusione

                                                                                         

 

Comunicato stampa

 

Primo appuntamento con i grandi nomi della danza per Prospettiva Danza 2012.

Serata Stravinskij con L'ATERBALLETTO AL TEATRO VERDI

Mercoledì 4 marzo l'Aterballetto dedica una serata a Stravinskij e il coreografo Bigonzetti tiene un incontro-spettacolo gratuito martedì 3 aprile

 

(Padova) Mercoledì 4 Aprile alle ore 20.45 presso il Teatro Verdi di Padova l'Aterballetto - Fondazione Nazionale della Danza presenta un dittico dedicato ad uno dei più grandi compositori del primo Novecento. Con le coreografie curate da Mauro Bigonzetti, la Serata Stravinskij propone una rivisitazione di due capolavori portati al successo dai Ballets Russes di Diaghilev per il primo dei quattro imperdibili appuntamenti con la grande danza di Prospettiva Danza Teatro 2012, rassegna dedicata alle arti performative promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, in collaborazione con il Circuito Teatrale Regionale Arteven e con la direzione artistica di Laura Pulin.

 Lo spettacolo sarà preceduto - martedì 3 aprile alle ore 18 presso la sede di Padova Danza (via Grassi 33) da un incontro-spettacolo con Mauro Bigonzetti - uno dei coreografi italiani più conosciuti all'estero, a cui sono state commissionate coreografie dalle più importanti compagnie di danza internazionali - che illustrerà al pubblico il suo lavoro con l'aiuto di due danzatori della compagnia. L'incontro, organizzato da Padova Danza - OFFBEAT .lab  è  ad ingresso libero previa prenotazione obbligatoria (tel 049.8827349 - 348.2947552).

 

Prima parte del dittico stravinskijano è Les Noces, capolavoro musicale che rappresenta la celebrazione delle nozze contadine secondo la tradizione russa. La pièce, a partire dalla prima versione di Bronislava Nijinska del 1923, è stata oggetto di numerose riprese coreografiche firmate tra gli altri da Jerome Robbins e Jiri Kilyan. La celebre partitura di Stravinskij permette a Bigonzetti una riflessione sul matrimonio che punta dritto al cuore del rito facendone emergere l'aggressività e la violenza. L'originale viene evocato nella separazione coreografica tra i due sessi, qui resa come un'elegante lotta tra uomini e donne, e nella scelta dei costumi, quasi stilizzati, essenziali e monocromatici. L'assenza di colore lascia anche la scena dominata da un semplice dualismo di bianco e nero con una lieve punta di rosso. Un balletto astratto caratterizzato da una gestualità rigida e precisa che richiama una bellezza estetizzante ed algida, da movimenti rigorosi a sottolineare la forza del rito che si sta compiendo.

 

La seconda parte della serata è dedicata a Le Sacre, altro capolavoro musicale  coreografato per la prima volta nel 1913 da Nijinskij e divenuto poi fonte di ispirazione per innumerevoli coreografi. La sagra della primavera mette in scena il rito propiziatorio pagano della Russia antica secondo cui una vergine scelta per danzare fino alla morte veniva offerta agli dei come vittima sacrificale per ottenerne la benevolenza in vista della nuova stagione. Un'opera la cui forza si è arricchita delle numerosi rivisitazioni proposte nel corso del Novecento dai più importanti coreografi di fama internazionale, tra cui basti ricordare Béjart, Pina Bausch e Mats Ek. La personalissima rivisitazione di Bigonzetti si crea sullo sfondo di una scena spoglia, totalmente dominata da corpi, musica e luce, dove la versione originale inevitabilmente riecheggia, ma come semplice allusione, percepibile nelle scelte coreografiche dell'uso dello spazio e nella gestualità dei danzatori.

 

Aterballetto | Fondazione Nazionale della Danza è la principale Compagnia di produzione e distribuzione di spettacoli di danza in Italia, nonché la prima realtà stabile di balletto al di fuori delle Fondazioni liriche. Nata nel 1979, ha oggi assunto il profilo di compagnia di balletto contemporaneo la cui identità artistica si fonda nell'impegno a sostenere e sviluppare l'arte della coreografia e il linguaggio assoluto della danza, intesa come dinamica e forma nello spazio, incarnazione di risonanze espressive ed estetiche, dialettica con la musica. Dopo esserne stato direttore per  circa un decennio, nel 2008 Mauro Bigonzetti ne diventa Coreografo principale e la direzione della Compagnia viene affidata a Cristina Bozzolini. Ad oggi Bigonzetti è uno dei coreografi italiani più conosciuti all'estero e a lui sono state commissionate coreografie dalle più importanti compagnie di danza internazionali.

 

Per informazioni COMUNE DI PADOVA Settore Attività Culturali tel. 049 8205611 - 5624 - http://www.padovanet.it/padovacultura oppure ARTEVEN tel. 041 5074711 - cell. 366 3361601 info@prospettivadanzateatro.it  - www.arteven.it

 

 

alessia zanchetta

ufficio stampa

prospettiva danza teatro 2012

mob. 347 0030559

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl