Marco d'Agostin vince il premio prospettiva danza 2012

04/mag/2012 17.04.45 Ufficio stampa Prospettiva danza teatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
                                                                                                                     

Comunicato stampa e immagine con preghiera di diffusione

 MARCO D’AGOSTIN VINCE IL PREMIO PROSPETTIVA DANZA TEATRO 2012

Il giovane artista veneto si è aggiudicato il primo Premio di 5.000€ mentre  Daniele Ninnarello riceve la Menzione Speciale Danza Nazionale Autoriale

Ha vinto Marco D’Agostin l’edizione 2012 del Premio prospettiva Danza, con il suo progetto coreografico, Non svegliare il Drago che dorme che vede in scena oltre allo stesso D’Agostin, anche la danzatrice Francesca Foscarini e la performer Floor Robert.

Una serata emozionante, quella della premiazione tenutasi al Ridotto del Teatro Verdi qualche giorno fa, un iniziativa - promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, insieme al Circuito Arteven e con la direzione artistica di Laura Pulin �“ che si è fatta largo in breve tempo nel panorama nazionale, come una vera opportunità per i giovani artisti che vedono dare forma concreta ai loro progetti e un sostegno economico alla produzione.

Marco D’Agostin porta dunque a casa il primo premio di 5.000€, e l’inserimento dello spettacolo nella prossima  edizione di Prospettiva Danza Teatro

Nato come riflessione sulla perdita di potere e sulla necessità di interrogare continuamente la relazione tra sé e il mondo circostante, Per non svegliare i draghi addormentati è un lavoro sul ricordo come azione.

“È il tentativo �“ spiega D’Agostin nelle note dell’autore - di ricostruire la propria immagine e il proprio stare a partire da un punto che risiede dietro e lontano da noi, e verso un punto che non scorgiamo ancora, del quale abbiamo forse paura”.

Un progetto  che ha reso unanime la giuria davvero prestigiosa,  presieduta dall'attore e regista Pippo Delbono e formata dal coreografo Emio Greco, dal critico di balletto e docente di estetica della danza Marinella Guatterini, da Gisberto Morselli, consulente della danza per il Teatro Comunale di Ferrara e da Gabriella Furlan, componente della commissione danza del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Di seguito la motivazione dell’assegnazione del premio: “…per la capacità, mostrata dal coreografo, di stratificare il suo nascente studio su tre livelli tra loro interattivi, passando dall’arte visiva, alla composizione, alla performance. Per quanto concerne la creatività coreografica, specifico del Premio, l’assegnazione premia l’originalità del segno coreografico e la sua freschezza, in specie nel dialogo, dal carattere quasi epico - eroico, del dialogo tra i due interpreti danzanti.”

 Novità di questa edizione del Premio, la Menzione Speciale DNA Danza Nazionale Autoriale assegnata in collaborazione con l'ente di promozione della danza della Fondazione Romaeuropa e ricevuta dal piemontese  Daniele Ninarello con Trois Corps,  terzetto che si articola tra corpi pesanti, agenti, mancanti e talvolta obbligati a sottrarsi per non invadere lo spazio altrui, e che verrà invitato a partecipare al focus DNA nell'ambito di Romaeuropa Festival il 19 Ottobre 2012.

 Per informazioni COMUNE DI PADOVA Settore Attività Culturali tel. 049 8205611 - 5624 - http://www.padovanet.it/padovaculturaoppure ARTEVEN tel. 041 5074711 - cell. 366 3361601 info@prospettivadanzateatro.it  - www.arteven.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl