APPELLO URGENTE

05/feb/2005 02.46.08 AspirantiAttori.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
PREMESSA
---
In 20 anni, il Fondo Unico dello Spettacolo che sostiene il cinema, il
teatro, la musica, la danza, il circo, lo spettacolo viaggiante italiani, è
stato dimezzato.

A fronte di una situazione ormai insostenibile, gli organizzatori, gli
artisti e i lavoratori dello spettacolo manifestano l'estrema difficoltà di
continuare ad offrire alla collettività un servizio culturale e sociale
qualificato, artisticamente significativo e corrispondente alle esigenze di
un Paese civile.

Aiutaci ad impedire che ciò non avvenga, che in Italia i luoghi di
spettacolo continuino ad essere un'esperienza fondamentale per la crescita
dell'individuo ed un momento di socializzazione, che la tua città non si
riscopra più buia e triste.


APPELLO:
---
Lo spettacolo è un bene essenziale per i cittadini, che incide
direttamente:
- sulla qualità della vita,
- sulla crescita civile,
- sull'aumento del benessere sociale, culturale ed economico.

Uscire di casa è civiltà:
- è vitalizzare la propria personalità,
- è arricchire l'esperienza e la conoscenza,
- è far vivere il proprio territorio.

Le arti dello spettacolo generano cultura e bellezza, favoriscono la
condivisione delle emozioni, incentivano lo sviluppo della creatività,
strumenti formidabili e irrinunciabili di promozione e di coesione sociale,
di crescita della tolleranza, di integrazione tra culture e storie,
identità e stili di vita diversi.
L'Italia, per storia e tradizione, ha nello spettacolo una delle sue
espressioni culturali più originali, universalmente riconosciuta ed
apprezzata, risorsa importante e positiva del bilancio economico dello
Stato.

L'Italia, da ora in poi, per essere competitiva e presente nello scenario
mondiale, avrà bisogno di un'attenta programmazione di investimenti per le
istituzioni e le imprese dello spettacolo, per i suoi talenti artistici e
per la cultura in generale.

Un governo che non dedica attenzione allo spettacolo, che non promuove e
non sostiene la ricerca, i progetti, la tradizione o la sperimentazione,
riducendo gli investimenti nello spettacolo, è pericolosamente miope.

Un amministratore che crede che investire sullo spettacolo sia uno spreco,
spreca la sua e la nostra intelligenza.

Questo sta accadendo nel nostro Paese, per questo protestiamo.

Al Governo e al Parlamento chiediamo maggiore attenzione e sensibilità,
chiediamo norme certe, programmazione e risorse adeguate per sostenere e
sviluppare le attività di spettacolo, al fine di evitare la chiusura di
enti, associazioni e imprese con la perdita di migliaia e migliaia di posti
di lavori
---
Firma con noi affinché la tua conoscenza, la tua sensibilità,
le tue emozioni, abbiano un futuro.
---

Con il taglio ai fondi chi pagerà le conseguenze sono i GIOVANI ARTISTI!

ADERISCI visita http://195.31.180.35/teatri_aperti.php

oppure

www.agis.it
---


Questa Email ti giunge perchè sei iscritto alla NewsLetter
di AspirantiAttori.it Ass. Cult. se vuoi cancellarti scrivici rispondendo a
questa email.
(Qualcuno potrebbe averti iscritto a questo servizio senza il tuo consenso,
ti invitiamo a comunicarcelo rispondendo a questa email)

AspirantiAttori.it Ass. Cult. NoProfit
Presidente Enzo Salvi
www.aspirantiattori.it
www.aspirantiattori.com
info@aspirantiattori.it
infoline: 3473784152

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl