Ridley Scott torna da “gladiatore” con il nuovo film: Robin Hood

13/mag/2010 11.19.33 Giannina Initi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ha aperto ieri la 63esima edizione del Festival di Cannes ed è già nelle sale italiane. Stiamo parlando dell’ultimo film di Ridley Scott, Robin Hood. Dopo il successo ottenuto con “Il gladiatore”, il regista ha deciso di tornare a fare coppia con l’attore australiano Russel Crowe, proponendo un remake originale di una storia già largamente portata sullo schermo. Oltre a “Il Gladiatore” la coppia ha lavorato insieme in passato per altri importanti film come “American Gangster” o “Nessuna verità”.

Per le riprese del film, il protagonista Russel Crowe si è preparato con dedizione per calarsi nella parte del personaggio leggendario Robin Hood, l’arciere più famoso della storia, affermando di essersi sottoposto a oltre tre mesi di training in Australia durante i quali si è allenato a cacciare a piedi nudi nella foresta. “Ciò che fa il tuo personaggio deve diventare parte della tua vita”, ha affermato Crowe, aggiungendo che se devi tirare con l’arco, devi anche saper padroneggiare veramente il mezzo. Russel ha infatti raccontato in un’intervista che c’erano giorni in cui scagliava oltre 200 frecce al giorno.

Come anticipato, non si tratta della prima volta che la leggenda del bandito che ruba ai ricchi per dare ai poveri, viene rappresentata sul grande schermo. Sono stati infatti realizzati almeno una trentina di film sia per il cinema che per la TV. Per citarne alcuni: la famosa versione di Errol Flynn (Le avventure di Robin Hood, del 1938); Robin e Marian (1976) interpretato da Sean Connery e Audrey Hepburn; Robin Hood: principe dei ladri (1991) con Kevin Costner. Esiste anche una versione realizzata dalla Walt Disney nel 1973, dove i personaggi hanno sembianze animali.

Tornando al film appena uscito nelle sale, fanno parte del cast insieme a Russell Crowe, anche Cate Blanchett nei panni della bella Lady Marian, Mark Strong, Max von Sydow e Matthew MacFadyen. Il film è ambientato alla fine del XII secolo, e il regista ha detto di aver puntato molto sulle scene d’azione e aver curato particolarmente la ricostruzione storica.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl