AL VIA IL FLOWER FILM FESTIVAL TRA PREMI A CONCORSO E RICONOSCIMENTI

AL VIA IL FLOWER FILM FESTIVAL TRA PREMI A CONCORSO E RICONOSCIMENTI Giuria e comitato scientifico sono composti da personalità di calibro internazionale AL VIA IL FLOWER FILM FESTIVAL TRA PREMI A CONCORSO E RICONOSCIMENTI Ad Assisi dal 16 al 18 luglio nelle sale della pinacoteca in piazza del Comune Assisi, 28 giu.

Allegati

28/giu/2010 16.19.14 FLOWER FILM FESTIVAL Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Giuria e comitato scientifico sono composti da personalità di calibro internazionale

AL VIA IL FLOWER FILM  FESTIVAL TRA PREMI A CONCORSO E  RICONOSCIMENTI

Ad Assisi dal 16 al 18 luglio nelle sale della pinacoteca in piazza del Comune

 

Assisi, 28 giu. (Avi News) - Torna per la sua IV edizione “Flower film festival”, rassegna con concorso internazionale di cinema, ispirata ai temi legati a natura, ambiente, architettura del paesaggio, usi e i costumi del territorio, turismo, ecologia, botanica e florovivaismo, che sarà ospitata ad Assisi, nelle sale della pinacoteca in piazza del Comune, da venerdì 16 a domenica 18 luglio. La tre giorni, dedicata alla settima arte, con proiezioni di documentari, film, lungometraggi, cortometraggi e videoclip, per cinema e televisione, è organizzata dall’associazione “Palladium productions” e prevede il concorso “Silver Flower” e diversi premi che saranno consegnati durante le serate della manifestazione.

Tre i riconoscimenti, oltre al Silver, infatti, che sono già stati assegnati dal comitato scientifico del festival e sono il “Golden Flower”, riservato agli autori che hanno realizzato un’opera, che si è distinta in un festival o in sala per qualità e validità artistiche, quest’anno assegnato a Tonino De Bernardi con “Pane/Piazza delle Camelie”; il “Platinum Flower”, premio alla carriera riservato ai grandi autori nazionali e internazionali, vinto da Luigi Di Gianni con “Magia Lucana” e “Nascita e morte nel Meridione”. Il “Palladium Flower” è, invece, dedicato alle opere di alto valore artistico, etico e morale e va a Karma Chukey, Piero Verni e Mario Coccodoro con “In marcia verso il Tibet”.

Il comitato scientifico è composto da sei personalità del cinema e della televisione di fama nazionale e internazionale: Vittoria Alliata, scrittrice, traduttrice, giornalista e fotografa siciliana, studiosa del mondo arabo e collaboratrice di riviste internazionali, Elvio Marchionni, studioso di arte medievale, esperto in restauro e pittore spellano d grande spessore, Italo Moscati, scrittore, regista e sceneggiatore che ha collaborato con importanti nomi del cinema italiano come Liliana Cavani (scrivendo tra l’altro “Il portiere di notte”), Luigi Comencini, Giuliano Montaldo, oltre che con le maggiori testate giornalistiche italiane. Fanno, inoltre, parte del comitato Maria Rita Parsi, direttrice della Società italiana di psicoanimazione, membro della Società italiana di psicologia e dell’istituto Riza, Guido Pollice, grande ufficiale al merito della Repubblica italiana per l’attività in campo ambientale, vicepresidente di Green Cross International e presidente della sezione italiana dell’associazione, ed Emilio Trabella, socio dell’Associazione italiana di architettura del paesaggio ed esperto anche in giardinaggio, arboricoltura ornamentale, floricoltura e architettura del giardino.

Di fama internazionale anche i registi premiati e tra questi Luigi Di Gianni, a cui va il riconoscimento alla carriera, autore di numerosi corto e medio metraggi d'ispirazione antropologica, sociale, storica e turistico-culturale, documentari sull'arte, sul cinema e corto - medio metraggi di finzione. Documentarista e regista cinematografico e televisivo, Di Gianni è passato dal documentario alla finzione, dal corto al lungometraggio, dall'inchiesta filmata allo sceneggiato. Ha, inoltre, svolto una lunga e importante attività di docente in numerosi atenei e scuole di cinema italiane.

Durante le giornate del festival spazio anche al “Silver Flower”, dedicato ai lavori di recente produzione, realizzati da giovani autori e registi alla loro prima esperienza (o seconda, ma solo per i lungometraggi). Quattro i film selezionati come finalisti: “Fratelli d’Italia” di Claudio Giovannesi, “Vietato respirare” di Ricky Farina, Pietro Menditto e Diego Fabricio, “Oil” di Massimiliano Mazzotta e “L'Aquila bella mè” di Pietro Pelliccione e Mauro Rubeo. Sarà una giuria, composta da tre personalità del cinema e della cultura, italiane e straniere, a decidere il primo classificato del concorso, che sarà consegnato domenica 18 luglio, tra le 19 e le 20. A seguire, ci sarà un incontro con il regista vincitore.

 

Carla Adamo

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl