La riqualificazione (mancata) di piazza del Quadraretto

31/lug/2010 11.16.21 angelo tantaro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La riqualificazione (mancata) di piazza del Quadraretto.

Centro storico del X Municipio di Roma e la polemica sui manifesti 'abusivi' del consigliere presidente della commissione decoro urbano del X Municipio

Al Quadraro succede anche questo. Una riqualificazione che sta solo nella testa di chi l’ha realizzata, mentre i cittadini si sono visti riconsegnare solo una piazzetta rattoppata e sporca. Sull’asfalto le stesse scritte volgari di prima e qualche bottiglia di birra in più.

Come se non bastasse intorno alla piazzetta del Quadraretto attaccati a tutti i pali e paline, sono apparsi dei manifesti, plastificati e legati con lacci di plastica difficili da rimuovere, che avvisano i cittadini che per iniziativa del consigliere municipale X Municipio Massimo De Pamphilis presidente della commissione urbanistica, viabilità, decoro urbano e vigili urbani, vista la precarietà dell’area è stata realizzata una riqualificazione della piazza con rimozione di tronchi, installazione di recinzione in ferro, panchine e giochi per bambini.

A parte l’uso improprio del plurale (meglio tronco e non tronchi, gioco e non giochi) molti residenti ci tengono a far notare al presidente del decoro del X municipio che ha contribuito egli stesso all’ulteriore degrado della zona attaccando questi inopportuni cartelli che si spera i vigili o chi per loro provvedano non solo a farli rimuovere ma anche a redigerne opportuna contravvenzione al committente.

La piazzetta è stata riconsegna al popolo del Quadraro in maniera non decorosa, sporca, con l’unico vaso di piante secche e piena di barattoli e bottiglie vuote; con le scritte volgari che erano già presenti sulla pavimentazione e con le buche dei lavori rattoppate alla meglio con gli inevitabili dislivelli, i pali della luce arrugginiti e con i segni di tutto ciò che gli è stato attaccato nel corso degli anni.

I lavori lasciano anche un altro dubbio: perché la recinzione è stata installata in modo da restringere ulteriormente il perimetro (per più di un metro)?

Sarebbero utili delle rassicurazioni da parte dell'ideatore di questa iniziativa, che ha ulteriormente ridotto lo spazio utile della piazzetta, che ciò consentirà ancora i mercatini alimentari terra/TERRA (mercato senza mercanti) che il secondo sabato del mese aveva trovato ospitalità nella piazzetta con grande riscontro da parte degli abitanti anche di zone limitrofe.

I residenti avrebbero preferito che il consigliere municipale e presidente della commissione si fosse presentato ai frequentatori della piazza per vantarsi della sua realizzazione perché questo gli avrebbe dato modo di verificare personalmente lo scarso risultato ottenuto evitando l’ulteriore degrado dei manifesti.

Dalla piazzetta del Quadraretto si richiede la rimozione immediata dei manifesti, la pulizia di tutti i pali, il rifacimento della pavimentazione, una spazzatura della piazza, la ripiantumazione di qualche alberello e la pulitura dell’unica secca fioriera.

Non si possono far giocare i bambini in un degrado del genere. Non è gradevole soffermarsi in una piazzetta con scritte volgari sull’asfalto, rabberciato e con sporgenze pericolose. angelo tantaro

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl