NEWS DA PIGRECOEMME

26/mar/2011 15.38.32 Scuola di Cinema Pigrecoemme Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Scuola di cinema Napoli
Se hai problemi a leggere questa email, clicca qui
Da www.pigrecoemme.com a pubblica@comunicati.net

A Corto di Idee: le serate finali di sabato 26 e domenica 27

Dopo un’estenuante selezione la giuria di “A CORTO di idee” ha scelto i cortometraggi finalisti che saranno trasmessi durante le 2 giornate finali dell’edizione 2011 nei giorni 26 e 27 marzo.

Ecco la lista dei cortometraggi che andranno a contendersi il titolo 2011 nonche’ i premi nelle diverse categorie.

Le proiezioni avverranno, presso l’Auditorium O. Niemeyer di Ravello, Sabato 26 marzo con due sessioni, la prima mattutina a partire dalle ore 10 e la seconda pomeridiana che avra’ inizio alle ore 16, mentre Domenica 27 le proiezioni si terranno alle ore 16.30 e precederanno la serata di gala dove verranno annunciati i vincitori.

DA APRILE UN NUOVO CICLO DI CORSI A PIGRECOEMME.

Da aprile partirà un nuovo ciclo di corsi presso la Scuola di Cinema e televisione Pigrecoemme.

Questi i corsi dedicati al cinema:

Alla fotografia sono invece dedicati due corsi:

Sono già da ora aperte le iscrizioni:

Per informazioni: 081 5635188 o corsi@pigrecoemme.com

corso di regia corso di montaggio corso di critica cinematografica corso di scenografia corso di sceneggiatura

Scuola di cinema Napoli

Dal 24 marzo Alla Pigrecoemme, la mostra io. identità opposte
cinquanta autoritratti di giovani fotografi napoletani

La Scuola di cinema e fotografia Pigrecoemme di Napoli torna ad essere un centro espositivo,
aperto alle ricerche visive del contemporaneo: inaugura, infatti, giovedì 24 marzo alle ore 18,00,
negli spazi di Piazza Portanova 11,
la mostra io. identità opposte, raccolta, a cura di Luca Sorbo
e di Corrado Morra, di 50 autoritratti digitali di venticinque giovani fotografi napoletani,
ognuno dei quali chiamato a presentare due autoscatti.
Nei giorni successivi la mostra sarà visitabile, fino al 22 aprile, dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle
13,30 e dalle 15 alle 17,30.

Fotografie sulle certezze e le incertezze della rappresentazione di sé ai tempi del digitale di:
Silvia Bellio, Claudia Biancardi, Vittoria Boccia, Viola Bufano, Alma Carrano, Sabrina
Cirillo, Livia Cosenza, Paola Cundari, Enrico De Luca, Rosalinda Falco, Valeria Ferraro,
Paola Finale, Valentina Fra ioli, Sofia Giordano, Martina Ippolito, Eleonora Ivagnes, Fabia
Lonz, Carla Manno, Serena Mastroserio, Daniela Persico, Daniele Rippa, Pepe Russo, Linda
Russomanno, Loreto Terranova, Gianni Valentino.

La mostra
È una pratica, quella dell’autoritratto, che ci obbliga ad indagare il nostro lato creativo senza
superficialità e ipocrisie. L’autoritratto, in tal senso, assume il carattere di una vera e propria
confessione fotografica, grazie ad una ricerca espressiva, che permette di confrontarsi con sé stessi,
attraverso quello che potremmo definire l’inconscio tecnologico della fotocamera.

Gioco di specchi, allora, esercizio di stile, ricerca sull’identità, invito al conflitto, discorso sul
doppelgänger. La mostra io. identità opposteè di certo tutto questo, ma è anche, soprattutto, un momento in cui un gruppo di fotografi (molti dei quali alla prima esperienza espositiva e la maggior parte di loro legata all’esperienza didattica dei corsi di Fotografia e di Fotogiornalismo di Pigrecoemme) ha avuto modo di interrogarsi su che cosa significhi, nell’imperio e nella diffusione sconfinata della produzione del digitale, cercare, meglio, definire una propria identità �“ con le sue mutevole forme, i disperati fingimenti, l’anelito all’essere �“ in una delle pratiche rappresentative determinanti nella cultura occidentale: l’autoritratto attraverso il medium fotografico, profondamente ridisegnato nel passaggio dall’analogico all’immagine “leggera” e, per definizione, “finita” del digitale.

Un breve approfondimento teorico su tali questioni, partendo
da gli studi sull’ombra di Victor I. Stoichita, potete trovarlo, a cura di Corrado Morra, sul blog di Pigrecoemme


Il corso di fotografia digitale e analogica

Cordo di fotografiaIl corso di fotografia ripartirà il 2 maggio. Il calendario completo e il programma sono alla pagina:
http://www.pigrecoemme.com/corso-fotografia/corso-di-fotografia-2.htm

COSTO DEI CORSI
MODULO A € 200,00
MODULO B € 300,00
MODULO C € 250,00
MODULO D € 350,00
MODULI A+B € 350,00 (invece di €500,00)
MODULI B+C € 450,00 (invece di €550,00)
MODULI A+B+C € 550,00 (invece di €750,00)
MODULI B+C+D € 750,00 (invece di €900,00)
MODULI A+D € 450,00 (invece di 550,00)
MODULI B+D € 550,00 (invece di 650,00)
MODULI A+B+D € 650,00 (invece di €850,00)
MODULI A+B+C+D € 800,00 (invece di €1100,00)

Corso di Fotogiornalismo

Inizio del corso: 14 maggio 2011
Aperte le iscrizioni (massimo 20 iscritti)
Tutte le informazioni sono qui: http://www.pigrecoemme.com/corso-fotografia/corso-di-fotogiornalismo-reportage-napoli.htm

Il corso di fotogiornalismo e reportage di Pigrecoemme, coordinato da Luca Sorbo, storico della fotografia e docente all’Accademia di Belle Arti di Napoli, è diretto a chi, avendo già acquisito le competenze essenziali della fotografia, voglia approfondire le dinamiche del racconto per immagini. Il corso può costituire una solida base sia per intraprendere la difficile, ma affascinante carriera del reporter, sia per impadronirsi di nuove competenze al fine di sviluppare una propria ricerca visiva, ma è anche consigliato al fotoamatore evoluto che voglia approfondire le dinamiche del racconto fotografico e abbia intenzione di collaborare part-time con un'agenzia

Durante il percorso didattico si analizzeranno le problematiche tecniche ed espressive e i molti settori in cui poter sfruttare le competenze di reporter. In tale ottica avremo un incontro con l’agenzia Cuomo, che si occupa di foto sportiva ed in particolare della Società Calcio Napoli e con Natalino Russo, specializzato in fotografia naturalistica e di viaggio e che ha avuto collaborazioni con il Touring Club.

Il cuore del corso sarà tenuto da Gianni Pinnizzotto, direttore dell’agenzia Graffiti di Roma, che da oltre trent’anni lavora da protagonista come fotogiornalista, firmando numerosi reportages per i principali quotidiani e settimanali italiani.

Ogni partecipante dovrà preparare un reportage su un soggetto a sua scelta, che sarà presentato, tramite proiezione, al pubblico e che costituirà la base per la realizzazione di un portfolio.

Stage

Alla fine del corso di fotogiornalismo è previsto per gli allievi uno stage di due mesi, da ottobre a dicembre, con l’agenzia Graffiti, che fornirà ai partecipanti un tesserino di praticantato. Lo stage sarà un’occasione unica per confrontarsi con le problematiche del difficile mercato del fotogiornalismo e per comprendere la propria attitudine ad intraprendere questa carriera o per utilizzare le competenze acquisite in altro modo.

Requisiti

Per partecipare al corso è necessario possedere una fotocamera reflex ed avere le conoscenze basilari della tecnica fotografica e di un programma di fotoritocco.

Il corso di fotogiornalismo si svolgerà a Napoli, presso la scuola di cinema Pigrecomme a partire da sabato 14 maggio 2011.

Il numero massimo di iscritti è 20 

Al link il programma dell'edizione 2011:
http://www.pigrecoemme.com/corso-fotografia/corso-di-fotogiornalismo-reportage-napoli.htm

Il corso di fotografia digitale e analogica

Il corso di fotografia ripartirà il 2 maggio. Il calendario completo sarà online a breve.
La forula rimarrà quella consueta, secondo il programma già pubblicato qui.
http://www.pigrecoemme.com/corso-fotografia/corso-di-fotografia-2.htm

Segui The Others in Tlelevisione

scuola di cinema Pigrecoemme Napoli

Continua la trasmissione dedicata al cinema e all'audiovisivo condotta dal "nostro" Rosario Gallone.
puoi seguirla, in Campania, su  Gt Channel (667 del Digitale Terrestre, indicato come Ntv Music)

CINEMA E ROCK: E' DISPONIBILE ROCK AROUND THE SCREEN
IL TESTO INCLUDE CINQUE SAGGI DI DOCENTI DI PIGRECOEMME

E' uscito nelle librerie il volume Rock around the screen acquistabile anche sul sito dell'editore Liguori.

Curato da Vincenzo Esposito (docente di Storia del Cinema all'Università  degli Studi di Napoli "Federico II", docente di critica cinematografica presso Pigrecoemme e direttore dell'Italian Film Festival di Stoccolma) e da Diego Del Pozzo (giornalista e critico, autore di Ai confini della realtà  - Cinquant'anni di telefilm americani e docente nei nostri corsi dis crittuta per la televisione)Rock around the screen racconta ed approfindisce mezzo secolo di interazione e reciproca influenza tra cinema e rock, due arti giovani che hanno influenzato come null'altro l'immaginario collettivo postmoderno e comprende anche tre saggi di tre dei fondatori di Pigrecoemme: Rosario Gallone, Giacomo Fabbrocino e Corr ado Morra.

Questo l'indice del libro:

Suoni nel buio: un'introduzione di Diego Del Pozzo e Vincenzo Esposito

Prima parte: Storia e storie
Teen-rock movies: la rivoluzione di Elvis e del rock & roll di Diego Del Pozzo
Dalla Terra alla Luna. Cinema, musica e controcultura: i documentari sui megaraduni pop, da Monterey all'isola di Wight
di Vincenzo Esposito

Seconda parte: Temi e generi
Rockumentary: uno sguardo sul genere di Simone Arcagni
Rock & Mock: quando il duro si fa gioco. L'immagine comica del rock su grande e piccolo schermo
di Rosario Gallone

Sguardi sul palco: il rockumentary d'autore di Alberto Castellano
Appunti sull'Opera-rock cinematografica di Giacomo Fabbrocino
Tutto il cinema in un clip. Forme e modi della citazione filmica nel video musicale di Bruno Di Marino

Terza parte: Sguardi e corpi d'autore
Dylan, Alias, Judas e la canzone-film di Antonio Tricomi Campi di celluloide per sempre: il cinema dei Beatles di Michelangelo Iossa
I Pink Floyd: la musica, il palco, la vita, il cinema, il muro
di Giandomenico Curi
The Men Who Fell to Earth. Ascesa e caduta del corpo della rockstar di Corrado Morra

Quarta parte: Testimonianze
Intervista a Julien Temple
a cura di Fabio Maiello

Intervista a Carlo Verdone
a cura di Fabio Maiello
Intervista a Gaetano Curreri (Stadio) a cura di Fabio Maiello
Intervista a Fabio Liberatori a cura di Fabio Maiello

scuola di cinema Pigrecoemme Napoli

Sito web: www.pigrecoemme.com
Telefono: 081 5635188
Email: info@pigrecoemme.com

Pigrecoemme su Facebook
Potete trovarci anche su Facebook.
Per essere aggiornati sulle nostre iniziative potete inoltre:
1)
Diventare "amici" di questo profilo: http://www.facebook.com/pigrecoemme.bis
2) Diventare "fan" di questa pagina: http://www.facebook.com/pages/Napoli-Italy/Scuola-di-cinema-Pigrecoemme/31403505348
3) Iscrivervi a questo gruppo: http://www.facebook.com/group.php?gid=32152252642&ref=ts
4) Iscrivervi alla nostra newsletter: http://www.pigrecoemme.com/newsletter.htm (ma forse lo siete già )
5) Diventare Fan di The Others Magazine, la nostra rivista online di critica cinematografica
6) Sottoporvi al "fondamentale e scientifico" test Quanto sei regista?


Per cancellarti o modificare il tuo account, Clicca qui

Pubblicità gratuita: Bed and Breakfast I Visconti, a Napoli. (Vuoi anche tu una pubblicità gratuita?)

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl