LOS ANGELES: PRESENTAZIONE DREAMLAND LA TERRA DEI SOGNI INTERVISTA A IVANO DE CRISTOFARO

Con Franco è un discorso a parte, perché per me lui ha rappresentato e rappresenta tuttora un maestro di vita, con il quale ho un bellissimo rapporto e nonostante la differenza di età mi sento molto più in sintonia con lui che con alcuni miei coetanei.

17/apr/2011 17.02.14 WBE NEWS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

INTERVISTA A IVANO DE CRISTOFARO

D. Il tuo rapporto con gli Italo Americani ed in particolare con Franco Columbu ?

R. Con gli Italo Americani ho un rapporto di grande rispetto, e di reciproca solidarietà. Con Franco è un discorso a parte, perché per me lui ha rappresentato e rappresenta tuttora un maestro di vita, con il quale ho un bellissimo rapporto e nonostante la differenza di età mi sento molto più in sintonia con lui che con alcuni miei coetanei.

D. Ti senti più italiano  oppure statunitense ?

R. Nonostante io ami alla follia l’America e tutto ciò  che rappresenta, mi sento molto legato all’Italia, un paese il nostro che non cambierei con nessun altro paese al mondo, comunque mi sento metà Italiano e metà Americano.

D. Cosa ti aspetti dal Cinema ?

R. Dal Cinema mi aspetto di poter diventare per molti ragazzi un esempio da seguire, come lo sono stati per me Franco, Arnold e Stallone. Il Cinema è un mezzo che ti permette di poter parlare contemporaneamente a milioni di persone, ed è per questo che sto cercando di mettere un po’ di me stesso in tutti i ruoli che ho interpretato e che interpreterò, Cinema permettendo.

D. A quanti anni hai iniziato ad allenarti ?

R. Ho iniziato ad allenarmi all’età di 14 anni, ma la passione per lo sport in generale l’ho sempre avuta. Purtroppo all’età di 16 anni ho avuto un brutto incidente motociclistico, che mi ha costretto a stare fermo per due anni, ma questo mi ha dato ancora più carica per raggiungere i miei obbiettivi.

D. Chi sono i tuoi maestri ?

R. I miei maestri nello sport, e dai quali ho anche seguito le orme nella vita sono Franco Columbu, Arnold Schwarzenegger, e Roberto Baggio.

D. Hai mai partecipato a competizioni sportive ?

R.  Ho partecipato a molte competizioni sportive soprattutto quando ero più piccolo, spaziavo dalla corsa al nuoto, e poi alcune gare di fitness, ma tutte a livello dilettantesco, e comunque legate al mondo della moda, non sono mai passato al professionismo, perché a mio parere richiede un grande impegno, sia di tempo che di sacrifici in generale, non potevo permettermi questo. Comunque ammiro tutti quelli che scelgono il professionismo.

D. Ti senti un olimpionico senza medaglie  

R. Non mi sento affatto un olimpionico senza medaglie, perché tutta la mia preparazione fisica l’ho mirata al Cinema, sono queste le mie olimpiadi, quindi le mie medaglie sono i Film, e i miei giudici sono il pubblico, che giudica il lavoro e può assegnarmi il primo secondo o terzo posto oppure un inclassificabile.

 

D. Cosa consiglieresti ad un ragazzo che vuole fare sport ?

R. Ad un ragazzo che vuole fare sport consiglio che non ce altra cosa al mondo che ti può far stare meglio, quindi di buttarsi in tutte le discipline che gli piacciono, ma sempre in maniera naturale, mai seguire i consigli sballati che a volte possono arrivare alle orecchie.

D. Sei un allenatore di Vip, chi hai allenato e cosa si prova a far star bene la gente ?

R. Io ho allenato molte persone, tra cui molti personaggi dello spettacolo, per fare alcuni nomi, da Valeria Marini a Ciccio Graziani, da Rosita Celentano ad Antonio Rossi e tanti tanti  altri. Ma sia che fossero Vip oppure persone comuni, la mia soddisfazione maggiore è vederli stare meglio dopo alcune sessioni di allenamento, quella luce che gli brilla negli occhi ti ripaga di tanti sforzi, mi piace molto condividere con gli altri tutte le mie conoscenze.

D. A due anni dal concorso il Più Bello d’Italia in U.S.A. lo rifaresti e quale beneficio ne hai avuto ?

R. Il concorso del Più Bello d’Italia in USA, lo rifarei anche domani mattina, mi sono divertito tantissimo, e mi ha permesso di conoscere tanta gente, ed è comunque un orgoglio poter portare in giro per il mondo un titolo così importante, ma aggiungo anche che tutto và preso come un gioco, altrimenti finisce la magia.

D. A chi chiederesti scusa ?

R. Chiederei scusa a tutte le persone che credono in me e che a volte vorrei dimostrare più riconoscenza, e anche a chi non crede in me. La lista comunque di persone a cui vorrei chiedere scusa è lunghissima, non basterebbero dieci pagine.

D.  Con quale attore o attrice vorresti  recitare ?

R. Con un attore in particolare sono già riuscito a recitare Franco Columbu, un altro con il quale vorrei recitare in un suo film è  Arnold  Schwarzenegger , ma ho avuto l’onore di poterlo avere grazie a Franco nel film Dreamland, molto presto vorrei realizzare un film con Franco, Arnold, Stallone tutti insieme e paradossalmente con un personaggio che non ha niente a che fare con il Cinema, il suo nome è Roberto Baggio. Come interpreti femminili mi piace moltissimo Jennifer Aniston, della quale ne sono pure innamorato, come Italiana in questo momento non saprei, come uomini mi piacerebbe lavorare con Raul Bova e Gabriel Garko.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl