DREAMLAND LA TERRA DEI SOGNI PREMIO MACCIO CAPATONDA 2011

05/ago/2011 12.25.43 WBE NEWS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Anche quest'anno è andata, avete votato in centinaia e dopo una settimana di seggi abbiamo i dati definitivi del Premio Maccio Capatonda 2011. Diciamolo subito: non c'è stata gara. Come vedrete tra poco, questo è stato l'anno di Dreamland. Il "film che scriverà una pagina di storia del cinema italo-americano" ha infatti vinto in tutte e quattro le categorie.

Un cappotto totale che, nonostante sia indubbiamente meritato, rischia di adombrare i meriti degli altri undici candidati e dei molti personaggi nominati. Non dimentichiamoci quindi degli "argenti" di questa splendida edizione. Come il sorprendente exploit di In The Market, l'horror che fa "paura come non mai" e che vi ha conquistati con lo zucchero, la jeep, la strada, woo. E che dire di Diciottanni: da oggi in poi nessuno di noi potrà più mangiare un piatto di ravioli allo stesso modo. Delude l'OMIGIDIO di Vanzina, soltanto quarto anche se a pochissimi voti dal bronzo. Sempre per un soffio, la realscienza di Varo Venturi riesce ad accaparrarsi il quinto posto ai danni di Elena Bonelli. Per vostra curiosità, i film che si sono aggiudicati meno voti sono stati Balla con noi (solo 4), Goodbye Mama e Il sesso aggiunto.

1. Dreamland, di Sebastiano Sandro Ravagnani - 54.51%
2. In the market, di Lorenzo Lombardi - 15.63%
3. Diciottanni - Il mondo ai miei piedi, di Elisabetta Rocchetti - 6,9%
4. Sotto il vestito niente - L'ultima sfilata, di Carlo Vanzina - 6.48%
5. 6 giorni sulla Terra, di Varo Venturi - 3.8%

Premio Shevchenko - Il testa a testa per l'attore più indimenticabile dell'anno è stato appassionante ma non poteva che vedere la vittoria dell'amico fraterno di Arnold Schwarzenegger. Vigliacco Calzolari si accontenta del secondo posto mentre MALEBBA è stato l'unico a poter affrontare lo strapotere di Dreamland, uscendone tutto sommato a testa alta. Debravadi sghifosi.

1. Franco Columbu, Dreamland - 38.05%
2. Diego Calzolari, Dreamland - 31.31%
3. Francesco Montanari, Sotto il vestito niente - 15.82%

Premio Cucinotta - Anche tra le attrici Dreamland ha avuto la meglio: una conferma necessaria della grandezza di Rita Statte. Stiamo parlando di un'attrice che è riuscita a strappare il Premio Cucinotta alla Cucinotta. Quest'ultima e Ambra Angiolini si sono giocate il secondo posto, ma alla fine l'ha spuntata l'eponima musa del cinema italiano da deridere. Oooh, va bene.

1. Rita Statte, Dreamland - 42.81%
2. Maria Grazia Cucinotta, Un giorno della vita - 20.62%
3. Ambra Angiolini, Notizie dagli scavi - 20.45%

Premio Terrence Malick - Anche qui l'ha spuntata il Ravagnani, complice la serie infinita di deliranti risposte alle critiche che il regista ha disseminato nel web, ma il secondo posto di Varo Venturi premia in modo dignitoso la sua ambizione di risvegliare le nostre coscienze, mentre il terzo posto di Louis Nero suona quasi come un Premio alla Carriera.

1. Sebastiano Sandro Ravagnani, Dreamland - 37.44%
2. Varo Venturi, 6 giorni sulla Terra - 21.3%
3. Louis Nero, Rasputin - 19.13%

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl