IVANO DE CRISTOFARO GIRA A SESTO SAN GIOVANNI

Si gira domani a Sesto San Giovanni una sequenza del film "Fallo per papà" con l'attore italo ameriacano Ivano De Cristofaro, nato a Napoli ma emigrato fin da piccolo in una inedita partecipazione, diretto da Ciro Ceruti e Ciro Villano che ne sono anche i protagonisti.

Persone Eva Henger, Giacomo Rizzo, Salvio Simeoli, Roberta Giarrusso, Massimo Bonetti, Ciro Villano, Ciro Ceruti, Ivano De Cristofaro, Mattia, Nicola, Luca, Annalisa, Cipriano
Luoghi Italia, Europa, Napoli, Castel San Giorgio, Sesto San Giovanni, provincia di Salerno
Argomenti cinema, spettacolo

01/dic/2011 17.01.03 WBE NEWS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si gira domani a Sesto San Giovanni una sequenza del film “Fallo per papà” con l'attore italo ameriacano Ivano De Cristofaro, nato a Napoli ma emigrato fin da piccolo in una inedita partecipazione, diretto da Ciro Ceruti e Ciro Villano che ne sono anche i protagonisti.

 

Il primo Ciak a Castel San Giorgio "Fallo per papà", il primo film diretto e interpretato da Ciro e Ceruti e Ciro Villano, i due attori comici di "Fuori corso". Una commedia di situazione con altri attori di calibro come Massimo Bonetti, Roberta Giarrusso, Salvio Simeoli, e con la partecipazione di Giacomo Rizzo ed Eva Henger. 

La trama: Luca (Ciro Ceruti) e Mattia (Ciro Villano) sono due fratelli, il primo è un pittore geniale, ma incolto e rozzo. Il secondo lavora in un'azienda agroalimentare nel paese di Castel San Giorgio in provincia di Salerno. I due non si vedono da 8 anni, da quando cioè hanno litigato perché Luca si è innamorato di Annalisa (Roberta Giarrusso), la ragazza che il fratello stava per sposare e che ha mollato entrambi sull'altare. Nicola (Giacomo Rizzo) e Cipriano (Massimo Bonetti) cercheranno la loro conciliazione, in una storia che si sviluppa tra gag e momenti di riflessione, con spunti sui nuovi affetti e l'inedita faccia di un sud normale nella sua eccellenza. Con un finale sorprendente. 

Il film tende alla valorizzazione di un territorio, quello dell'agro nocerino-sarnese e in particolare Castel San Giorgio, e del suo distretto industriale "Nocera Inferiore Gragnano", di grande realtà socio-economica e civile. "Questa vicenda", ci tengono a ribadire Ceruti e Villano, "poteva essere ambientata in qualsiasi altro paese d'Italia, se non d'Europa". 

La pagina ufficiale del film "Fallo per Papà"

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl