L'ALBA DELLA LIBERTÀ. SHORT FILM SU GIUSEPPE MAZZ INI

15/mar/2012 20.16.33 FrancescaV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
“Un brigante italiano: magro, pallido, cencioso,
ma eloquente come la tempesta,
ardente come un apostolo,
astuto come un ladro,
disinvolto come un commediante,
infaticabile come un innamorato: Giuseppe Mazzini.”
(Klemens von Metternich, Memorie, Ed. Bonacci, 1991)


Roma, 12 marzo 2012
In occasione della “Giornata dell’Unità d’Italia” (17 marzo), voluta dal Consiglio dei Ministri, si vuole ricordare la figura di Giuseppe Mazzini, del quale quest’anno ricorrono i 140 anni della morte, con lo short film “L’Alba della Libertà”, della giovane regista romana Emanuela J. Morozzi. Patriota, politico, filosofo e giornalista che con le sue idee e la sua azione politica contribuì in maniera decisiva alla nascita dello Stato unitario italiano e alla formulazione di un pensiero di democrazia, plasmato sulla forma repubblicana dello Stato, che nutrì i moderni movimenti europei. Le condanne subite in diversi tribunali d'Italia lo costrinsero, però, alla latitanza fino alla morte, ricordata qualche giorno fa. Ed è in questo momento che si situa il cortometraggio, in fase di mixaggio,
In questo lavoro non viene presentato un eroe, né tantomeno un leader cospirativo e carismatico, ma un uomo stanco, malato, all'ultimo giorno della sua vita; sconfitto da un Risorgimento che non gli appartiene, a cui ha dedicato tutta la sua esistenza, ma pronto ancora a credere e a parlare di libertà e giustizia e a mettersi a nudo, forse per la prima volta nella sua esistenza, nell'amore.
“Ho voluto dipingerlo in maniera inedita, nella sua intimità - racconta la regista - e, forse, anonima quotidianità; nella fragilità e nella verità di un soliloquio negli ultimi momenti della sua esistenza. Immaginando quali siano stati i pensieri di chi come lui ha compiuto gesta che hanno fortemente influenzato la coscienza del proprio popolo. Inoltre, mi è piaciuto riscoprire un Giuseppe Mazzini nella particolarità di un sentimento che ci accomuna tutti: la commozione. Quella commozione insita nel nostro inconscio più recondito, che viene dai primordi, che appartiene a noi dalla notte dei tempi e che ci rende, nonostante la nostra unicità, indiscutibilmente tutti Uguali. Uguali nell’ amore, nelle paure, nelle parole non dette, negli addii”.
Il cortometraggio, della durata di 10 minuti, è stato realizzato nel Comune di Genzano (prov. di Roma), che, patrocinando l’iniziativa, ha messo a disposizione il suo palazzo più importante, lo Sforza Cesarini, con il parco antistante. È stato girato in formato digitale, recitato in Italiano, con sottotitoli in inglese, francese, spagnolo e tedesco.
La troupe è composta da giovanissimi di 20 e 30 anni, che si sono riuniti appositamente per omaggiare Mazzini nell’anniversario della sua scomparsa. Gli attori che interpretano il patriota italiano nelle sue tre età sono: Philippe Guastella- adulto, Daniele Zappalà- giovane, Edoardo Zampini - bambino. La voce del protagonista è di Angelo Maggi, noto e pluripremiato attore e doppiatore italiano, proveniente dalla scuola di Vittorio Gassman. Fanno ancora parte del cast: Manuela Marchetti, giovane donna; Martina Fioramonti, bambina; Ninni Sciandra, madre di Mazzini.
La colonna sonora è stata composta da Marco Valerio Antonini, che ha studiato composizione al conservatorio di Santa Cecilia, e frequentato Masterclass di musica per film con autori come N.Piovani e A.Di Pofi, collaborando con il Centro Sperimentale di Cinematografia, la NUCT e l’ACT a Cinecittà. Nel 2011 vince l’NCN Lab della Fond. Cinema per Roma, nell’ambito del Festival Internazionale del Film di Roma, con la musica per il corto “La legge di Jennifer”, di A.Capitani.
Il progetto “L’Alba della Libertà”, essendo di interesse storico- culturale, verrà presentato nei più importanti festival nazionali ed internazionali.
Biografia Emanuela J. Morozzi
Studia presso l’Università Tor Vergata di Roma dove si laurea in Storia Scienze e Tecniche della musica e dello Spettacolo con lode. Subito dopo inizia il suo percorso artistico nel Cinema Indipendente; muovendo i primi passi nella produzione, andrà poi ad occuparsi della parte organizzativa di corti, lungometraggi e pubblicità televisive. Dal 2009 inizia a curare la parte registica, prima come aiuto regia, ruolo che spesso ancora oggi ricopre, e poi dal 2011 anche come regista e produttrice indipendente.


INFO
Ufficio Stampa
Francesca Vitalini 3393390878
Fernanda Perri 3477898640
Email. lalbadellaliberta@gmail.com
Il trailer è visibile su: http://vimeo.com/37829759; La password è: giuseppe
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl