GEOMETRIE DI LUCE il nuovo film di Alberto Nacci

comunicato stampa SABATO 16 GIUGNO 2012 - ore 17 Presso la Sede dell'Ordine degli Architetti Bergamo Passaggio Canonici Lateranensi 1, Bergamo ajpstudio (image&soundesign) in collaborazione con GAMeC GALLERIA D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA di Bergamo Presentazione al pubblico e alla stampa del nuovo documentario di Alberto Nacci GEOMETRIE DI LUCE Omaggio a Paolo Ghilardi Il documentario "Geometrie di Luce" è l'omaggio del videoartista Alberto Nacci a Paolo Ghilardi, artista bergamasco affermato e apprezzato sia per la personale ricerca espressiva pittorica e plastica sia per l'impegno pubblico e la funzione civile dei suoi interventi condotti in città e in provincia nell'arco di un'attività pluridecennale.

Persone Franco Cortesi, Alberto Zilocchi, Jean Leppien, Mauro Reggiani, Emilio Scanavino, Maria Cernuschi Ghiringhelli, Philip Corner, Erik Satie, Paolo Belloni, Vittorio Gandolfi, Stefania Burnelli, Mario Benedetti, Carlo Curto, Edoardo Milesi, Maria Cristina Rodeschini, Alberto Nacci, Paolo Ghilardi, Caterina Ravasi Ghilardi, Paolo Ghilardi Il, Alberto Nacci Nato, Alessandro Manzoni
Luoghi Roma, Italia, Firenze, Napoli, Torino, Milano, Parigi, Trapani, Salerno, Strasburgo, Venezia, Gorizia, Bergamo, Brescia, Los Angeles, Londra, Uruguay, Atene, New York, Sudafrica, Sonora, San Pietroburgo, Bruxelles, San Francisco, Chicago, Filadelfia, Anversa, Toronto, Bangkok, Bonn, Teheran, Regno Unito, Kent, Carrara, Martano, Bagnatica, Dalmine, Seriate, Stezzano, Cinisello Balsamo, Locarno, Rovereto, Puebla, Barcellona, comune di Bergamo, provincia di Bergamo, provincia di Verbano-Cusio-Ossola
Organizzazioni Liceo Artistico Statale, Mar de La Plata International, Este International, Dalmine, Istituto Tecnico Industriale
Argomenti cinema, arte, spettacolo

31/mag/2012 20.36.38 AJP art joins people Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

comunicato stampa

SABATO 16 GIUGNO 2012 - ore 17

Presso la Sede dell’Ordine degli Architetti Bergamo Passaggio Canonici Lateranensi 1, Bergamo      

 

ajpstudio (image&soundesign)

in collaborazione con

 GAMeC 

GALLERIA D’ARTE MODERNA  E CONTEMPORANEA di Bergamo

 

Presentazione al pubblico e alla stampa del nuovo documentario di Alberto Nacci

 

GEOMETRIE DI LUCE

Omaggio a Paolo Ghilardi

 Il documentario “Geometrie di Luce” è l’omaggio del videoartista Alberto Nacci a Paolo Ghilardi, artista bergamasco affermato e apprezzato sia per la personale ricerca espressiva pittorica e plastica sia per l’impegno pubblico e la funzione civile dei suoi interventi condotti in città e in provincia nell’arco di un’attività pluridecennale.

Alberto Nacci, videoartista e musicista non nuovo e collaborazioni interdisciplinari e alle contaminazioni tra le arti visive, ha voluto raccontare il lavoro e il linguaggio di Ghilardi avviando a sua volta un dialogo artistico e creativo con l’opera e la ricerca dell’artista stezzanese. Ne è nata un’opera di videoarte che gioca con la forma del quadrato e traccia una sintesi espressiva del percorso bioartistico di Ghilardi con particolare attenzione al suo retroterra musicale e un occhio alle risonanze cromatiche e luministiche della sua arte.

Il documentario, oltre che costituire un delicato omaggio a una figura di spicco del panorama artistico bergamasco e nazionale, esprime un’efficace sintesi tra il percorso bioartistico di Ghilardi e l’obiettivo sensibile di Nacci, con testimonianze di Maria Cristina Rodeschini, Edoardo Milesi, Carlo Curto, Mario Benedetti, Caterina Ravasi Ghilardi e dello stesso Paolo Ghilardi.

L’incontro sarà condotto da Maria Cristina Rodeschini responsabile Accademia Carrara – Gamec promotrice dell’iniziativa, con interventi di Stefania Burnelli che introdurrà la proiezione del video di Nacci e degli architetti Vittorio Gandolfi e Paolo Belloni sull’opera e l’attività di Paolo Ghilardi. Sarà questa l’occasione anche per ripercorrere la lunga e preziosa esperienza di Ghilardi, a fianco dello stesso Gandolfi, in qualità consulente del Comune di Bergamo per il colore del centro storico, ruolo che Ghilardi ha svolto con passione e determinazione dal 1982 al 2005.

 

·       Titolo del documentario: Geometrie di Luce

·       Regìa di Alberto Nacci

·       Musiche di Erik Satie interpretate da Philip Corner al pianoforte

Con la partecipazione di Mario Benedetti Carlo Curto Caterina Ravasi Ghilardi, Paolo Ghilardi. Edoardo Milesi, Maria Cristina Rodeschini

·       prodotto da ajpstudio - art joins people (www.ajp.it) - Dalmine (BG)

PROGRAMMA di sabato 16 giugno:

- Apertura a cura dell’architetto Vittorio Gandolfi

- Stefania Burnelli introduce la proiezione di Geometrie di Luce (durata 22’)

- Seguono gli interventi degli architetti Vittorio Gandolfi e Paolo Belloni sull’opera di Paolo Ghilardi

- Modera Maria Cristina Rodeschini 

 

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti


 

Chi é Alberto Nacci

 

Nato a Trapani nel 1957, vive e lavora a Dalmine (BG) dal 1982. Già docente di Progettazione Sonora alle Accademie di Belle Arti di Bergamo e Brescia, dopo una lunga attività di musicista con numerose produzioni discografiche e una ricca attività concertistica si é dedicato alla produzione di documentari di arte e cultura, filmati industriali e didattici e opere di videoarte ricevendo numerosi riconoscimenti a livello internazionale.

I suoi lavori vengono apprezzati in Italia e all’estero e sono stati selezionati in alcuni fra i più importanti festival del cinema e della videoarte al mondo a New York, Los Angeles, Chicago, Philadelphia, San Francisco, Athens, Toronto, San Pietroburgo, Puebla, Strasburgo, Bruxelles, Londra, Parigi, Barcellona, Tehran, Dargle (South Africa), Bangkok, Roma, Milano, Venezia, Firenze, Napoli, Bergamo, Salerno, Verbania, Gorizia.

Con Fireworks ha vinto il Digifestival (total art festival, Firenze), il Tam-Tam Digifestival (Napoli) ed ha partecipato, in rappresentanza dell’Italia, a EURONIGHT08, evento internazionale di videoarte proposto dall’Istituto Italiano di Cultura a Toronto. Con il cortometraggio THE COLOURS OF BLACK ha vinto il Chicago Short Film Festival (art direction) e ricevuto la Mention Spéciale du Jury al Festival du Cinema de Paris. Con THE MOVING TOWN ha partecipato al 61° Festival du Film Locarno, ha ricevuto la Mention Spéciale du Jury al Festival du Cinema de Bruxelles, ha vinto il Philadelphia Documentary & Fiction Film Festival (per la miglior regìa), ha vinto il Festival de Cine Internacional de Barcelona (miglior fotografia), ha vinto Alaska International Film  Award (miglior video musicale), ha ricevuto la Nomination (per il miglior cortometraggio) all’International Filmaker Festival (Kent, UK) ed è stato presentato nella mostra “Parallel Worlds” nell’ambito delle iniziative collaterali alla 53^ Mostra Biennale di Venezia. Con QUIPPE DANCE ha vinto il Philadelphia Documentary & Fiction Film Festival (per il miglior montaggio) e ricevuto la Special Mention of Jury al Punta del Este International Film Festival (Uruguay) ed é stato selezionato per l'evento The Best 6 Short Film in the World  al Mar de La Plata International Film Festival. Il documentario TRA LA TERRA E IL CIELO - Mario Botta, Chiesa a Seriate ha fatto parte del percorso espositivo della mostra  Mario Botta, Architetture 1960-2010 al Mart di Rovereto ed é stato presentato con successo alla GAMeC di Bergamo, alla TRIENNALE di Milano e su RAI 5 (CoolTour). Dal 1982 insegna Matematica negli Istituti Superiori. 

 

Per ulteriori informazioni:

www.albertonacci.it

info@ajp.it

ajpstudio ( 035.37 37 09

 

 

Chi è Paolo Ghilardi


Paolo Ghilardi nasce a Bagnatica nel 1930. La sua è una famiglia molto numerosa: degli otto fratelli il più grande è diplomato in conservatorio e la madre sostiene la passione dei figli per l’arte. Paolo frequenta l’Istituto tecnico Industriale e trova impiego come disegnatore meccanico all’Innocenti e successivamente alla Dalmine. Contemporaneamente segue la scuola serale di Funi, allora direttore dell’Accademia Carrara e partecipa alla prime manifestazioni di rilevo: nel 1953 al Premio Dalmine e nel 1954 al Premio San Fedele a Milano.

Nel 1967 è invitato alla IV Biennale d’Arte di Cinisello Balsamo. Nel 1968 inizia a insegnare Discipline Pittoriche al Liceo Artistico Statale di Bergamo. Da questo momento si dedica con continuità anche all’attività espositiva. E’ del 1966 la sua prima personale alla Galleria Mainieri di Milano e in quegli anni conosce Maria Cernuschi Ghiringhelli, gallerista del Milione di Milano: in questo ambiente frequenta vari artisti e galleristi come Emilio Scanavino, Mauro Reggiani, Folon e Jean Leppien, Manzoni della Galleria La Polena e Martano dell’omonima galleria di Torino, con i quali stabilirà un lungo rapporto di amicizia.

Nel 1969 inizia lo studio dei colori fluorescenti, accentuando l’elemento ritmico attraverso un gioco di bilanciamenti a cui non è estranea la cultura musicale. Verso la metà degli anni Settanta partecipa al Centro Internazionale di Studi d’Arte costruttiva di Anversa-Bonn, assieme all’amico Alberto Zilocchi.

Nel 1976 il campo d’indagine si sposta dalla superficie della tela alla parete, quindi allo spazio inteso come ambiente. Questo studio si concretizza nella realizzazione di un “ambiente” con nastri di alluminio verniciati in colori complementari e applicati alle pareti e al pavimento alla Galleria Lorenzelli di Bergamo.

Nel 1977 comincia a insegnare Teoria del colore e pittura all’Accademia Carrara e nel 1982 viene chiamato dall’Assessore all’Urbanistica Franco Cortesi come consulente per il colore del centro storico, ruolo che ha svolto con passione e determinazione fino al 2005. Realizza vari interventi su commissioni pubbliche, tra cui nel 1980 la prima grande scultura in vetro, dal titolo ATMA, per il cimitero di Stezzano. Vive e lavora a Stezzano.


Con il Patrocinio dell'Ordine degli Architetti PPeC della Provincia di Bergamo

logoOAB

__________________ __________________________ _______________________

Comunicato stampa a cura di Stefania Burnelli - ajpstudio

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl