HELLO CRUEL WORLD @ Sapienza Cinema

Allegati

06/apr/2006 08.31.32 Laura Neri - Ufficio Stampa e Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nell'ambito di SAPIENZA CINEMA,

Piero Pala - direttore artistico di COMPLUS EVENTS -

presenta:


Immagine IPB

HELLO CRUEL WORLD


giovedì 6 aprile 2006, h 20.30
Aula A1- Facoltà di Lettere
Università La Sapienza, Roma

INGRESSO LIBERO

Tutte le proiezioni iniziano alle ore 20.30


In Hello Cruel World, attraverso i film di Bruce Conner, Crossroads e Looking for the Mushrooms, riprende rispettivamente corpo l'orrore prodotto dalla Marina Americana con il test nucleare di Bikini e la ricerca psichedelica che contrassegnò l'esistenza di molti individui che si interessarono all'espansione della propria mente. Turn On, Drop Out
Questo conflitto tra modernità (l'esplosione nell'atollo di Bikini a seguito degli studi sui raggi gamma) e tradizione (ingerire dei funghi allucinogeni) viene riproposto in Two variations on two photography of Tina Modotti da Pierre Hebert con un lavoro per splitscreen in cui l'animatore canadese elabora due fotografie di Tina Modotti cercando di proporre un'armonia tra la natura (la rosa) e la civiltà (un traliccio della corrente).


BRUCE CONNER
CROSSROADS, 1975, USA, 35mm su DVD, b/n, 37'
Musica di Patrick Glesson e Terry Riley
Le 23 riprese utilizzate, relative alla prima esplosione atomica effettuata sott'acqua nell'Atollo di Bikini, derivano da materiale declassificato del Governo degli Stati Uniti.
Conner, che fu tra i primi cineasti a riconoscere nella tecnica del Found Footage la valenza di strumento per la critica della società americana, con Crossroads evidenzia il paradosso dello statuto filmico nel rapporto immagine-suono, dove l'innaturale corrispondenza sonora (la musica di Riley) rafforza il fascino di un avvenimento mostruoso reso per immagini catturate da differenti angolazioni e velocità di ripresa.

BRUCE CONNER
LOOKING FOR THE MUSHROOMS , 1959-65-1996, USA, 16mm su DVD, colore, 15'
Musica di Terry Riley "Poppy Nogood and the Phantom Band," 1968
Il film rispetto alla prima versione e più lungo di cinque fotogrammi per ogni fotogramma originale. Alla ricerca dei funghi magici a San Francisco e in Messico Conner riprende gesti, fiori selvaggi ed effettua un montaggio in maniera lirica nella cinepresa realizzando un film riccamente sovraesposto che in principio fu concepito per essere proiettato in loop, cioè per un numero indeterminato di volte. Con Looking...Conner dipinge un percorso individuale irto e sconvolgente ritornando a filmare e accantonando per un momento sotto generi massmediatici, spot pubblicitari televisivi e film di serie B che costituiscono il materiale principale da cui attinge per il suo archivio di Found Footage.

PIERE HEBERT
VARIATION ON TWO PHOTOGRAPHS BY TINA MODOTTI, Can, 2005, Mini DV, b/n, 40'
Musica di Ana Lara e Michel F. Côté
Voce Sauteme de la Cruz, musica e canto cerimoniale Huichol
Le variazioni elaborate dal cineasta d'animazione Hebert si concentrano su due celebri fotografie di Tina Modotti. La prima riguarda una rosa, l'altra un traliccio della corrente. Due differenti fotografie che servono ad Hebert per orchestrare una danza di segni e forme in continua trasformazione alla ricerca dell'agognata armonia.

----

BRUCE CONNER
Bruce Conner è nato nel 1933 a McPherson, Kansas, ha studiato alla University of Nebraska and Brooklyn Museum Art School. Dal 1960, le sue sculture, film, disegni, e i collage sono stati il soggetto di numerose personali, incluso "2000 BC The Bruce Conner Story Part II," che fu organizzata dal Walker Art Center, Minneapolis, e che girò al Modern Art Museum of Ft. Worth; M.H. de Young Memorial Museum, San Francisco; Museum of Contemporary Art, Los Angeles. Il suo lavoro è stato presentato al Whitney Museum of American Art; San Francisco Museum of Modern Art; the Museum of Contemporary Art Chicago; the Centre Georges Pompidou, Paris; and the Fondation Cartier, Paris. Bruce Conner fu tra i primi a riconoscere nella tecnica del Found Footage la valenza di strumento per la critica della società americana e la gran parte della sua opera è costituita da estratti e materiali di sotto generi massmediatici, spot pubblicitari televisivi, cinegiornali e film di serie B. La colonna sonora pop, genere usato per la prima volta in questo contesto, lo fa ora considerare uno dei precursori dei videoclip.

PIERRE HEBERT
Pierre Hebert è un cineasta d'animazione, un artista multidisciplinare e uno scrittore di testi. Dal 1965 al 1999, egli lavorò al National Film Board in Canada dove diresse una ventina di cortometraggi e un lungometraggio, La Plante humaine. Per pochi anni fu produttore e direttore di studio. Dall'inizio degli anni '80 è stato impegnato in diversi progetti multidisciplinari con musicisti, coreografi e scrittori. Nel 1999 ha pubblicato L'Ange et l'automateuno scritto sul suo personale approccio all'animazione. Sta lavorando ad un ambizioso progetto multimediale Between Science and Garbage, con il compositore americano Bob Ostertag, presentato anche a Napoli presso la galleria della Fondazione Morra nel febbraio 2003. Nel 2003 ha presentato inoltre a Porto, nel Portogallo un ennesimo progetto di Living Cinema Homage to Francis Bacon con Ostertag e Theo Bleckmann.


------------------------------------------------------------------------------------------

21 marzo - 31 maggio 2006

web: www.sapienzacinema.it
info: info@sapienzacinema.it
fax: 06 9963536

---

Immagine IPB
el: 06 44452136 - fax: 06 97 25 6259

---

Immagine IPB

Laura Neri
Ufficio Stampa e Comunicazione
tel: 347 4716598
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl