XII Edizione del Premio Internazionale Napoli Cultural Classic

21/giu/2012 21.17.04 cinzia veneziano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

di Cinzia Veneziano

 

Si è svolta a Nola la XII edizione del Premio Internazionale  Napoli Cultural Classic  nello storico Teatro Umberto.

 

La kermesse, che ormai rappresenta il fiore all’occhiello della città di Nola e che ogni anno vanta numerose presenze sia di pubblico che di personalità  è stata diretta artisticamente dal Presidente dell’Associazione Napoli Cultural Classic, l’Avv. Carmine Ardolino

 

Durante l’evento, ormai diventato un appuntamento fisso nella città di Nola, è anche uno degli eventi più attesi del settore, sono stati assegnati i riconoscimenti  ai personaggi che durante l’anno creano, realizzano o sono protagonisti di successi che il pubblico apprezza, e che proprio per il loro impegno, ricevono un premio che eloggia il proprio lavoro.

 

Anche quest’anno molte le nomination e molti i vincitori a partire dal Concorso Internazionale di Poesia e Narrativa che si è  avvalso dei prestigiosi patrocini della Diocesi di Nola, del Progetto Culturale, del Consiglio Ordine Avvocati di Nola e dell’ Università Parthenope di Napoli,.

 

La premiazione dei cortometraggi e film indipendenti selezionati tra i partecipanti al Concorso “Corti Napoli Cultural Classic 2012” che nelle passate edizioni ha visto premiati artisti quali: Giovanni Guidelli, Yuri Buzzi, Alessio De Leonardis, Gaetano Guida, Arduino Speranza e tanti altri si è svolta il 25 maggio 2012.

 

All’attore Pietro Delle Piane è stato assegnato il Premio Giuria per “Lo sposalizio”, un altro successo per l’attore che già in altre occasioni ha ricevuto riconoscimenti anche per la capacità di interpretazione camaleontica nelle varie figure che ha interpretato con la sua inimitabile ironia.

 

L’attore attualmente impegnato in vari ciack, come nel prossimo lungometraggio dalla regia di Federico Rizzo nella parte del ragioniere della mafia e prossimamente protagonista in un altro lungometraggio che vedrà coinvolto tutto il mondo del Motocross.

 

Per il cinema indipendente il premio ad Antonio Landi per la bella pellicola “Soli al fronte”.

 

Presentatori d’eccezione  gli attori Vanessa Scalera e Filippo Gili, che da perfetti padroni di casa hanno accolto gli ospiti e creato un’ effervescente atmosfera in attesa delle proclamazioni.

 

Presentate le categorie con i film e gli artisti selezionati, e decretati di volta in volta i vincitori.

 

La parte del leone è stata appannaggio del corto “Lo Guarracino” che si è visto assegnati i premi per : “miglior costumi” ad Anna Facchino e Rosaria Riccio“miglior musica” a Pasquale Scialò e “miglior regia” a Michelangelo Fornaro.

 

Al corto “Il passaggio”  assegnati i premi a Marco Chianese per “miglior fotografia” e aRosaria De Cicco che con un intervento breve, ma di forte incidenza espressiva, ha conquistato il titolo di miglior attrice non protagonista.

 

L’ambita “fatina”  è stata consegnata a Luca Cococcetta per la sceneggiatura del corto“Mi fa male” e quale miglior cortometraggio realizzato con Manuele Morgese. Hanno ricevuto il premio, quale miglior attore non protagonistaLuciano Scarpa per il corto“Papà” e Ada Cloro per la scenografia del corto “Sarah”,

 

Giunta dalla Germania, una splendida e affiatata coppia di attori ha dato lustro alla cerimonia : Florian Sonnefeld premiato per “Toy Boy” ed Marie Ernestine Worch per “Adieu Bonjour”, per la sezione cortometraggi stranieri.

 

Risultato miglior film d’autore “Dietro il buio” con l’interpretazione magistrale di Sarah Maestri.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl