Il cinema francese dimostra la propria capacità di attirare produzioni internazionali

05/lug/2012 09.59.30 Business France Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Secondo il CNC (Centro nazionale del cinema e dell’immagine d’animazione), la produzione cinematografica francese si colloca, con 272 film prodotti nel 2011, al suo livello più alto.
Se la produzione e i finanziamenti dei film d’iniziativa francese rimangono complessivamente stabili (207 film, per 1,128 miliardi di euro), il numero delle coproduzioni (120 film nel 2011, rispetto ai 118 del 2010) raggiunge, per i film a maggioranza straniera, un livello storico: 65 film, contro 58 nel 2010, con Germania, Belgio e Italia come principali Paesi di coproduzione.

Il cinema francese conferma così la propria capacità di attirare partner dall’estero. Tra le produzioni straniere girate in Francia nel 2011 vanno notati: “Sherlock Holmes 2” (Stati Uniti), “Chinese Zodiac” (Cina), le serie “TV Death in Paradise” e “Merlin 4” (UK), o i film recentemente realizzati da Clint Eastwood (“Hereafter”), Martin Scorsese (“Hugo Cabret”) e Woody Allen (“Midnight in Paris”).

La filiera “animazione ed effetti virtuali digitali” si conferma molto dinamica, con progetti di livello internazionale come: “The Lorax” (record d’incassi negli Stati Uniti) o il prossimo film di Wong Kar-Wai, “The Grandmasters”. La Francia ha acquisito una reputazione mondiale nel campo degli effetti speciali e nel 3D. Si distinguono società quali Mac Guff, Buf Compagnie o Mikros image.

Ospitando ogni anno il Festival di Cannes e il Festival del film americano di Deauville, la Francia è una destinazione privilegiata in Europa per le produzioni cinematografiche e audiovisive. Gli Oscar ricevuti per il film “The artist” o il successo del film “Intouchables” confermano la visibilità internazionale e il dinamismo del cinema francese. La presenza in Francia di Fox Searchlight Pictures, filiale della Twentieth Century Fox, di Walt Disney Studios Motion Pictures France, di NBC Universal Global networks France, o di Sony Pictures France attesta l’attratività del mercato francese.

Quest’ultima è stata rafforzata nel 2009 con l’introduzione del “credito d’imposta internazionale” (C2I), sistema di sostegno alle aziende straniere i cui progetti sono interamente, o in parte, realizzati in Francia. Il credito d’imposta copre un massimo di 20% delle spese sostenute in Francia. Anche aiuti aggiuntivi erogati da Enti locali sostengono la creazione cinematografica e audiovisiva.

L’Associazione “Film France” indirizza i produttori stranieri verso le società francesi di produzione, mentre l’accoglienza in Francia è facilitata da una rete di uffici di supporto alle riprese sul territorio. Gli studi della regione Ile-de-France o della regione PACA, come quelli di Lille e di Lione, in particolare, sono in grado di accogliere produzioni di livello mondiale.

Per David Appia, Presidente dell’Agenzia francese per gli investimenti internazionali (AFII): «La coproduzione di film a maggioranza straniera ha raggiunto nel 2011 un livello record. La qualità dei professionisti, dei tecnici e degli ingegneri francesi dell’immagine e del suono, come quella del patrimonio naturale, storico e culturale, spiegano in larga parte questo risultato. L’eccellenza delle infrastrutture di trasporto e di comunicazione, l’efficienza dei servizi pubblici e la varietà d’offerta delle strutture di ospitalità rafforzano l’attratività della Francia per gli operatori stranieri di questo settore».

L’Agenzia Francese per gli Investimenti Internazionali (AFII) è l’ente nazionale incaricato di promuovere, identificare ed accompagnare gli investimenti internazionali in Francia. L’AFII facilita la realizzazione del vostro progetto in Francia. L’Ageniza rappresenta l’organismo pubblico di riferimento sull’attrattività e l’immagine economica della Francia. L’AFII si avvale di una rete internazionale, nazionale e locale. L’AFII lavora in partnership con le agenzie regionali di sviluppo economico per fornire un servizio personalizzato agli investitori esteri.
Per maggiori informazioni, consultate il sito Internet www.afii.fr
Contatto stampa: monique.trapenard@afii.fr
Il credito d’imposta internazionale è gestito dal Centro nazionale del cinema e dell’immagine d’animazione (www.cnc.fr), sulla base delle competenze di Film France (www.filmfrance.net)

Contatti in Italia:
 
AFII - Agenzia Francese per gli Investimenti Internazionali - Milano
Dr. Hervé Pottier  - Direttore
Via Cusani, 10 – 20121 Milano
Tel.  02 72 02 25 43
Fax  02 87 66 12  
E-mail: herve.pottier@afii.fr

Per maggiori informazioni:
Contatto stampa:  UBIFRANCE Italia – Pole Presse - Barbara Galli
Corso Magenta, 63 – 20123 Milano
Tel. 02 48 547 310
barbara.galli@ubifrance.fr
www.ubifrance.fr
www.ubifrance.com/it
http://twitter.com/ubifranceitalia

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl