VOGLIONO DEMOLIRE L'IMMOBILE STORICO DI ^LADRI DI BICICLETTE^

06/set/2006 08.30.00 Museo Cinema Roma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter:
IL M.I.C.S. -MUSEO CINEMA SPETTACOLO ROMA
http://mics.pagehere.com
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti. Centinaia di newsletters gratuite, ti aspettano su http://www.mailextra.com
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
COMUNICATO STAMPA ^ arteitaliana@supereva.it^
*********************************************************************


NEL COMPLESSO IMMOBILIARE DI VIA PORTUENSE -BETTONI FU GIRATO IL CAPOLAVORO DI DE SICA ^LADRI DI BICICLETTE^ E QUINDI SI TRATTA DI UN'IMMOBILE STORICO CHE NON PUO' ESSERE ABBATTUTO
*****************************************************************************


NEL COMPLESSO IMMOBILIARE DI VIA PORTUENSE-VIA BETTONI A ROMA (TRASTEVERE- PORTA PORTESE ) ATTUALE SEDE DE. M.I.C.S.- MUSEO DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO DI ROMA , FURONO GIRATE ALCUNE SCENE DEL CAPOLAVORO DI VITTORIO DE SICA ^LADRI DI BICICLETTE^ .
UN VINCOLO DI STATO SIA PER IL PATRIMONIO MUEOGRAFICO , SIA PER LO STORICO IMMOBILE DOVREBBERO IMPEDIRE LA DEMOLIZIONE DI TALE COSTRUZIONE.
UNO ^SCANDALO^ CHE RIGUARDA IL COMUNE DI ROMA ( RUTELLI E SUCCESSORI ) E' STATO INSABBIATO. LEGGETE DI SEGUITO E PASSATE PAROLA..



ANALISI DELLA DISMISSIONE DELL'IMMOBILE DI VIA BETTONI 1
Delibera C.C.n.48 del 27 gennaio 2001

L'ANTEFATTO:
Dicembre 1999: l'Amministrazione Rutelli si trova impelagata in una causa al TAR, proposta dalla Immobiliare Tirrena che denuncia danni subiti per le annullate cubature in zona Magliana e varianti favorevoli ad altre grandi imprese tanto che nel ricorso si accenna ad un possibile "inciucio".
Giugno 2000: al fine di evitare effetti negativi in prossimità delle elezioni il Comune trascura la contestazione giudiziaria, anche se probabilmente favorevole, ed acconsente a proposte transattive della Immobiliare che concernono uno scambio di beni: l'Immobile di via Bettoni ed un appartamento a Fontana di Trevi vengono chiesti per una zona già vincolata a parco naturale denominata Tenuta della Cervelletta sita a Tor Sapienza (in totale abbandono da sempre) e l'impegno a comporre la situazione urbanistica e giudiziale in zona Magliana (per cubature annullate di ambigua valutazione).

IL FATTO
Gennaio 2001: ultimo giorno della Giunta Rutelli, viene presentato in Consiglio per l'approvazione la proposta di giunta (D'Alessandro) n.325. Tale prospetto è inficiato da inesattezze che hanno tratto in inganno gli impreparati e stanchi Consiglieri per l'ora tarda: L'area naturale della Tenuta della Cervelletta è già protetta da legge regionale e l'immobile definito in delibera Castello è in realtà un semplice Casale Signorile "di interesse particolarmente importante" e non di rilevante pregio artistico ed ambientale e per di più totalmente da ristrutturare e quindi non fruibile nell'immediatezza in quanto pericoloso, privo di manutenzione e in uno stato di conservazione già da anni preoccupante. (Vedi relazione di vincolo dei Beni Culturali del 1997 con conseguente obbligo di spese miliardarie del proprietario per impedirne il maggiore deterioramento ex legge 490/99). Inoltre i fabbricati rurali circostanti sono occupati dagli ex contadini che, dato il pluriennale disinte!
resse del privato, vantano in causa un diritto di proprietà per usucapione (avv. Martone). La dismissione di via Bettoni era stata già argomento di discussione consiliare della Circoscrizione XVI che, per decisione unanime aveva formalmente deliberato e notificato il diniego. Tale parere non è riportato nel testo e dall'analisi degli interventi verbalizzati in C.C. traspare un evidente imbarazzo tra gli elementi della stessa maggioranza soprattutto dei consiglieri eletti con voti del territorio Monteverde ben consapevoli che la dismissione dell'immobile avrebbe comportato complicazioni sul riassetto della zona di Porta Portese. (ma. ubi maior minor cessat.)
La mancanza di chiarezza dell'atto proposto al C.C. risulta più evidente quando si fa cenno alle valutazioni dei compendi ed alla compensazione urbanistica: mancano allegati a conferma della serietà e capacità professionale del tecnico interno incaricato (chi è ?). Ma non esiste più l'UTE? La confusione sulle zone edificatorie della Tenuta dei Massimi è tale che neanche i più esperti dell'Ufficio Piano Regolatore sono in grado di venirne a capo. Perché la dott.ssa Zambrini, prima di sottoscrivere l'atto notarile, non ha preteso il certificato di destinazione urbanistica sulle particelle da poco frazionate e passate al Comune con tanta fretta? Perché non è allegata all'atto notarile la pianta catastale dei compendi della Tenuta dei Massimi da porre a confronto con i documenti del Piano Regolatore e verificare anche l'esistenza di altri eventuali titolari delle cubature da compensare?

IL REFUSO
Marzo 2001: Una determinazione Dirigenziale della dott.ssa Zambrini (a tutti sconosciuta anzi negata.), la n. 43, stravolge la delibera del C.C. nella parte in cui si approva la permuta, ma con efficacia sospensivamente condizionata all'approvazione regionale della Variante. Il Dirigente considera questa espressione della volontà consiliare quale "REFUSO" e quindi da annullare ed inoltre favorisce maggiormente gli interessi del privato, concedendogli il comodato gratuito ed il diritto di prelazione sulla porzione dell'area della Tenuta dei Massimi nell'eventualità della caducazione del provvedimento urbanistico di Variante al PRG. (situazione verificatasi a maggio 2002)

L'ADEMPIMENTO DOVUTO
Aprile 2001: Una nuova determinazione Dirigenziale, la n.72, chiarisce le modalità di intervento della Soprintendenza dei beni culturali ed architettonici ma solo su Tenuta della Cervelletta e appartamento di Fontana di Trevi. Stranamente non sono minimamente considerati sotto tutela l'immobile di via Bettoni (anno1910) ed il Museo del Cinema e quindi non richiesti gli atti dovuti per vincoli ope legis 490/99 e DPR 283/00.

L'ATTO DI PERMUTA E TRANSAZIONE
Giugno 2001: Notaio Misurale pag. 12, 13,14 e15 il compendio immobiliare di via Bettoni viene descritto dettagliatamente per la parte catastale con esplicito riferimento al 1928, anno di acquisto da parte del Governatorato, ma viene ignorato il resto sugli atti dovuti secondo il codice dei beni culturali : Vincolo per l'architettura industriale storica con struttura in cemento armato già meta di visite di studenti di architettura,vincolo per la sede del Museo del Cinema quale Associazione senza fini di lucro e con materiale di archivio anteriore al 1930 meritevolmente sovvenzionato dagli assessorati alla cultura di Regione,Provincia e Comune.Inoltre da molti anni è sede di un Comando di Polizia Municipale,servizio oggetti rinvenuti,con 12 Vigili ed un Funzionario Direttivo Amministrativo molto noto e, secondo l'art.826 del codice civile, rientrante nel patrimonio indisponibile. Tutti i dipendenti sono contrari alla dismissione e non vogliono cambiare sede. !
A pagina 27 si semplifica dichiarando che "PORZIONI DELL'IMMOBILE SONO PARZIALMENTE OCCUPATE DA STRUTTURE DELLA STESSA AMMINISTRAZIONE"che si impegna a liberarle entro 60 giorni.dopo più di un anno sono ancora lì. Come sono ancora lì, nelle case rurali della Cervelletta, tutti gli occupanti "senza titolo": famiglia Miccoli o aventi causa, famiglia Eleuteri o aventi causa, famiglia Pizzuti Giorgini o aventi causa, famiglia Lorenzetti Orsini o aventi causa, famiglia Giordani o aventi causa, famiglia Natale Orsini o aventi causa, famiglia Rausa o aventi causa, famiglia Sciarretta Catalani o aventi causa, tranne la famiglia di Silvio Liberatore (vedi pag.23) giusto diritto di abitazione gratuito a lui concesso con atto notarile trascritto il 2 dicembre del 2000 pochi giorni prima della delibera 48.perché? A pag.24 si precisa che l'Immobiliare Tirrena ha iniziato azioni per la liberazione degli immobili stessi, azioni nelle quali il Comune !
di Roma intende subentrare e che a partire dalla data odierna (4 giugn
o 2001) provvederà a gestire con i propri mezzi.dopo più di un anno cosa è stato fatto?

TIRANDO LE SOMME
Valutazione del compendio di via Bettoni concordata 12 miliardi di lire in realtà vale oltre 40 se si considerano i prezzi degli edifici limitrofi, la notevole dimensione in cubatura oltre che in metri quadri e la zona centrale e storica, per non parlare del piano solare e dell'impianto elettrico a norma da poco ristrutturati con esborso miliardario.. Valutazione dell'appartamento a Fontana di Trevi libero da impiegati, valutazione concordata 700 milioni di lire, valore di mercato almeno 1 miliardo e mezzo.Valutazione della Tenuta della Cervelletta concordata 6 miliardi di lire, ma in considerazione di quanto detto sopra"vincoli, stato d'uso, occupazione" non si supera 1 miliardo: Valutazione del compendio in zona Tenuta dei Massimi calcolata su volumetria soppressa di mc 29.091 per lire 6 miliardi e 700, alla fine sono state trasferite al Comune particelle catastali non corrispondenti a tali cubature e quindi la cifra si ridimensiona a 2 miliardi per soli ric!
avi utili. TOTALE: 41 MILIARDI E MEZZO DI BENI COMUNALI CONTRO 3 MILIARDI DI BENI PRIVATI. Per essere una operazione manageriale non sembra favorevole agli interessi dei cittadini.

ULTIMISSIME
In data 17 luglio 2002 è stata effettuata la consegna "parziale" dell'immobile di via Bettoni da parte del funzionario comunale Laici Alberto e per conto del Dirigente arch. Scanferla (con esclusione della parte occupata dal Museo e dalla Polizia Municipale),ma non all'Immobiliare Tirrena come appare nell'atto notarile bensì alla Soc IDRANGEA s.r.l. che si è dichiarata nuova proprietaria. L'ing. Antonelli Nando, qualificatosi per rappresentante di quest'ultima,interpellato telefonicamente dal sottoscritto in data odierna al n.0680690514 non ha voluto per il momento chiarire con quale atto pubblico è avvenuta la vendita né entrare nel merito dei programmi di ristrutturazione ed utilizzo dell'immobile.
Dott. Roberto PAZIENZA
Roma, 20 settembre 2002



********CHI TACE E' UN COMPLICE **************








********************************************




°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
www.mailextra.com - CENTINAIA DI NEWSLETTER GRATUITE!
LA NEWSLETTER IN EVIDENZA DI OGGI:
TELEGUIDA - OGGI IN TV
"TeleGuida - Guida rapida ai programmi TV delle principali emittenti nazionali - Il servizio funziona dal lunedì al venerdì escluso i festivi - Le iscrizioni scadono in ogni caso a fine anno"
Per iscriversi alla newsletter descritta clicca qui: http://www.mailextra.com/newsletter.asp?ID=10523
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Per cancellarsi dal servizio di newsletter clicca qui:
http://www.mailextra.com/elimina.asp?ID=4744
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl