Comunicato stampa: I film della mia vita

20/nov/2006 17.10.00 Scuola di Cinema Pigrecoemme Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Pigrecoemme
PiazzaPortanova, 11
80134 Napoli
Tel/Fax 081-5635188
Email info@pigrecoemme.com
website: www.pigrecoemme.com

 

ComunicatoStampa con preghiera di pubblicazione ediffusione

Ilpresente vale anche come invito 

 

I filmdella miavita

ovvero i film degli altri

Da venerdì 4 Novembrealla Sala Tommaso Campanella, piazza del Gesù 11 –Napoli, gli autori del cinema napoletano raccontano la loro vitadavantiallo schermo ingresso libero

 

 

François Truffaut o PierPaolo Pasolini? Il cinema in bianco e nero o il cinema a colori?

Ildramma o la commedia, il grottesco o il noir…

Nessunocome gli altri, e ognuno padrone della propria cineteca.

Nascecon l’evidente volontà di far esprimere a tutti il proprio linguaggiola primaedizione de “I film della mia vita”,un progetto della Mediateca S. Sofia delComune di Napoli, assessorato alle Politiche Giovanili- ServizioGiovani,in collaborazione con la Scuola dicinema Pigrecoemme.

L’eventovedrà protagonisti, da novembre 2006 a gennaio 2007, quattroregisti, che in altrettanti appuntamenti con il pubblico –per una volta almeno, spettatore-attore –racconteranno illoro romanzo visivo di formazione: così nella SalaCampanella di piazza del Gesù – a Napoli – saranno ospitati Salvatore Piscicelli, Enzo Moscato, Antonietta De Lillo e StefanoIncerti.

L’iniziativasarà presentata in occasione dell’incontro con Salvatore Piscicelli divenerdì24 novembre 2006 alle ore 16, presso la Sala Campanella di Piazza delGesù diNapoli, dal critico e storico del cinema Alberto Castellano.Saranno,inoltre, presenti Francesco Napolitano responsabile dellaMediateca S.Sofia e Corrado Morra, docente  di sceneggiatura della Scuoladicinema Pigrecoemme.

 

   

Il programmadegliincontri alla Sala Tommaso Campanella,piazza del Gesù 11 - Napoli: ingresso libero

 

SalvatorePiscicelli                                                                              venerdì 24 novembre 2006 ore 16

Enzo Moscato                                                                                           venerdì1 dicembre 2006 ore 16

Antonietta DeLillo                                                                                 venerdì 12 gennaio 2007 ore 16

StefanoIncerti                                                                                         venerdì 19gennaio 2007 ore 16

 

Riferimenti:

·                               Mediateca S. Sofia / Via S. Sofia, 7 – 80139 Napoli / tel. 081 456425

            comune.napoli.it/santasofia

·                               Scuola di Cinema Pigrecoemme / Piazza Portanova, 11 – 80138 Napoli/ tel. 0815635188 / www.pigrecoemme.com

 

 

 

CAPOLAVORI E CULT MOVIE / UN FLUIDOSEGRETO DIIMMAGINI E SOGNI

«“I film della mia vita”,nell’accezione truffautiana, non sono solo i capolavori che hannosegnato ilnostro immaginario di cinefili, i cult che rivediamo con semprerinnovatopiacere, le opere d’autore (ma anche i film popolari di genere) checustodiamogelosamente nella memoria (e nella videoteca). Sono anche – esoprattutto –quelli che come emerge dagli scritti del Truffaut critico,rappresentano un’esperienza- umana, filosofica ed esistenziale insieme – estrema. Quelli checonfondono, espesso identificano, arte e vita, sono le tappe di un percorso intimo epersonale, esclusivo e particolare, da condividere con gli altri solonelmomento dell’affascinante rituale del consumo collettivo. Le pellicolecheabbiamo amato costituiscono quasi un fluido invisibile e segreto cheattraversae accompagna la nostra vita, sfidando il tempo e le mode, le tendenze ele(ri)scoperte. Gli incontri con Salvatore Piscicelli, Enzo Moscato,AntoniettaDe Lillo e Stefano Incerti, invitati ad aprire lo scrigno cinefilodelle loropassioni, dei loro sogni, delle loro fantasie, dei loro desideri, aparlare del‘loro’ cinema esemplificato da un videomontaggiodi sequenze, faranno sicuramente scoprire preferenze e avversioniimpensabili, scelte stravaganti, esclusioni imprevedibili. Matracceranno ancheitinerari culturali, intellettuali ed esistenziali di quattro autori diformazioni e generazioni diverse».

Alberto Castellano

«Se è vero che la nostra crescitainizia attraverso l’identificazione con l’adulto, sarà anche vero chedietro ilcammino di ogni regista c’è l’ammirazione o la passione per film dialtriautori.

Quale nome si nasconde dietrol’avventura professionale dei registi che incontreremo? E quali scenedi qualefilm hanno “segnato” la loro carriera artistica?

Per intitolare il nostro ciclo diincontri abbiamo preso in prestito da Truffaut e Pasolini il titolo diduelibri, quelli che forse più di altri testimoniano il loro esserecinefili.Piscicelli, Moscato, De Lillo e Incerti saranno i primi a raccontarciil cinemache hanno amato, che li ha formati o semplicemente quello a cui sisentonoparticolarmente legati.

Altri nomi seguiranno perché la Mediateca S. Sofiacontinuerà ad offrire alla città molti momenti ed eventi connessi alladiffusione della cultura cinematografica».

MediatecaS. Sofiadi Napoli.

 

 

 

 

Gli incontri:

SALVATORE PISCICELLI / Venerdì 24novembre 2006, ore 16

 

Filme autori fondamentali, quelli che contrappuntano il percorso diPiscicelli: siva dal Luis Buñuel di “Losolvidados” (I figli della violenza) al doloroso “Viaggio a Tokyo” di Ozu; da “Luci della ribalta” di CharlieChaplin (che nelle parole delregista resta ilpiù grandemélo mai girato”), a “Zéro de condite” di Jean Vigo. Fino alviaggio all’infernodel Roberto Rossellini di “Germaniaanno zero”.

 

Natoa Pomigliano d’Arco nel 1948, si è occupato di critica cinematograficadal 1970al 1978. Haesordito nel 1979 con “Immacolata eConcetta – L’altra Gelosia”, scritto in collaborazione con Carla Apuzzo, ottenendo diversiriconoscimenti tra cui il Pardo d’Argentoa Locarno. Già dall’opera prima sonoemersi i temi preferiti della sua cinematografia: i ritratti“femminili”,l’attenzione per il Sud, le storie d’amore. Dal sodalizio con Apuzzosono nateanche le sceneggiature dei successivi “Leoccasioni di Rosa” (1981), “Bluesmetropolitano” (1985), “Regina”(1987), “Baby Gang” (1992), “Il corpodell’anima” (1999), e i più recenti “Quartetto”(2001) e “Alla fine della notte”(2003).

Piscicelliè autore di due libri: “Baby Gang” e“La neve a Napoli”.

 

 

ENZO MOSCATO / Venerdì 1 dicembre2006, ore 16

 

Ilviaggio di Enzo Moscato parte dall’ex cinemaCristallo dei Quartieri Spagnoli,l’attuale Galleria Toledo, in cui,sfuggendo ad ogni controllo da parte degli adulti, è cresciutospettatoreeclettico, tra commedia all’italiana – “Ilgiudizio universale” – e cinema d’autore – “La dolcevita” – primo passo verso l’artista multimediale(cinema, teatro e musica) che poi è diventato.

 

Attore,cantante, autore e regista teatrale, si laurea in Filosofia e inizia lasuacarriera artistica a Roma. Dal 1980, scrive e interpreta spettacolianimati dacoraggiose invenzioni stilistiche. Parte del suo teatro (drammi,commedie,monologhi e poliloghi, tra cui “Scannasurece”,“Trianon”, “Pièce noire”, “Rasoi”),è stata pubblicata nel volume “L’angelicobestiario”. Per il cinema ha lavorato in “Morte di unmatematico napoletano” (1992) di Mario Martone; “Libera”(1993) di Pappi Corsicato; “Ilverificatore” (1995) di Stefano Incerti; e “Racconti di Vittoria” (1995), “Maruzzella”(episodio de “I vesuviani”) e “Il restodi niente” (2004) di Antonietta De Lillo.

Direcente è stato protagonista in due opere prime cinematografiche: “Mater Natura” (2005) di Massimo Andreie il “Quijote” (2006) di Mimmo Palladino.

 

 

 

ANTONIETTA DE LILLO / Venerdì 12gennaio 2007, ore 16

 

Echi,memorie, richiami. Antonietta De Lillo intesse un crogiuolo diriferimenticinematografi: dai film dell’infanzia come il “Giamburrasca”televisivo, a “L’incompreso”di Comencini, “Mary Poppins” e “La Caricadei 101” di WaltDisney, fino ai grandi classici come “UmbertoD.” di De Sica, “L’amore fugge”di Truffaut, “Fanny eAlexander” di Bergman. Ma anchefilm curiosi e intensi come quello di Ashbycon Peter Sellers, “Oltre il giardino”.

 

Laureatain Spettacolo al Dams di Bologna, De Lillo, dopo aver lavorato comeassistentea diverse produzioni cinematografiche e televisive, ha fondato la“Angio Film”con cui ha realizzato “Una casa in bilico” (1985),premiato a Taormina, e “Matilda” (1990). Nel 1995 èstata lavolta di “Racconti di Vittoria” cuisono seguiti l’episodio “Maruzzella”del film collettivo “I vesuviani”(1997) e il lungometraggio “Non ègiusto”, presentato a Locarnonel 2001. Dopo una tormentata gestazione, due anni fa ha realizzato “Il resto di niente”, tratto dalromanzo di Enzo Striano che raccontala rivoluzione napoletana del 1799 attraverso lo sguardo di EleonoraPimentel Fonseca.

 

 

STEFANO INCERTI / Venerdì 19 gennaio2007, ore 16

 

L’universocinefilo di Stefano Incerti è segnato soprattutto dal cinema americano,da unautore-culto come Clint Eastwood, eda un capolavoro assoluto quale l’“ApocalypseNow” di Francis Ford Coppola.

 

Nascea Napoli nel 1965, Incerti, e dopo la laurea in Giurisprudenza sitrasferisce aRoma dove inizia a lavorare nel mondo del cinema. Aiuto regista diimportantiautori tra cui Pappi Corsicato, Mario Martone ed EnzoDecaro, nel 1995 realizza il suo primo lungometraggio, “Ilverificatore”, con cui vince il David di Donatellocome miglioresordiente. Nel 1997 partecipa alla 54maMostra Internazionale del Cinema di Venezia con il film collettivo “Ivesuviani”, di cui dirige l’episodio “Ildiavolo in bottiglia” e nel 1999 è al Festivaldi Locarno con “Prima del tramonto”.

Lesue ultime opere sono “La vita comeviene” (2001), il documentario “Stessarabbia, stessa primavera” (2003), e “L’uomodi vetro” (2006), tratto dal libro omonimo di SalvatoreParlagreco ispirato alla storia di Leonardo Vitale,uno dei primi pentiti di mafia.

--

Giacomo Fabbrocino
Responsabile didattica
Pigrecoemme
Piazza Portanova, 11
80134 Napoli
Tel/Fax 081-5635188
Email info@pigrecoemme.com
website: www.pigrecoemme.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl