Berretto a sonagli all'orologio Sarto per signora ala Santa chiara

Berretto a sonagli all'orologio Sarto per signora ala Santa chiara °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter: archivio immagini cinema http://www.archivioimmaginicinema.com °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti.

29/gen/2007 23.20.00 immaginicinema Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter:
archivio immagini cinema
http://www.archivioimmaginicinema.com
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti. Centinaia di newsletters gratuite, ti aspettano su http://www.mailextra.com
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
martedì 30 gennaio ore 11.30
Sala Consiliare del I Municipio del Comune di Roma
Via Giulia 79
conferenza stampa di presentazione dello spettacolo
IL BERRETTO A SONAGLI di Luigi Pirandello
con la Compagnia di Prosa "Annabella Schiavone"
regia di Gabriele Linari
(qui sotto i dettagli)
interverranno il regista e gli attori
Ufficio Stampa
francesco caruso litrico
tel. 06/9534893 cell. 333/4682892
e-mail: fralit@alice.it
--------------------------------------------------------------------------------
dal 6 al 25 FEBBRAIO 2007
TEATRO DELL'OROLOGIO
SALA ORFEO
Compagnia "Annabella Schiavone"
IL BERRETTO A SONAGLI
di L. Pirandello
Prigione è la casa, per chi la scopre trasformata in luogo della colpa. Prigione è dove ci rinchiudiamo o veniamo rinchiusi. Ma prigione è il vincolo in senso astratto, il legarsi, l'esser legati.anche l'uno all'altro. Così tutto diventa prigione per Beatrice, Medea dei nostri tempi e delle nostre terre, che scoprendo la colpa del marito, vede trasformarsi in prigione il legame matrimoniale e decide di rompere i ceppi del ben più vincolante giogo sociale: l'onore. In un mondo freddato dall'apparire, il calore spunta, timida goccia di sangue su un bianco corpo (morto solo apparentemente), come la punta di un paradossale iceberg di passioni cocenti. Questo gigante alla deriva è l'onore personale (opposto, qui, a quello sociale, fatto di apparenze), il riscatto dal tradimento. All'opposto troviamo un altro monolite, l'inappuntabile scrivano Campa, pietra posata su tanta ipocrisia, che paga con la stessa moneta il folle mondo dei sotterfugi. Ed è proprio in questo mondo prefabbr!
icato, monoblocco e standardizzato, che i personaggi si muovono, come in un incubo quotidiano, in una stanza delle torture inflitte o subite col sorriso congelato. Il sangue ribolle ma il pallore sociale ha la meglio con un'invenzione geniale tipicamente pirandelliana: l'istituzionalizzazione di una bianca, salvifica pazzia.
"Siete contenta ora?" domanda Fana a Beatrice all'inizio del capolavoro del 1918, e la domanda risuona per le scene a venire, in una ricerca instancabile di un bene inafferrabile. Un gioco al massacro che non prevede vincitori; una società claustrofobica di auto-reclusi; un mondo dell'apparire in cui chi più si vuol mostrare procede per "sottrazione di sé". Un mondo in cui l'Io si annulla, la coscienza si frammenta e l'identità si disperde nella trama di tutte le parole dette e non potute (volute?) dire
con
GINO AURIUSO, ANNA DISSABO, SABRINA DODARO, GEREMIA LONGOBARDO, TITO MANGANELLI, ANTONELLA SCHIAVONE
costumi
FRANCESCA SERPE
musiche originali
JONTOM
regia di
GABRIELE LINARI


TEATRO SANTA CHIARA AL CASALETTO
VIA DEL CASALETTO, 691 tel. 06/ 90283009 PORTUENSE
sabato 3 febbraio ORE 21
domenica 4 febbraio ore 18
" Sarto per signora"
commedia in tre atti di georges feydeau
adattamento e regia di daniela danesi
"Un gros succès de fou rire": così venne definito dalla critica nel 1887 Sarto per Signora, primo grande successo dell'allora venticinquenne Georges Feydeau:
E in effetti questa esilarante pièce, senz'altro tra i capolavori di Feydeau, è un meccanismo comico perfetto, un congegno a orologeria che strappa risate a ripetizione. Dopo la "prima", i critici dissero che era praticamente impossibile sentire le battute degli attori a causa delle risate del pubblico, per cui gli interpreti furono costretti a mimare le parole per continuare lo spettacolo.In Sarto per Signora, attraverso una storia di scambi d'identità, tresche, sotterfugi ed equivoci, rivivono l'atmosfera frizzante e la voglia di divertirsi della Parigi di fine '800.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
www.mailextra.com - CENTINAIA DI NEWSLETTER GRATUITE!
LA NEWSLETTER IN EVIDENZA DI OGGI:
CIALDAGRASSA
Quello che alcuni non vogliono far sapere ma che è giusto far scoprire a tutti
Per iscriversi alla newsletter descritta clicca qui: http://www.mailextra.com/newsletter.asp?ID=6221
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Per cancellarsi dal servizio di newsletter clicca qui:
http://www.mailextra.com/elimina.asp?ID=2113
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl