CINEWAY INIZIO ATTIVITA'07-08

12/set/2007 11.10.00 CINEWAY LA STRADA DEL CINEMA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

LA STRADA DEL CINEMA”

www.cineway.it

I corsi di cinema organizzati da McKenzie Bros




Ripartono i corsi annuali di cinema di CINEWAY di Milano per l’anno accademico 2007/08, presso la sede di Via Piranesi, 43 - tel/fax 02-73951673.


Cineway è un progetto di formazione ideato e finanziato dalla Casa di Produzione McKenzie Bros con l'intento di creare un centro polivalente nella città di Milano, in cui studenti e professionisti possano collaborare a promuovere e sviluppare nuove tendenze in ambito cinematografico e televisivo.


L'attività formativa racchiude i principali settori cinetelevisivi e si articola attraverso corsi specialistici di durata annuale coadiuvati da seminari, workshop e corsi intensivi.

Per tutto l'anno Cineway promuove rassegne e serate culturali che vedono coinvolti professionisti del settore.


A fine anno gli allievi, sotto la supervisione dei docenti, realizzano cinque film cortometraggi destinati alla circolazione nei festival nazionali e che entreranno in concorso per l'attribuzione del premio “Ciak d'Oro” nelle diverse categorie.


All'attività didattica è affiancata un' attività di inserimento nel mondo del lavoro. Gli allievi più promettenti, infatti, saranno messi in contatto con case di produzione cine-televisive italiane con la possibilità di effettuare degli stage.



I CORSI IN PROGRAMMA PER L'ANNO 2007-08



Regia e linguaggio cinematografico

Il film. Fasi di produzione e ruoli tecnico/artistici/organizzativi. L’inquadratura. La scena. I campi e i piani. La prospettiva. L’angolazione. Inquadrature oggettive e soggettive. Le inquadrature in movimento. Il campo/controcampo. Il piano di ascolto. Le inquadrature in movimento. Cenni di scrittura. Il soggetto. La scaletta. Il trattamento. La sceneggiatura. Lo story-board. Il decoupage. Lo spostamento dell’attenzione. Il fuori campo. Lo scavalcamento di campo. Gli obiettivi. Cenni di tecnica fotografica. Gli effetti speciali (dallo stop-motion ai CGI). La direzione degli attori. La colonna sonora. Analisi di un cortometraggio (scaletta, trattamento, sceneggiatura tecnica). Scrittura di una scena e sua realizzazione. Esercitazioni pratiche varie. Sono previste inoltre analisi di spezzoni di film per approfondire lo studio del linguaggio cinematografico.

Frequenza: 21 lezioni di 3 ore (il giovedì ore 18:15), 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico (*) con 12 ore di proiezioni.

Gli allievi dirigeranno i film cortometraggi realizzati in collaborazione con i componenti degli altri reparti.

Inizio: 01 novembre 2007 ore 18:00. Posti: 12.


Montaggio digitale Avid

Introduzione al linguaggio cinematografico, dal fotogramma alla scena. Il montaggio continuo, il cut e vari tipi di stacchi. Movimenti di macchina. Montaggio discontinuo. Composizione del quadro. Inquadrature bilanciate e sbilanciate. Il fuori campo. Introduzione alla storia del montaggio cinematografico. I pionieri, Griffith, Ejzenstejn, Pudovkin. Principi di montaggio elettronico. Il nastro magnetico, funzionamento della registrazione video. Il segnale video, le piste del nastro magnetico, i formati video. Il montaggio (lineare e non lineare) e in assemble/in insert, il time code. Studio dei vari formati e macchinari professionali sia analogici sia digitali. Avid XPress. La color correction. Gli effetti. Il trattamento dell’audio (sincronizzazione col video, mixaggio ed equalizzazione del suono). Gli allievi realizzano diverse esercitazioni di vari prodotti video (fiction, musicali, documentari)

Frequenza: 21 lezioni di 3 ore (il mercoledì ore 21:00), 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico (*) con 12 ore di proiezioni.

Gli allievi monteranno i film cortometraggi realizzati in collaborazione con i componenti degli altri reparti.

Inizio: 31 ottobre 2007 ore 20:45. Posti: 8.


Ripresa e Direzione della fotografia

La Troupe. L’Attrezzatura. Il piano regia ed il lavoro di immaginazione del direttore della fotografia. I Corpi Illuminati: proiettori, diffusori, riflessi ecc. La luce. Linguaggio cinematografico Piani e inquadrature fondamentali, movimenti di macchina, salto di campo ecc. Illuminazione di un set, la direzione della fotografia, la luce ed il movimento. I formati video. I Segnali video. La Ripresa, settaggio del monitor, bilanciamento del bianco, guadagni, ecc.

La ripresa e l’illuminazione in esterni. L’ottica. L’inquadratura. La camera a spalla. Il carrello. Lo zoom. Il sonoro ed i livelli audio. Approccio al documentario: realizzare interviste ed immagini di copertura. Effetti speciali: il croma key ed altri effetti.

Frequenza: 21 lezioni di 3 ore (il lunedì ore 19:30), 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico (*) con 12 ore di proiezioni.

Gli allievi realizzano le riprese, la fotografia e il suono in presa diretta dei film realizzati in collaborazione con i componenti degli altri reparti.

Inizio: 29 ottobre 2007 ore 19:15. Posti: 10.


Filmaker

Il cinema: la produzione cinematografica delle major, il prodotto autoriale e la figura del filmaker. La troupe: Regista, direttore della fotografia, operatore, ecc. Come si realizza un film: dall’idea alla distribuzione. La stesura di un film su carta: l’idea, il soggetto, la scaletta, il trattamento, la sceneggiatura, il piano regia. Linguaggio cinematografico: il campo, il fuoricampo la macchina da presa, lo sguardo in macchina, la finzione di realtà

Il linguaggio dell’immagine: l’inquadratura (campi e piani), bilanciamento di un immagine. La luce, il colore, il fuoco e lo sfocato. Il montaggio: il linguaggio dello stacco, il tempo, la scena, la sequenza, il piano sequenza. Fiction. La produzione e l’edizione. Spoglio della sceneggiatura. La fotografia: la telecamera, il cavalletto, la spalla, bilanciamento del bianco, otturatore, diaframma, ottiche ecc. Il disegno luminoso di una scena.. Le luci

Frequenza: 21 lezioni di 3 ore (il martedì ore 18:30), 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico (*) con 12 ore di proiezioni.

Gli alunni realizzeranno le riprese dei backstage dei film di metà anno e un film cortometraggio in autonomia a fine anno.

Inizio: 30 ottobre 2007 ore 18:15. Posti: 12.


Produzione, aiuto regia e segretaria di edizione

Elementi di linguaggio cinematografico. La scrittura di un progetto. La figura del direttore di produzione e la gestione dei preventivi, permessi, contratti. L’organizzazione delle riprese. L’aiuto regia e la ricerca delle location. I casting. Lo spoglio della sceneggiatura e la verifica del fabbisogno di scena.

Il piano di lavorazione. L’ordine del giorno sul set. L’edizione cinematografica. La continuità. La compilazione del bollettino di edizione. Il minutaggio delle scene. Analisi dei differenti ruoli sul set. La troupe. Le attrezzature. Le fasi di lavorazione di un film. Dal soggetto alla sceneggiatura. Le fasi di lavorazione: la preproduzione e la gestione del set. Studio del piano regia e dello storyboard. La post-produzione ed il montaggio. La distribuzione.

Frequenza: 21 lezioni di 2 ore (il lunedì ore 21:00), 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico (*) con 12 ore di proiezioni.

Gli allievi gestiranno la produzione dei film cortometraggi realizzati in collaborazione con i componenti degli altri reparti.

Inizio: 29 ottobre 2007 ore 20:45. Posti: 12.


Fotografia di Scena

Il corso si propone come affiancamento professionale alla figura del fotografo di scena. Vi si esamina inoltre la fotografia nei vari settori.

Accompagna da subito l'allievo nella realtà produttiva del set fotografico, fornendo competenze e capacità operative applicate alla fotografia di scena.

Frequenza: 10 lezioni di 2 ore (il giovedì ore 19:15).

Gli allievi realizzeranno le foto di scena e di backstage degli otto film-cortometraggi prodotti durante l'anno.

Inizio: il corso avrà inizio a raggiungimento del numero minimo di iscritti (entro il 21 febbraio 2008 ore 19.00). Posti: 8.





Dizione

Il percorso formativo e' articolato attraverso l'analisi teorico-pratica dell'espressione vocale, della fonetica, della impostazione della voce, della articolazione e della pronuncia.

Frequenza: 10 lezioni di 2,5 ore (il Mercoledì ore 20:00). Inizio: 31 ottobre 2007 ore 19,45. Posti: 8.

Scenografia ed effetti speciali

Storia della scenografia. Elementi di linguaggio cinematografico. La sceneggiatura, lo story-board ed i rapporti sul set. Lo spoglio del copione. La pianificazione del progetto. Tecniche per la realizzazione di bozzetti e modellini. I preventivi. L’artbayer. L’analisi del set, lo spazio, l’arredamento e gli oggetti di scena. Realizzazione pratica di costruzione di scene. Elementi di fotografia. L’utilizzo dello spazio in base all’inquadratura. Effetti speciali di trucco e realizzazione di maschere. L’utilizzo del colore. I materiali ed il loro utilizzo a seconda delle necessità. Realizzazione di pannelli (lavorazione di legno, cartapesta, polistiroli, etc).

Frequenza: 6 lezioni di 2 ore, 2 lezioni di 4 ore, 11 lezioni di 3 ore (il lunedì ore 19:30), 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico (*) con 12 ore di proiezioni.

Gli allievi costruiranno le scenografie dei film cortometraggi realizzati in collaborazione con i componenti degli altri reparti.

Inizio: 29 ottobre 2007 ore 19:15. Posti: 12

Sceneggiatura cinematografica

Teoria e tecniche della scrittura drammaturgia. L’idea e il suo processo creativo. Struttura drammaturgia di una sceneggiatura. Dall’idea al soggetto. Soggetto, scaletta, trattamento. Caratteristiche tecniche di una sceneggiatura e tipologie. La costruzione del personaggio. I dialoghi. L’adattamento da altre fonti. L’arte di inventare storie. Dall’attualità al racconto, il contributo biografico, il contesto come fonte di ispirazione. L’arte di vedere. Il rapporto tra percezione visiva e conoscenza. Elementi di estetica dell’immagine. Cenni di storia dell’immagine dall’idolo all’immagine digitale.

Frequenza: 38 lezioni da 2 ore (il lunedì e il giovedì ore 19:00), 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico (*) con 12 ore di proiezioni.

Gli allievi scriveranno le sceneggiature dei film cortometraggi di fine anno realizzati in collaborazione con i componenti degli altri reparti.

Inizio: 29 ottobre 2007 ore 18:45. Posti: 12.


Recitazione cinematografica livello I e livello II

Studio della consapevolezza del proprio corpo nello spazio e la relazione con gli altri. Il gruppo: fiducia, relazione, ascolto. Il corpo, rilassamento, lo spazio. Elementi di espressività: azione e intenzioni; il conflitto, testo e sotto testo. L’improvvisazione. Elementi di dizione. Esercitazioni tratte da scene di film. Imparare a gestire un testo (con azioni e intenzioni) davanti alla telecamera. Lo studio del personaggio.

Linguaggio cinematografico di base (inquadrature, campi, piani, movimenti di macchina). Studio delle sceneggiature e lavoro sui film.

Livello I

Frequenza: 21 lezioni di 2,5 ore (il martedì ore 18:30) e 21 lezioni di 2 ore (il giovedì alle ore 21:30), 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico (*) con 12 ore di proiezioni.

Gli allievi reciteranno nei film cortometraggi realizzati in collaborazione con i componenti degli altri reparti.

Inizio: 30 ottobre 2007 ore 18:15. Posti: 12.

Livello II

Frequenza: 21 lezioni di 2 ore (il martedì alle ore 21:30) e 21 lezioni di 2,5 ore (il giovedì' ore 18:30) , 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico (*) con 12 ore di proiezioni.

Gli allievi reciteranno nei film cortometraggi realizzati in collaborazione con i componenti degli altri reparti.

Inizio: 30 ottobre 2007 ore 21:30. Posti: 12.

After effect

Introduzione al linguaggio cinematografico, l'arte dei titoli di testa e degli effetti speciali di post produzione. L' interfaccia utente; il concetto di layer; importare il materiale; l'uso degli strumenti da disegno; manipolare riprese già effettuate; la correzione colore avanzata. Creazione e movimento delle maschere; i canali alpha, il motion blur. La creazione ed animazione dei titoli. Il Motion Tracking, applicare un tracker; stabilizzazione ed effetti. Il bluescreen e il greenscreen, i limiti della composizione ottica; gli spazi colore e la composizione digitale; la scelta dei campioni; il feathering dei contorni; le aree uniformi; le garbage matte; ripulire le immagini da comporre; grana e imperfezioni; il problema della luce riflessa; eliminare il blue spill; il color matching. Il 3D, i layer 3d, l'utilizzo della camera virtuale.

Frequenza: 21 lezioni di 2,5 ore (il Martedì ore 21:30). 6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico con 12 ore di proiezioni (*). Gli allievi creeranno i titoli di testa e di coda dei film cortometraggi di fine anno e tutti gli effetti richiesti.

Inizio: 30 ottobre 2006 ore 21:15. Posti: 8.




Storia e tecnica del linguaggio cinematografico (*)

Il corso offre uno sguardo tecnico critico sul linguaggio cinematografico attraverso la storia del cinema dalle origini ai giorni nostri. Verrà analizzata la grammatica del cinema nei termini e nelle inquadrature, nei tempi e nel montaggio partendo dai Lumière ed arrivando ai giorni nostri.

6 incontri di 2,5 ore di storia e linguaggio cinematografico e con 12 ore di proiezioni. Frequenza obbligatoria per tutti i corsi che lo prevedono.



Per iscriversi è necessario sostenere un colloquio e un test di selezione da lunedì a giovedì, tutti i corsi hanno un numero chiuso (da 8 a 12 alunni), La frequenza è serale ed obbligatoria per 80% delle lezioni.

Per prenotare il colloquio chiamare lo 02-73951673 entro il 22 ottobre 2007.


Cineway, la strada del cinema
via Piranesi 43
20137 Milano
TEL. 02/739 51 673
www.cineway.it
 
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 
 
Il contenuto e gli allegati di questo messaggio sono strettamente
 confidenziali, e ne sono vietati la diffusione e l'uso non autorizzato (art. 616 - 196/2003).
 
Qualora il presente messaggio Le fosse pervenuto per errore, Le saremmo
grati se lo distruggesse e, via e-mail, ne comunicasse l' errata
ricezione all'indirizzo info@cineway.it
 
 
 
 
This e-mail (and any attachment(s)) is strictly confidential and for use
only by intended recipient(s) (art.  616 - 196/2003).
 
If you are not an intended recipient(s), please notify
info@cineway.it promptly and destroy this message.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl