LEGGI E DIFFONDI - UNA VITTORIA DELLA CULTURA AUTONOMA

26/gen/2004 15.00.09 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

M.I.C.S.– MUSEO “ JOSE’ PANTIERI” DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO -ROMA-



-*****************************************************************_________________________________________________________________ * *DICHIARATO UFFICIALMENTE

di ^grandissimo valore storico ^ con DECRETO DEL 9-7-2003 ( Soprintendenza Beni Culturali dello Stato Italiano )

* RICONOSCIUTO UFFICIALMENTE CON DECRETO DELLA REGIONE LAZIO del 1-8-2003 n.373

* DEFINITO ^ DI GRANDE INTERESSE ED INDISCUTIBILE VALORE ^ DALLA GIUNTA DEL COMUNE DI ROMA con DELIBERA DEL 20 –10-2000 n° 1124



_____________________________________



Via Portuense 101 (Porta Portese ) tel 063700266 e-mail ^ mics@email.it ^



******************************************************************





IMPORTANTI LETTERE DI FELLINI-MORAVIA-LEONE



A JOSE' PANTIERI FONDATORE DEL M.I..C.S.



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Roma 16-10-1982



Caro Pantieri,







seguo da anni l'utile lavoro svolto dal Centro Studi Cinetelevisivi(*) da te fondato e diretto con tanta passione.



Sono convinto che i vari servizi creati in seno al Centro ( cineteca,fototeca, biblioteca ecc. ) siano di grande utilità alla collettività.



In particolar modo apprezzo la campagna che tu hai promosso per la valorizzazione del patrimonio filmico italiano.



Spero vivamente che gli Enti pubblici, i Ministeri, le regioni e i Comuni, si decidano a fornire gli aiuti necessari per salvare il patrimonio della cineteca e per portare avanti il lavoro intrapreso.



L'idea di creare un laboratorio di restauro e di conservazione ottimale delle pellicole mi sembra ottima e molto necessaria.



Non ti scoraggiare e vedrai che prima o poi anche in Patria troverai chi comprende e aiuta un così importante lavoro.



Con i migliori saluti e auguri



FEDERICO FELLINI



*) La lettera, storica, fu scritta nel lontano 1982 quando il M.I.C.S. -Museo Internazionale del Cinema e dello Spettacolo, si chiamava ancora con la sua denominazione iniziale.







**************************************************







telegramma del 14-12-1987







JOSE' PANTIERI TEATRO SISTINA (*)



via Sistina



OO187 ROMA



________________________________







CARO PANTIERI



MI SPIACE NON ESSERE PRESENTE AT QUESTA SERATA CHE EST IL CORONAMENTO DI UN TUO LUNGHISSIMO LAVORO SVOLTO CON AMORE STOP



MI AUGURO CHE IL PROPOSITO DI UN MUSEO DEL CINEMA AT ROMA POSSA REALIZZARSI SECONDO IL TUO ANTICO SOGNO



E PRENOTAMI LA STANZA PIU' GRANDE PER UN MIO MONUMENTO EQUESTRE.



AUGURI BUON NATALE







FEDERICO FELLINI

*****************************************************************





*) Questo telegramma-testamento è di notevole importanza .



Fu inviato in occasione di una manifestazione organizzata da Josè Pantieri e dal M.I.C.S. Museo Internazionale del Cinema e dello Spettacolo per la SETTIMANA INTERNAZIONALE DEL CINEMA MUTO. In tale occassione furono premiati personalmente SERGIO LEONE, MIRANDA MARTINO e altre personalità . Fellini doveva ricevere il TROFEO M..I.C.S. e non potendo venire personalmente inviò questo messaggio.







___________________________________________________________

***********************************************************

SERGIO LEONE







Caro Pantieri,



innanzitutto voglio dirti grazie per la tua opera di missionario che da anni conduci per la salvaguardia del cinema muto italiano ed internazionale.



Ma il ringraziamento maggiore ti deve venire dal pubblico tutto che, per tuo merito, nel presente e nel futuro , avrà la possibilità di una testimonianza reale e specifica di come nacque e prolifico’ la più grande forma di spettacolo mai inventata.



Il mio grazie sentimentalmente particolare in quanto congiunge due grandi affetti:quello filiale e quello professionale. Come a te noto , mio padre Vincenzo fu pioniere di questa mirabile invenzione.



Il futuro ( ed il segreto) di quest’arte è per me racchiuso in quell’arcana lanterna dove una signora dal grande cappello ,abbagliata dal sole,scendendo dal treno della stazione di Ciotat scatenò l’atomo della fantasia, dando vita ad emozioni inarrestabili che hanno fatto del cinema un mito eterno.



Con i migliori saluti



SERGIO LEONE Roma 11 DICEMBRE 1987 -

In occasione della consegna del TROFEO M.I.C.S.__________________________________________________

*****************************************************************



ALBERTO MORAVIA ( scritto autografo del 1986 s.d.)



***************************



A JOSE' PANTIERI,







IL CINEMA MUTO FORSE, PER BREVE TEMPO, E' STATO IL VERO CINEMA.



FAR CONOSCERE IL CINEMA MUTO OLTRE AD UTILE DIVULGAZIONE , E' UN PREZIOSO ACQUISTO PER LA CULTURA,



INVIO I MIEI MIGLIORI AUGURI DI SUCCESSO.

ALBERTO MORAVIA







___________________________________________________________

*.^ Il Museo Internazionale del Cinema e dello Spettacolo: un patrimonio da salvare^



Articolo di Francesco Cicerone pubblicato su ^ PROMETHEUS^ n.38 anni II dell’11-11-2002-

­­­­­­­­­­­­________________________________________



Un tesoro unico e straordinario, d'inestimabile valore, riconosciuto e stimato nel mondo, considerato rara memoria storica e collettiva: è il preziosissimo patrimonio che custodisce il Museo Internazionale del Cinema e dello Spettacolo (M.I.C.S.), fondato nel 1959. Frutto dell'iniziativa dello storico, filosofo e idealista "puro", Josè Pantieri, questa istituzione culturale è ora, dopo ben quarant'anni (finalmente), visitabile ed aperta alla collettività grazie anche alla struttura di ben 1500 mq, in via Portuense 101 (a Porta Portese) nel centro della capitale. Tutto bene direte. Non è proprio così. Raggiunta una certa stabilità, dopo mille e più sacrifici di singoli privati, invece il MICS rischia di morire per cause che appaiono poco chiare e per nulla condivisibili. Il Comune di Roma, spesso sensibile alla cultura, ha invece - in questo caso - svenduto ad una società immobiliare, l'enorme complesso di Via Portuense-Via Bettoni. Quest'atto dovrebbe determinare il trasloc
o dell'intera struttura e dell'inestimabile ricchezza: e l'intimazione di sgombero ("avverrà anche con la forza, se necessario", si legge nell'ordinanza) non si è fatta certo attendere. La comunicazione è pervenuta al Museo, il 5 luglio 2002. Da allora nessuno s'è premurato di fornire valide sedi alternative (non è certo tale quella proposta dal comune, dell'ex autoparco dei vigili, infestato dall'amianto) e non si è mai preso in considerazione, seriamente, il fatto che non si tratterebbe di un semplice trasloco o di semplici suppellettili. Un trasferimento della struttura insomma potrebbe determinare danni irreparabili e renderebbe impossibile - forse per anni - la fruizione di questo singolare ed importante ambiente e della sua immensa memoria storica. Oltre a cineprese, proiettori, cimeli e costumi d'epoca, il museo ospita una cineteca con cinquemila film rari del periodo del "muto", un emeroteca, una fototeca (due milioni di foto) con dagherrotipi dal 1950, una bibliot
eca. Ma anche reperti teatrali, oggetti del circo, di musica, della r
adio. È per questo, per la sua tutela, che si alza il grido di allarme e di denuncia, in maniera del tutto naturale, da parte innanzitutto dello stesso direttore. A questo subito si sono unite le voci e l'impegno di molti altri uomini di cultura, parecchie associazioni come l'AKKUARIA, l'Unione Europea Giudici Scrittori, l'Antiarte 2000, l'Adramelek Theater, l'Artistika, etc…). Per ciò che rappresenta nel mondo della cultura, per la stabilità e per l'efficienza locativa (appena raggiunta), crediamo e diciamo che il MICS non deve essere trasferito (almeno a queste condizioni) ed inoltre invitiamo tutti ad unirsi al movimento d'opinione, a quest'onda dissenziente, altresì propositiva, che sta nascendo intorno: questo caso dimostra - insieme a tanti altri - sempre più, che nel nostro Bel Paese, vige oramai la supremazia dell'economia sulla cultura e sull'arte. C'è da riflettere se, in seguito alla vicenda, il giudice drammaturgo Gennaro Francione ha elaborato la bozza dell
a DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'ARTE (DUDDA) cui hanno già aderito tutti i membri del Comitato di Difesa del Museo del Cinema di Roma. È quindi più che lecito chiedersi - e viene davvero da pensare - se sia possibile spostare un patrimonio così pregiato ed immenso senza aver prima determinato e stabilito il come, il quando, il dove o affermato il perché.

* * * *

LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'ARTE

Preambolo: - considerato che ogni creativo ha i propri diritti;- considerato che il primato dell'arte e della cultura sull'economia rende la tutela del diritto all'arte e al sapere dell'uomo prioritaria di fronte ad ogni altro interesse materiale ed economico;- considerato che il riconoscimento da parte della specie umana del diritto alla creatività e al sapere, fondato su Liberté, Egalité, Fraternité, costituisce il fondamento della coesistenza della vita nel Mondo; - considerato che un concreto diritto di accesso all'arte e alla cultura - inteso in rafforzativo quale diritto a non essere esclusi - è fondamentale per l'elevazione dell'Uomo, il che si realizza sostituendo l'attuale modello gerarchico a Piramide della società con la nuova struttura Sferica di platonica memoria;- considerato che all'autore dell'opera, portavoce del sapere e dell'arte espresse in nome dell'Uomo in Grande, va riconosciuto il diritto morale d'autore e solo un limitato diritto di sfruttamento comme
rciale, ciò al fine di conciliare la creatività individuale col diritto economico e morale di ciascuno di usufruire della sua opera;- considerato che la primarietà dell'arte sull'economia comporta l'affermazione di un diritto incondizionato all'espressione e all'informazione senza che alcuna censura possa essere praticata;- considerato in particolare che l'educazione alla creatività e al sapere è il fondamento della disciplina della nuova infanzia affinché impari a osservare, a comprendere, a rispettare e amare il Mondo in uno spirito di libera eguaglianza, gratuità e solidarietà delle opere;- considerato, infine, che l'Utopia del Nuovo Mondo è realizzabile soprattutto attraverso Internet e va coltivata sostituendo al modello dell'Uomo Burocrate la figura dell'Uomo Artista.

--------------------------------------------------------------- ****************************************

RIPORTIAMO UNA PRIMA PARTE DI

TESTIMONIANZE E RICONOSCIMENTI RILASCIATE DA ALCUNI VISITATORI DEL MICS -

MUSEO INTERNAZIONALE DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO DI ROMA via Portuense 101 , TRATTE DAL LIBRO

DEI VISITATORI- PRIMA PARTE- PERIODO INIZIALE( IL M.I.C.S. ERA IN VIA BETTONI 1 E NON ANCORA ERANO ALLESTITE LE SALE CHE ATTUALMENTE SONO VISITABILI IN VIA PORTUENSE 101 ( di 1500 mq. con un patrimonio enorme )

VIENI PRESTO A VISITARE IL MUSEO PRIMA DELLA

MINACCIATA "CHIUSURA" PER UNA MANOVRA DI "SOFFOCAMENTO"... E-MAIL

"mics@email.it"

tel-fax 063700266

_______

*********************************************

INTANTO UNA DELLE TESTIMONIANZE DEL 3-4-2003

^SEMPLICEMENTE STUPENDO ^

MARCO E SERENA



poi risaliamo al passato...



.....................................



20-05-1997

Finalmente una grande eredità, per un grande futuro.



Padre Angelo Arpa s.J.



02-06-1997

Con tanti auguri di un futuro radioso per l'' importante e il

prezioso materiale del MICS e per una persona di grande umanità,

Josè Pantieri.

(

Raiuno ) ....



18-06-1997

Desidererei che la nostra visita fosse foriera di una svolta

incisiva per la vita di questo incredibile museo!



......

18-06-1997

Affinchè la nostra visita ridia voce ad un cinema per troppo

tempo rimasto muto!!



.....

19-06-1997

Sono letteralmente ammirato e sbalordito dalla qualità e dalla

ricchezza del materiale contenuto in questo museo che meriterebbe

maggiore considerazione dalle autorità competenti. Un grazie per

quanto ci ha saputo dare l'' amico Josè Pantieri. Bellissimo. Un

amante del cinema muto e non .......



Avv. Antonio Anelli



19-06-1997

Dicono che prima di morire uno vede passare davanti agli occhi

la sua vita, come un film. Beh, speriamo di no perchè io l'ho vista qui!



.....

08-07-1997

Incredibile! C'' è proprio un sacco di roba! ! Per un appassionato

di cinema venire in un posto come questo é un sogno!.



......

08-07-1997

Credo che non possa esistere un premio adeguato alla passione,

alla tenacia, all'' amore di Josè Pantieri per il cinema ( muto

e non ). Dona dignità culturale - per il godimento altrui - a

tutto quanto ha raccolto nei tanti anni. Adesso dovrebbe essere

compito di chi la parola " cultura " pronuncia molto spesso,

troppo spesso.



Tonino Scaroni ( giornalista de " Il Tempo " )



22-07-1997

Complimenti per la straordinaria raccolta di materiale e per il

suo lavoro appassionato. Spero di poter collaborare a lungo con

la vostra federazione.



....

22-07-1997

Per un momento ( ! ) ho quasi perso lucidità. E'' rarissimo

incontrare tanta passione e impegno, e anche il luogo non é dei

più comuni del resto ( ! ). Ma tutto per amore.



.....

22-07-1997

Ho appena attraversato i meandri di quello che non esito a

definire " Il giardino proibito " del Cinephile fronte a tutto

ciò ci si rammarica di non poter salvare tutto e subito. Spero

che questo posto miracoloso diventi visibile a tutti.



.....

06-08-1997

Un posto meraviglioso dove ci si può nutrire solo di grande

cinema.



....

28-08-1997

Meriterebbe di più, molto di più.



.....

28-08-1997

Vivissimi rallegramenti per la meravigliosa raccolta di tanto

materiale di gran valore artistico e culturale, con l'' augurio

di ottenere, al più presto, locali degni della sua raccolta e

del suo straordinario lavoro.



Gloria Ballester Medici



17-09-1997

Per chi ama il cinema, questa non può essere che una

piacevolissima sorpresa. Complimenti per la tenacia nel reperire

tutto il materiale presente in questa sala. Un lavoro veramente

straordinario!

Gianmarco Lentini

15-10-1997

Che tanta passione, tanta competenza, trovino il giusto

riconoscimento! Forza, w il cinema, viva il suo grande amante

Josè Pantieri.



.....



21-10-1997

Bello e vivo. Bisogna uscire allo scoperto!



Mario ...



27-10-1997

E'' stato il giorno più bello! Grazie.



D' Amore Pia ( Napoli )



27-10-1997

Well done! lovely! thank you!



Astrid Francione ( Malta )







27-10-1997

Sono rimasto felice per questa giornata che ho vissuto in questo

ambiente meraviglioso.



Francione ...( Napoli )



27-10-1997



.....

06-11-1997

La ringrazio per avere conservato con tanto amore queste

bellissime " cose " e spero che i suoi sogni si possano

avverare.



.....

09-12-1997

Un magnifico tuffo nel passato che deve essere condiviso e

salvaguardato.



.....



09-12-1997

Sono entrata nella vera " mecca del cinema"

.....

08-01-1998

Complimenti per lo sforzo e la generosità di questo lavoro!

Tenere duro!

Flaminio Di Biagi



01-09-1996

Complimenti! Finalmente dopo tante battaglie sei riuscito ad

ottenere un primo risultato con i locali. Vedrai che adesso

grazie alla tua perseveranza riuscirai ad ottenere ciò che meriti

per la passione che ti ha fatto progredire in tanti anni di

lavoro. Credo che tu sia abbastanza vicino al traguardo. Insisti

e gli amici ti aiuteranno.

Franco Cauli

( ANSA )





04-09-1996

Con vera emozione ho visitato questo museo del cinema, frutto

della grande passione ed intelligenza dell'' amico Josè Pantieri,

e lo ringrazio a nomi di quanti amano il cinema e la storia

della nostra civiltà contemporanea. Spero che sia l'' inizio di

una più vasta struttura. Anche lo Stato e gli Enti locali siano

sempre più attenti e propulsivi per iniziative come questa, il

cui ruolo é prezioso per

l'' intero mondo delle comunicazioni.

Carmelo Rocca

( Direttore

Generale dello Spettacolo )





17-09-1996

Affascinato da questa immensa raccolta e cosciente di quanta

passione sia servita per riunire tutto questo e quanto sudore!

Amedeo …

( Biblioteca dello

Spettacolo )



17-09-1996

Fra i primissimi ad avere la visione di questa eccezionale ed

unica al mondo raccolta di cimeli

dell'' arte dello spettacolo congratulandoci con il Comune di roma

per averLe dato un iniziale " spazio " e con Josè Pantieri per il suo coraggio e la sua

passione non poco emozionanti auguriamo le migliori fortune !

Eleonora

Ferraguti Novelli e Aldo Ferraguti





22-09-1996

Con molti complimenti e tanta invidia.

Bruno Rossetti



24-09-1996

Una bellissima sensazione.

.....

24-09-1996

Bellissimo - stupendo.

.....

10-10-1996

Grazie per rendere ancora vivo il piacere del cinema.

In bocca al lupo.

Stefania Maldera





17-101-1996

Una storia lunga cento anni.

Angelo Mercuri



22-10-1996

Un museo visto, purtroppo, di fretta ma bellissimo. Con la

speranza di un rapporto meraviglioso.

Luigi Romaglioli



14-01-1997

Veramente un grande spettacolo! Molti auguri, che possa continuare

e progredire nel futuro.

Riccardo Redi

( Storico del Cinema e

capo redattore della rivista " Immagine " )

15-01-1997

Uno straordinario viaggio / museo. Un'' avventura per il " nostro "

passato.

Carlo Gentile

( TG2 Rai )



20-01-1997

Un'' opera veramente meritevole della più grande considerazione. E

lo Stato Italiano?

Paola Danesi

( Figlia del pioniere

del Cinema Muto )



22-01-1997

Con l'' augurio che questo prezioso materiale possa esser visto e

fruito da migliaia di visitatori.

Alberto Mondini

( collaboratore dell'Enciclopedia Treccani )

27-01-1997

Sono contenta di scoprire che sia ancora viva la vera passione

per il cinema e per la cultura.



Francesca Mezza



28-01-1997

Lieto di collaborare ad una così grande opera.

.....

30-01-1997

Chissà se CRONACA VERA riuscirà a farsi ascoltare.

Grazie.

.....

30-01-1997

Passione, serietà, amore per l'' Arte ( quella vera ... ) sono

elementi di altri tempi. E'' proprio vero, per capire meglio il

presente e il futuro bisogna guardare il passato!

I sogni che albergano in noi non svaniranno mai.





30-01-1997

Da un operatore televisivo che ama il Cinema " ossia quello vero

" ed i suoi ricordi " quelli sani ".



21-01-1997

Se il cinema costituisce la memoria storica degli ultimi cento

anni di storia del nostro paese é " GIUSTO " che questa memoria non vada perduta e va reso meriti a chiunque compie degli sforzi per far sì che tutti possano

ricordare.

Prof. Avv.

Piero Sandulli

( Assessore al

Comune di Roma )



21-02-1997

Sia pure visto di sfuggita, e ripromettendomi di tornare con più

tempo, il Museo mi sembra estremamente ricco di cose belle e importanti. Intuisco che ci sia soltanto un tesoro nascosto, che studiosi e amanti del cinema

sarebbero molto interessati a vedere. Occorrerebbe soltanto che il

museo avesse una sede dignitosa ed una struttura operativa ed

organizzativa tale da assicurare il migliore funzionamento sia dal

punto di vista espositivo sia da quello propulsivo di attività

ed iniziative. Importante e da valorizzare adeguatamente l''

immensa fototeca.

Michele De Luca



S. D.

E'' stata una bellissima sorpresa!

Otello ....



26-02-1997

Mi sono sentito come quell'' uomo del Vangelo che " ha trovato

un TESORO nel campo ". Per questo patrimonio, costruito con

sudore e lacrime, ma soprattutto con AMORE.

Ti sarò sempre vicino e ... faremo grandi cose!

Don Domenico Vangimigli

05-03-1997

Una visita veramente interessante. Speriamo che presto questo

Museo possa essere aperto al pubblico affinchè tutti possano

apprezzare la ricchezza di queste documentazioni.

Rossana Bellitto



13-03-1997

Oggi sono venuto grazie alla mia trasmissione " Sereno Variabile "

ed ho scoperto uno dei posti più belli ed interessanti per

quella che per me rappresenta forse uno fra gli scopi più

importanti nella mia vita ... il mondo nel cinema. Spero di

poter portare fortuna per un prossimo futuro, con la speranza di

poter vedere realizzato al più presto questo mio sogno.

L. G. M. " Luigi

Rizza " ( RAI2 )





20-03-1997

Grazie per una nuova emozione. Auguri per un lungo periodo di

produzione e lavoro.

Maria Raffaella Migiano

( Ente Nazionale

Italiano Turismo )



22-04-1997

Mi e Vi auguro che con il modesto contributo di un servizio

televisivo riusciate a risolvere entro il 2000, i vostri problemi

senza ricorrere ancora all'' aiuto della Madonna del Fuoco,

diventata vostra protettrice ( in assenza di altri ).

Adriano Amidei Migliano

( giornalista

ANICAFLASH )



22-04-1997

Un augurio che tanto tesoro trovi la sua giusta collocazione.

Rodolfo Ludaria



S. D.

Per un cinema sempre più grande, ed un uomo grande con un

tesoro grande.

Adriano Amidei Migliano

( ANICAFLASH srl )



S. D.

Josè carissimo ti auguro di cuore di poter realizzare il tuo

Museo del Cinema, il materiale l'' hai, il coraggio anche!

Roberto Chiti





* seguono altri tre grossi volumi in corso di trascrizione che saranno

diffusi appena possibile



***fine















blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl